Ibn Hawqal

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
mappa del mondo di Ibn Hawqal (X secolo)

Abū l-Qāsim Muhammad b. ‘Alī al-Nāsībī, detto Ibn Hawqal, in in arabo: ابن حوقل (Baghdad, ... – ...), fu un mercante, geografo e viaggiatore arabo.

Visse la sua giovinezza a Baghdad. A causa di una ingente perdita patrimoniale iniziò nel 943, un viaggio trentennale nelle regioni dell'Islam.

Nel 973 visitò la Sicilia.

Ritornato a Baghdad nel 976, raccolse le sue impressioni di viaggio nell'opera Kitāb al-masālik wa l-mamālik (Libro delle vie e dei reami), edita a Leida da M. J. de Goeje nel 1873 per la Bibliotheca Geographorum Arabicorum (BGA), ispirata in parte all'omonimo lavoro geografico di Istakhrī.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • J.H. Kramers, Opus geographicum auctore Ibn Haukal sec. textum et imagines codicis constantinopolitani..., Lugduni Batavorum (Leida), 1938-9.
  • Michele Amari, Biblioteca arabo-sicula, Torino-Roma, Loescher, 2 voll., 1880-1.
  • Francesco Gabrieli, «Ibn Hawqal e gli Arabi di Sicilia», in: L'Islam nella storia, Bari, Dedalo, 1966, pp. 57-67.
  • Viaggiatori arabi nella Sicilia medievale a cura di C. Ruta, Edi.bi.si., Messina, 2003.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 95296958 LCCN: nr92033150