Ian Paisley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ian Pasley
DrIanPaisley.jpg

Primo ministro dell'Irlanda del Nord
Durata mandato 8 maggio 2007 –
5 giugno 2008
Capo di Stato Elisabetta II
Vice primo ministro Martin McGuinness
Predecessore David Trimble
Successore Peter Robinson

Leader del Partito Unionista Democratico
Durata mandato 30 settembre 1971 –
31 maggio 2008
Predecessore Carica creata
Successore Peter Robinson

Membro dell'Assemblea dell'Irlanda del Nord per North Antrim
Durata mandato 25 giugno 1998 –
25 marzo 2011
Predecessore Carica creata
Successore David McIlveen

Membro del Parlamento per North Antrim
Durata mandato 18 giugno 1970 –
6 maggio 2010
Predecessore Henry Maitland Clark
Successore Ian Paisley Jr.

Leader del Partito Unionista Protestante
Durata mandato 1966 –
30 settembre 1971
Predecessore Carica creata
Successore Carica abolita

Dati generali
Prefisso onorifico The Reverend e The Right Honourable
Suffisso onorifico PC
Partito politico Unionista Democratico
Alma mater Barry School of Evangelism
Professione Ministro di culto
Ian Richard Kyle Paisley
Monogramma del Parlamento Europeo
Unione europea
Parlamento europeo
Luogo nascita Armagh
Data nascita 6 aprile 1926
Luogo morte Belfast
Data morte 12 settembre 2014
Partito Unionista Democratico
Legislatura I, II, III, IV, V
Gruppo Non iscritti
Circoscrizione Irlanda del Nord

Ian Richard Kyle Paisley (Armagh, 6 aprile 1926Belfast, 12 settembre 2014[1]) è stato un politico nordirlandese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di un catechista battista, venne ordinato sacerdote dal suo stesso padre. Dopo gli studi di teologia, fonda la Free Presbyterian Churc (la Libera chiesa presbiteriana) e un giornale, il Protestant Telegraph. Nel 1971 ha fonda il DUP, partito democratico unionista. Venne soprannominato "Mister No", a causa della sua inflessibile opposizione a qualsiasi trattativa con i cattolici.

La sua avversione verso i cattolici lo portò a contestare, nel 1988, la visita di papa Giovanni Paolo II al parlamento europeo, definendolo Anticristo. Dopo l'accordo con i cattolici del Sinn Féin per la creazione di un governo congiunto, il giorno 8 maggio 2007 ha giurato davanti al parlamento regionale dell'Irlanda del Nord, assumendo la carica di primo ministro del governo autonomo della regione. Rassegnate le dimissioni, il 5 giugno 2008 ha ufficialmente passato il testimone all'ex ministro delle finanze Peter Robinson, attuale leader del DUP.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Riccardo Michelucci, Storia del conflitto anglo-irlandese. Otto secoli di persecuzione inglese, Bologna, Odoya 2009, ISBN 978-88-6288-045-9

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Former first minister and DUP leader Ian Paisley has died, bbc.com, 12 settembre 2014. URL consultato il 12 settembre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 79426950 LCCN: n50051819