Ian Jones

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ian Jones
Dati biografici
Nome Ian Donald Jones
Paese Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Altezza 198 cm
Peso 104 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Seconda linea
Ritirato 2002
Carriera
Attività provinciale
1988-1993 600px Celeste.png Northland 66 (?)
1993-1999 North Harbour North Harbour 53 (?)
Attività di club¹
1996-1999 Chiefs Chiefs 38 (?)
1999-2001 Gloucester Gloucester 32 (10)
2001-2002 Wasps Wasps 18 (5)
Attività da giocatore internazionale
1990-1999 Nuova Zelanda Nuova Zelanda 79 (42)
Palmarès internazionale
3º posto RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 1991
Finalista RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 1995

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate all'11 aprile 2013

Ian Donald Jones (Whangarei, 17 aprile 1967) è un ex rugbista a 15 e conduttore televisivo neozelandese, già seconda linea degli All Blacks in tre edizioni della Coppa del Mondo.

Cenni biografici[modifica | modifica wikitesto]

Proveniente dalla provincia rugbistica di Northland, con cui esordì nel campionato provinciale neozelandese, debuttò nel 1990 negli All Blacks contro la Scozia a Dunedin; un anno più tardi partecipò alla Coppa del Mondo di rugby 1991 in Inghilterra giungendo fino al terzo posto e dal 1992 formò una duratura coppia di seconde linee insieme a Robin Brooke[1].

Fu, ancora, finalista nella Coppa del Mondo di rugby 1995, dove la Nuova Zelanda perse 15-18 contro il Sudafrica la partita decisiva per il titolo mondiale; nel 1996, con la nascita del Super Rugby, entrò nella franchise di Waikato degli Chiefs, in cui militò fino al 1999; quello fu l'anno del termine della sua carriera internazionale, singolarmente di nuovo contro la Scozia a Edimburgo nei quarti di finale del torneo.

Nella stagione successiva emigrò in Europa, agli inglesi del Gloucester[2], in cui rimase due stagioni, per poi annunciare il suo ritiro[3], sul quale ritornò per rispondere a una chiamata dai London Wasps quando era già tornato in Nuova Zelanda[4]; alla fine della stagione giunse il definitivo ritiro.

Tornato in patria è divenuto conduttore e commentatore televisivo per Sky TV[5] e, dal 2009, è membro dell'Ordine al merito della Nuova Zelanda per il suo contributo al gioco del rugby[6].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Membro dell'Ordine al merito della Nuova Zelanda - nastrino per uniforme ordinaria Membro dell'Ordine al merito della Nuova Zelanda
«Per il contributo al rugby»
— 31 dicembre 2009[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Tom Barclay, Greatest Rugby World Cup XV: second row middle jumper profiles - Ian Jones in The Daily Telegraph, 10 agosto 2011. URL consultato l'11 aprile 2013.
  2. ^ (EN) Chris Rea, Rugby Union: Mannix masters Bristol in The Independent, 5 dicembre 1999. URL consultato il 12 aprile 2013.
  3. ^ (EN) All Black Jones to retire in BBC, 3 maggio 2001. URL consultato il 12 aprile 2013.
  4. ^ (EN) Robert Kitson, Wasps stirred up by Jones' resolve in The Guardian, 29 settembre 2001. URL consultato il 12 aprile 2013.
  5. ^ (EN) Dylan Cleaver, Goodbye Marshy - Sky gets serious in The New Zealand Herald, 25 giugno 2011. URL consultato il 13 aprile 2013.
  6. ^ a b (EN) New Year Honours List 2010, Department of the Prime Minister and the Cabinet of New Zealand, 31 dicembre 2009. URL consultato l'11 aprile 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]