I segreti di Osage County

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I segreti di Osage County
Logo i segreti di osage country.png
Logo italiano dal trailer del film
Titolo originale August: Osage County
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 2013
Durata 130 minuti
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia, drammatico
Regia John Wells
Soggetto Tracy Letts (dramma)
Sceneggiatura Tracy Letts
Produttore George Clooney, Jean Doumanian, Harvey Weinstein, Steve Traxler, Grant Heslov
Distribuzione (Italia) BiM Distribuzione
Fotografia Adriano Goldman
Montaggio Stephen Mirrione
Musiche Gustavo Santaolalla
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

I segreti di Osage County (August: Osage County) è un film del 2013 diretto da John Wells, basato sulla pièce teatrale di Tracy Letts August: Osage County, vincitrice del Premio Pulitzer.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Violet Weston è un'anziana donna malata di un tumore alla bocca che vive nella contea di Osage, Oklahoma, con suo marito Beverly Weston. Un giorno, Beverly scompare misteriosamente, così la figlia Ivy Weston indice una riunione familiare per riuscire a capire dove suo padre sia effettivamente andato.

Barbara Weston, anch'essa figlia di Violet e Beverly, si precipita con suo marito Bill Fordham e sua figlia Jean Fordham, seppure contro voglia, in Oklahoma, luogo della sua infanzia e adolescenza trascorse insieme alle sue sorelle e ai genitori. Oltre a sua madre, Barbara rivede i suoi zii, Mattie Fae Aiken, sorella di Violet, e Charles Aiken.

La famiglia comincia quindi a farsi domande riguardo a dove potrebbe nascondersi Beverly, facendo tornare alla mente però i vecchi ricordi spiacevoli avvenuti in famiglia, come ad esempio il matrimonio ormai giunto al capolinea tra Barbara e Bill. Improvvisamente però si viene a sapere che Beverly è morto inspiegabilmente mentre si trovava in barca. Durante il funerale entra in scena anche Caren, ultima delle sorelle Weston, insieme al suo nuovo compagno Steve Heidebrecht. Questi inoltre entra in confidenza con Jean accusandola di fare uso di sostanze illegali come la marijuana.

Dopo la cerimonia funebre e il successivo arrivo di "Little" Charles, figlio di Mattie Fae e Charles, la famiglia si riunisce intorno al tavolo per il pranzo durante il quale Violet, in preda all'effetto delle pillole, comincia a trattar male e ad attaccare moralmente tutti, a tal punto che Barbara arriva ad aggredirla per sottrarle i medicinali. Insieme alle due sorelle, cerca poi di trovare una cura medica adatta e discutono quindi su chi debba rimanere in Oklahoma per badare alla madre, anche se sia Caren che Ivy sembrano restie.

Le cose però si complicano nuovamente: Mattie Fae sembra diffidente nei confronti del suo stesso figlio deridendolo e ritenendolo un perdente. Inoltre viene a sapere da Barbara della relazione del figlio con Ivy, nonostante il loro legame di parentela molto più stretto di quanto in realtà si pensi. Infatti, "Little" Charles è in realtà il figlio di Beverly e non di Charles, il che lo rende quindi il fratello di Ivy e non il cugino.

Intanto, Johnna Monevata, la domestica indiana di casa Weston, coglie Steve in flagrante mentre tenta di abusare di Jean dopo averle fatto fumare sostanze stupefacenti e ciò porta Barbara ad una furiosa lite con Caren e con la stessa Jean.

La sera stessa Caren torna in Florida con Steve, mentre la mattina seguente Jean abbandona sua madre e ritorna anch'ella a casa, in Colorado, con Bill. Dopo la partenza di "Little" Charles insieme a sua madre e Charles, Ivy scopre la verità sul suo spasimante, confessata da Violet, e lascia la casa della madre delusa e intristita per la sua sorte. Alla fine, Violet rimane da sola in seguito alla partenza di Barbara per via di amare rivelazioni riguardo alla morte di Beverly e al testamento della famiglia Weston.

La scena finale vede Barbara ammirare i verdi campi nella quale è cresciuta, ripensando al suo passato e ai tristi ricordi per poi allontanarsi definitivamente a bordo della sua macchina.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

La regia è di John Wells[1], mentre George Clooney, Jean Doumanian, Harvey Weinstein, Steve Traxler, Grant Heslov producono il film,[2] che sarà distribuito dalla The Weinstein Company.

Renée Zellweger e Andrea Riseborough sono state prese in considerazione, ma la Riseborough è stata costretta a rinunciare a causa di impegni presi precedentemente, e quindi sostituita da Juliette Lewis.

Chloë Grace Moretz ha fatto un’audizione per il ruolo di Jean Fordham, ma la parte è stata affidata ad Abigail Breslin.

Riprese[modifica | modifica sorgente]

Le riprese sono avvenute a Bartlesville e Pawhuska, in Oklahoma e a Los Angeles, tra il 16 ottobre e l’8 dicembre 2012.[3][4]

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi il 27 dicembre 2013. Nelle sale italiane, invece, è stato distribuito a partire dal 30 gennaio 2014[5].

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Director John Wells talks Meryl Streep, 'August: Osage County', 20 novembre 2013. URL consultato il 1º agosto 2014.
  2. ^ (EN) Julia Roberts And Meryl Streep To Team In ‘August: Osage County’ For John Wells, deadline.com, 30 settembre 2010. URL consultato il 1º agosto 2014.
  3. ^ (EN) 'August: Osage County' begins first day of filming, tulsaworld.com, 24 settembre 2012. URL consultato il 1º agosto 2014.
  4. ^ (EN) George Clooney Brings Star Power to Oklahoma As He Films New Movie ‘August: Osage County’, celebuzz.com. URL consultato il 1º agosto 2014.
  5. ^ I segreti di Osage County, bimfilm.com. URL consultato il 1º agosto 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema