I ragazzi del massacro (romanzo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I ragazzi del massacro
Autore Giorgio Scerbanenco
1ª ed. originale 1968
Genere romanzo
Sottogenere giallo
Lingua originale italiano
Ambientazione Milano, fine anni sessanta

I ragazzi del massacro (1968) è un romanzo di Giorgio Scerbanenco. È il terzo romanzo del ciclo di Duca Lamberti, ambientato a Milano come i precedenti. Dal romanzo venne tratto nel 1969 il film omonimo.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

A Duca Lamberti è stata affidata l'indagine sull'omicidio di Matilde Crescenzaghi, una giovane insegnante. L'omicidio è avvenuto nell'aula della scuola serale A. e M. Fustagni, presso piazzale Loreto. Perché undici ragazzi hanno spogliato, seviziato e percosso a morte la loro insegnante? Perché nessuno di loro può affermare di non essere stato presente e tutti sostengono di non aver fatto niente? L'ispettore interroga i ragazzi per una notte intera, ma nessuno di loro ammette nulla. Duca non si arrende e porta l'indagine oltre i canoni della burocrazia grazie a un'intuizione geniale.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]