I ragazzi del computer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I ragazzi del computer
Titolo originale The Whiz Kids
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1983
Formato serie TV
Genere Azione/Avventura
Stagioni 1
Episodi 18
Durata 45 min (episodio)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 1.33:1
Colore colore
Audio mono
Crediti
Ideatore Bob Shayne
Interpreti e personaggi
Montaggio Fred J. Koenekamp
Musiche Paul Chihara,
J.A.C. Redford
Produttore Philip DeGuere, Jr
Joe Gannon
(Produttori esecutivi)
Bob Shayne (Produttore)
Ellen Ring Jacobson (Editore)
Casa di produzione Universal TV
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 5 ottobre, 1983
Al 2 giugno, 1984
Rete CBS
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal 1985
Al 1990
Rete Italia 1

I ragazzi del computer è una serie televisiva dei primi anni '80 di 18 puntate prodotta e realizzata dalla CBS negli Stati Uniti il cui titolo originale è The Whiz Kids. Conosciuta in Italia anche con il nome di 4 ragazzi X 1 computer ha avuto in Italia un ottimo successo, anche in considerazione del crescente interesse ai computer ed alle reti telematiche che caratterizzarono gli anni '80. In America non ha avuto il seguito sperato ed è stata cancellata dopo soli 18 episodi.[1][2]La serie è chiaramente ispirata al cult movie Wargames - Giochi di guerra.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Durante tutta la serie TV, ambientata a Calabasas nei pressi di Los Angeles, si narra di un gruppo di teenagers, il cui leader Richie Adler, vero genietto del gruppo, risolve brillantemente insieme ai suoi amici casi degni dei migliori detectives. Frodi bancarie e telematiche ed intrighi di varia natura sono il pane quotidiano dei nostri giovani hacker. A dare una mano al gruppetto gli onnipresenti Llewellen Farley (giornalista) che fornisce loro informazioni per la risoluzione dei casi e spesso chiede in cambio storie da scrivere per i suoi articoli giornalistici e Neal Quinn (Luogotenente di polizia) nonché cognato di L. Farley che a seguito delle indagini magistralmente condotte, incastra di volta in volta i cattivi di turno.

Elemento centrale della serie è RALF, un computer assemblato da Richie con i componenti che il padre gli regala periodicamente. RALF è capace di pensare ed è dotato di sintesi vocale, di analizzatore lessicale, di una telecamera per il riconoscimento visivo nonché di un braccio robot: grazie a questi strumenti esso può ascoltare, comprendere e parlare con Richie.[2]

Episodi[modifica | modifica sorgente]

Episodi de I ragazzi del computer

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 18 1983-1984 1983-1984[3]

Musiche[modifica | modifica sorgente]

Le musiche di sottofondo sono prevalentemente musiche elettroniche, anche se non mancano alcuni adattamenti di pezzi di musica classica. Il motivo principale è un arrangiamento del primo movimento del Concerto per pianoforte e orchestra n. 21 di Mozart, da cui sono estratti diversi altri pezzi suonati nella serie. Compaiono anche la sinfonia del Barbiere di Siviglia di Rossini, usata nell'episodio n°17 e come motivo per sottolineare le scene più pericolose, ed il "tema d'amore" del poema sinfonico Romeo e Giulietta di Tschaikovsky, usata sempre nell'episodio n. 17 per sottolineare un momento romantico che coinvolge Richie.

Computer apparsi negli episodi[modifica | modifica sorgente]

Negli episodi della serie compaiono diversi computer dell'epoca, tra cui:

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Nei serial TV statunitensi non è raro imbattersi in apparizioni di big del piccolo e grande schermo con conseguente scambio di cortesie da parte degli interpreti che li ospitano. Anche qui, nel terzo episodio Deadly Access, andato in onda sulla CBS il 26 ottobre 1983 compare Andrew Jackson "AJ" Simon (Jameson Parker) della serie TV Simon & Simon. La visita di cortesia sarà ricambiata dal gruppo dei ragazzi nell'episodio cross-over di Simon & Simon che ha per titolo Fly the alibi skies - quinto episodio della terza stagione, andato in onda sulla CBS il 27 ottobre 1983.[4]
  • Nell'episodio numero 5, andato in onda il 9 novembre 1983, dal titolo A chip off the old block riappare AJ Simon. Un episodio simile si rivede sulla serie Simon & Simon. Verosimilmente si tratta di un secondo crossover.[5]
  • La console del supercomputer RALF, utilizzato da Richie, è chiaramente un Commodore. Sembrerebbe essere più un Commodore 64 ma potrebbe tranquillamente trattarsi, con buona probabilità, di un Commodore VIC 20. Durante gli episodi è frequente imbattersi in applicativi e giochi noti agli affezionati utilizzatori del noto microcomputer di casa Commodore. Frogger e altri videogiochi sono spesso apparsi nella serie.
  • Nel primo episodio, il giornalista che lavora al Los Angeles Gazette, amico dei ragazzi, non è Lou Farley (poi comparso nei restanti episodi) ma un certo Kilroy Gallagher, totalmente ignorato nel resto della serie.
  • Sempre nel primo episodio si nota chiaramente che la famiglia di Richie abita in un'altra casa.
  • Nella sigla del telefilm si vede Jeremy che gioca alla versione arcade di Tempest in una sala giochi con gli amici.[6]
  • È probabile, data la natura "investigativa" del team capeggiato da Richie Adler, che il nome della madre, Irene Adler non sia stato attribuito casualmente, ma è plausibile che trattasi invece di un omaggio a Sir A.Conan Doyle. Irene Adler è un personaggio che la celebre creatura di Doyle, ovvero l'investigatore Sherlock Holmes, incontra nel racconto "Uno scandalo in Boemia" (1891). Donna di particolare bellezza ed intelligenza, riuscirà a battere in astuzia Sherlock Holmes.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ I ragazzi del computer, superEva. URL consultato il 14/02/2012.
  2. ^ a b I ragazzi del computer, Dimenticatoio.it, 07/06/2007. URL consultato il 14/02/2012.
  3. ^ I ragazzi del computer, MoviePlayer.it. URL consultato il 14/02/2012.
  4. ^ Whiz Kids an Episode Guide
  5. ^ Whiz Kids Episode Guide. (archiviato dall'url originale il ). (seconda copia archiviata il ).
  6. ^ Sigla del telefilm "I ragazzi del computer", YouTube. URL consultato il 15/02/2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z