I pappagalli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I pappagalli
Titolo originale I pappagalli
Paese di produzione Italia
Anno 1955
Durata 95 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Bruno Paolinelli
Soggetto Bruno Paolinelli
Sceneggiatura Ruggero Maccari, Ettore Scola, Aldo Fabrizi, Peppino De Filippo, Bruno Paolinelli
Produttore Armando Cataldi
Fotografia Arturo Gallea
Montaggio Nella Nannuzzi
Musiche Carlo Innocenzi
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Gianni Bonagura : Raffaele Pisu

I pappagalli è un film con regia di Bruno Paolinelli. È stato distribuito dal 28 dicembre 1955.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il film narra le vicende intrecciate di personaggi che ruotano intorno ad uno stabile di Roma il cui portinaio Antonio è Aldo Fabrizi. Tutto si svolge in un giorno di domenica quando le varie domestiche del palazzo organizzano la loro giornata libera.

Il film si snoda tra inganni e tradimenti, come quello del viscido e vigliacco dottor Tanzi, interpretato da Alberto Sordi.

Fra gli attori figurano anche Titina De Filippo, gelosa moglie del portinaio; Peppino De Filippo, cleptomane fidanzato di una cameriera non giovanissima Elsa Merlini che vuole vivere da signora e lo coinvolge in un noiosissimo pomeriggio di mostre d'arte e concerti d'archi; Cosetta Greco; Maria Fiore; Carlo delle Piane che interpreta un caporale di giornata che ha 'consegnato' per 5 giorni il fidanzato di una cameriera; Raffaele Pisu che interpreta un marinaio imbranato e sincero che chiede consiglio al portinaio Antonio per invitare una cameriera al cinema.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Per la seconda volta viene riproposta la coppia di Aldo Fabrizi in qualità di portinaio e Peppino De Filippo in qualità di perdigiorno come era già avvenuto nel film Siamo tutti inquilini.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema