I misteri del giardino di Compton House

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I misteri del giardino di Compton House
I misteri del giardino di Compton House.jpg
Una scena del film
Titolo originale The Draughtsman's Contract
Paese di produzione Regno Unito
Anno 1982
Durata 108 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico, grottesco
Regia Peter Greenaway
Soggetto Peter Greenaway
Sceneggiatura Peter Greenaway
Produttore David Payne
Casa di produzione British Film Institute, Channel Four
Fotografia Curtis Clark
Montaggio John Wilson
Musiche Michael Nyman
Scenografia Bob Ringwood
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

I misteri del giardino di Compton House (The Draughtsman's Contract) è un film del 1982 diretto da Peter Greenaway.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

1694, campagna inglese. Mrs. Herbert, moglie di un ricco proprietario terriero, assume il paesaggista di successo Mr. Neville per eseguire dodici disegni della propria dimora di Compton House, per farne dono al marito quando rientrerà da un viaggio di due settimane. Il contratto prevede che l'artista possa usufruire non solo della più ampia ospitalità concessa dalla residenza signorile, ma anche delle grazie intime della padrona di casa.

Dopo qualche giorno anche la figlia di Mrs. Herbert, insoddisfatta del matrimonio con il borioso Mr. Talmann, gli propone un contratto simile, con cui gli chiede di soddisfare i propri bisogni sessuali. Ed è proprio lei a risvegliare la sua curiosità riguardo agli oggetti abbandonati, che hanno cominciato ad apparire intorno alla casa e che lui sta fedelmente riproducendo nei suoi disegni, i quali sembrerebbero tutti indicare che qualcosa di sinistro sia accaduto a Mr. Herbert.

Quando viene effettivamente ritrovato il suo cadavere in un canale, vicino alla casa, i disegni diventano quindi indizi rivelatori per ricostruire ciò che è successo. Ma nessuno è interessato a rivelare la verità, anzi, Mr. Neville è diventato solo un testimone scomodo e, come scopre troppo tardi, è stato solo un docile strumento in mani altrui (Mrs. Tallman l'ha usato per farsi ingravidare e mantenere il patrimonio in famiglia). Viene brutalmente ucciso dagli uomini coinvolti nell'intrigo (fra cui il notaio che ha redatto i contratti, amico interessato di Mrs. Herbert, e lo stesso Mr. Talman) e i suoi disegni distrutti.

Il film è una chiara metafora di come una classe sociale (in questo caso simboleggiata da Mr. Neville) possa costituire uno strumento nelle mani della classe dominante; la classe dominata si illuderà di aver compreso i meccanismi della storia, ma sarà solo una illusione. Come commentò lo stesso regista «Neville ritrae ciò che vede e non ciò che sa[1]».

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1999 il British Film Institute l'ha inserito all'80º posto della lista dei migliori cento film britannici del XX secolo.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ I misteri dei giardini di Compton House, ghislierimusica.org. URL consultato il 16 maggio 2014.
  2. ^ (EN) The BFI 100, britishpictures.com. URL consultato il 16 maggio 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alessandra Curti, Peter Greenaway. I misteri del giardino di Compton House, Torino, Lindau, 2000.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema