I maledetti di Broadway

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I maledetti di Broadway
Titolo originale Bloodhounds of Broadway
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1989
Durata 93 minuti
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Howard Brookner
Soggetto Damon Runyan
Sceneggiatura Howard Brookner, Colman deKay
Fotografia Elliot Davis
Montaggio Camilia Toniolo
Musiche Jonathan Sheffer
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

I maledetti di Broadway (Bloodhounds of Broadway) è un film del 1989 diretto da Howard Brookner. La pellicola è basata su quattro storie vere scritte da Damon Runyon, ed è interpretata da Matt Dillon, Jennifer Grey, Anita Morris, Julie Hagerty, Rutger Hauer, Madonna, Esai Morales e Randy Quaid.

Trama[modifica | modifica sorgente]

È l'ultimo dell'anno del 1928 e a New York una dama dell'alta società, Harriet Mackyle (Julie Hagerty), sta organizzando una festa di quelle a cui nemmeno Broadway ha mai assistito. Tutta la New York mondana sarà presente: tra gli altri anche il grande giocatore d'azzardo e donnaiolo The Brain (Rutger Hauer), il quale, ferito a morte, fa testamento a favore di una fioraia; lo sfortunato suonatore di bicchierini Regret (Matt Dillon); lo squattrinato Feet Samuels (Randy Quaid); e la ballerina più desiderabile di tutta Broadway, Hortense Hathaway (Madonna), che canta e balla facendo il doppio-gioco tra Regret e Feet Samuels e intanto medita di ritirarsi in campagna. Nelle ore finali, poco prima del calar del sole, enormi fortune vengono perdute e vinte, sono commessi crimini e sbocciano nuovi amori, nella notte che si preannuncia come l'ultimo e il più grande banchetto dell'Era Jazz.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

William S. Burroughs, uno dei padri della beat generation, interpreta un piccolo ruolo nella parte di un cameriere.

Nel film Madonna interpreta la canzone I surrender, dear in duetto con Jennifer Grey.

Il regista Howard Brookner, malato di AIDS, morì poco dopo aver terminato le riprese del film.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]