I lupi nei muri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I lupi nei muri
Titolo originale The Wolves in the walls
Autore Testo di Neil Gaiman, illustrazioni di Dave McKean
1ª ed. originale 2003
1ª ed. italiana 2003
Genere Graphic novel
Lingua originale inglese
Protagonisti Lucy
(EN)

« And if the wolves come out of the walls, it's all over... »

(IT)

« E se i lupi escono dai muri, è tutto finito... »

(Neil Gaiman[1])

I lupi nei muri (The Wolves in the walls), è un romanzo grafico scritto da Neil Gaiman e illustrato da Dave McKean, pubblicato nel 2003.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia narra di Lucy, una ragazzina che sospetta che nei muri della casa, in cui vive con la madre, il padre ed il fratello, si nascondano dei lupi pronti ad uscire e ad invadere la loro dimora. Lucy mette a parte dei suoi sospetti i familiari che tuttavia non le danno ascolto fino a quando i lupi usciranno veramente dai muri, costringendoli a fuggire impauriti. Sarà Lucy stessa, la più coraggiosa del gruppo, a ribaltare la situazione. Per salvare il suo maialino di pezza, rimasto prigioniero in casa, la ragazzina si introduce nell'appartamento e attacca il branco terrorizzando gli animali e mettendoli in fuga. Tutto sembra tornato alla normalità quando Lucy scopre che, nascosti tra i muri, degli elefanti si stanno preparando a invadere la casa.

La storia è stata ispirata a Gaiman dalla figlia Maddy quando, all'età di quattro anni, dopo essersi svegliata bruscamente a causa di un incubo, rivelò al padre che nei muri c'erano dei lupi che uscivano fuori e giravano per casa. Nail cercò di tranquillizzare la piccola dicendo che si trattava solo di un sogno ma lei, sempre più convinta, gli mostrò il punto esatto da cui i lupi uscivano.[1][2]

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Analisi[modifica | modifica wikitesto]

Lo smarrimento di una bambina all'interno della propria famiglia, il senso di abbandono della piccola protagonista tra gli adulti impegnati in altro e con poco tempo per gli altri, sono i temi intorno a cui ruota la storia che vede Lucy, costretta ad affrontare e risolvere con coraggio e determinazione problemi e situazioni che persino gli adulti non riescono a fronteggiare.[3]

Seppure la storia si rivolga principalmente a bambini, lo stile grafico, l'atmosfera dark e lo stile di scrittura mira ad un pubblico di età maggiore.[4][5] Le tecniche grafiche che McKean impiega per illustrare la storia mutano e si adattano alle atmosfere delle vicende raccontate: china nera e tratti abbozzati per descrivere i selvaggi lupi, toni caldi ma ritratti grotteschi per raffigurare i membri della famiglia, toni blu e disegni irreali per rappresentare l'oscuro mondo notturno all'esterno.[3] Le tecniche grafiche utilizzate e combinate tra loro spaziano dalla fotografia alla china dalla pittura tradizionale alla computer grafica.[4]

Nel 2007 ne è stata prodotta una riduzione teatrale.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Intervista all'autore su harpercollins.com Url consultato il 19-5-2013
  2. ^ Video Intervista a Nail Gaiman Url consultato il 19-5-2013
  3. ^ a b Recensione su lospaziobianco.it Url consultato il 19-5-2013
  4. ^ a b Recensione su Metapsychology review Url consultato il 19-5-2013
  5. ^ The Walls Have Ears recensione di Iain Emsley Url consultato il 19-5-2013
  6. ^ Dal sito del National Theatre of Scotland Url consultato il 19-5-2013

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura