I gatti persiani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
I gatti persiani
Gattipersiani.png
Una scena del film
Titolo originale کسی از گربه های ایرانی خبر نداره
Kasi az gorbehaye irani khabar nadareh
Lingua originale Persiano
Paese di produzione Iran
Anno 2009
Durata 106 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35 : 1
Genere drammatico, musicale
Regia Bahman Ghobadi
Sceneggiatura Bahman Ghobadi, Hossein M. Abkenar, Roxana Saberi
Produttore Bahman Ghobadi, Mehmet Aktas (co-produttore)
Produttore esecutivo Roxana Saberi
Casa di produzione Mij Film
Distribuzione (Italia) BiM Distribuzione
Fotografia Touraj Aslani
Montaggio Hayedeh Safiyari
Scenografia Bahman Ghobadi
Interpreti e personaggi
Premi

I gatti persiani (Kasi az gorbehaye irani khabar nadareh) è un film del 2009 diretto da Bahman Ghobadi.

È stato presentato nella sezione Un Certain Regard al Festival di Cannes 2009, dove ha vinto il premio speciale della giuria.[1]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Un ragazzo ed una ragazza, Ashkan e Negar, vogliono poter suonare e creare musica rock, anche al costo di lasciare l'Iran, il loro paese. Tramite il padre di uno di loro, conoscono Nader, un personaggio molto ben inserito nel mondo musicale sotterraneo di Teheran, che permette loro (ed allo spettatore) di conoscere uno spaccato estremamente variegato della musica iraniana, passando dall'indie al folk, dal metal alla musica tradizionale, ma anche dalle feste nelle abitazioni private, dove la musica ha ancora un'altra espressione di sé. Il film mostra le difficoltà che questi ragazzi affrontano, spesso col sorriso sulle labbra, nel confrontarsi con un sistema di autorizzazioni e permessi difficilissimi da ottenere, visti e passaporti per poter fare un concerto all'estero, e tutti i sacrifici e le vie non proprio legali che sono costretti a scegliere.

Gruppi e musicisti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Awards 2009, festival-cannes.fr. URL consultato il 12 luglio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema