I fiumi di porpora 2 - Gli angeli dell'Apocalisse

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I fiumi di porpora 2 - Gli angeli dell'Apocalisse
I fiumi di porpora 2.jpg
Una scena del film
Titolo originale Les Rivières pourpres II: Les anges de l'apocalypse
Paese di produzione Francia
Anno 2004
Durata 100 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere thriller
Regia Olivier Dahan
Sceneggiatura Luc Besson
Produttore Alain Goldman, Luc Besson (co-produttore), Aurelio De Laurentiis
Distribuzione (Italia) Filmauro
Fotografia Alex Lamarque
Montaggio Richard Marizy
Musiche Colin Towns
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

I fiumi di porpora 2 - Gli angeli dell'Apocalisse è un film thriller di Olivier Dahan e scritto da Luc Besson del 2004. Il film è il seguito di "I fiumi di porpora" del 2000.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver rinvenuto un cadavere fra le mura di un monastero nella Lorena, in Francia, il commissario Niemans (Jean Reno), si ritrova con un suo vecchio collega, il giovane detective Reda (Benoit Magimel) per indagare sul caso. Reda infatti stava indagando sul tentato omicidio del giovane Jesus (Augustin Legrand), che poi verrà collegato agli omicidi di altre persone rispecchianti nomi e professioni dei dodici apostoli. Le indagini dei due uomini, uniti alla detective Marie (Camille Natta), esperta di religioni, portano a sospettare di un gruppo di fanatici religiosi che si fanno chiamare "gli angeli dell'Apocalisse". Costoro fanno capo a Heinrich von Garten (Christopher Lee), un ministro tedesco, e sono un'associazione segreta neonazista. Operano lungo la Linea Maginot, dove, al termine dell'uccisione dei cosiddetti "dodici apostoli", trovano il tesoro descritto nelle leggende come appartenente a Lotario II. I monaci dell'associazione sono costantemente sotto l'effetto di una droga, proibita dal '45, in grado di donare una forza sovraumana e rendere immuni dal dolore, e non hanno difficoltà a catturare i due detective e a portarli nei sotterranei della Linea. Li fanno assistere al loro trionfo, che però viene bloccato da un meccanismo installato in maniera che il sotterraneo venisse allagato. I due detective scappano dall'acqua e dai neonazisti, salvandosi per poco.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema