I figli delle mille e una notte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I figli delle mille e una notte
Titolo originale Les baliseurs du désert
El Haimoune
Lingua originale Arabo
Paese di produzione Tunisia
Anno 1984
Durata 95 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Nacer Khemir
Sceneggiatura Nacer Khemir
Casa di produzione France Média, LATIF, Satpec
Fotografia Georges Barsky
Montaggio Moufida Tlatli
Musiche Fethi Zgonda
Scenografia Arno Heins, Robert Nardonne
Costumi Maud Perl
Interpreti e personaggi

I figli delle mille e una notte (Les baliseurs du désert/El Haimoune) è un film del 1984 diretto da Nacer Khemir. È il primo film della Trilogia del deserto, a cui seguono La collana perduta della colomba e Bab'Aziz diretti dallo stesso regista. È incentrato sulla cultura araba, in particolare sui racconti e le leggende che hanno influenzato la vita del regista, come Le mille e una notte.[1] Fu presentato a Venezia nel 1984.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un giovane insegnante viene inviato in un villaggio isolato in mezzo al deserto, dove assisterà ad avvenimenti che si mescolano tra mito e realtà: persone che sono attratte da un'antica maledizione a vagare senza sosta nel deserto; un uomo che trascorre 50 anni a scavare per trovare un tesoro, e una barca misteriosa che si trova in cima ad una duna di sabbia.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato girato nel deserto tunisino.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è uscito in Francia il 30 aprile 1986. In Italia fu presentato a Venezia nel 1984.[2]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Conteur d'Orient, hebdo.ahram.org.eg. URL consultato il 17 luglio 2013.
  2. ^ I figli delle mille e una notte, MYmovies. URL consultato il 17 luglio 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema