I dannati non piangono

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I dannati non piangono
Titolo originale The Damned Don't Cry
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1950
Durata 103 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Vincent Sherman
Sceneggiatura Harold Medford, Jerome Weidman
Produttore Jerry Wald
Fotografia Ted D. McCordaccreditato come Ted McCord)
Montaggio Rudi Fehr
Musiche Daniele Amfitheatrof
Scenografia Robert M. Haas (art director)
William L. Kuehl (set decorator)
Costumi Sheila O'Brien
Trucco Perc Westmore, Ray Forman, Otis Malcolm, Gertrude Wheeler
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

I dannati non piangono (The Damned Don't Cry) è un film statunitense del 1950 diretto da Vincent Sherman.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il corpo di un gangster viene trovato senza vita dalla polizia. Le indagini conducono a una signora dell'alta società che però è nel frattempo fuggita. Anche la stampa indaga su di lei, scoprendo che era diventata ricca e famosa come dal nulla. Edda, questo è il suo nome, è andata a casa dei genitori e qui ricorda il suo passato, dal fallimento del matrimonio fino agli ultimi avvenimenti.

Edda era sposata con Roy e i due avevano un bambino, Tommy. Ma dopo la morte del figlio, per un tragico incidente legato ad una bicicletta, lei ed il marito si separano. Da allora Edda accetta ogni lavoro per provvedere a sé, diventando prima commessa e poi, sfruttando la sua bellezza, modella ed accompagnatrice nelle serate.

Per caso conosce Martin, un onesto impiegato mal retribuito. Edda lo aiuta a trovare dell'altro lavoro e a fare carriera, ma entrambi finiranno per invischiarsi sempre di più in un giro malavitoso dove la posizione sociale e la ricchezza sono rincorse senza alcuno scrupolo morale.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema