I bucanieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la serie televisiva britannica, vedi I bucanieri (serie televisiva).
I bucanieri
Titolo originale The Buccaneer
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1958
Durata 121 minuti
Colore colore Technicolor
Audio sonoro
Genere avventura
Regia Anthony Quinn
Soggetto dal romanzo "Lafitte, the Pirate" di Lyle Saxon e dalla sceneggiatura originale del 1938 di Harold Lamb, Edwin Justus Mayer e C. Gardner Sullivan
Sceneggiatura Jesse Lasky Jr., Jeanie Macpherson, Bernice Mosk
Produttore Henry Wilcoxon
Casa di produzione Paramount Pictures
Fotografia Loyal Griggs
Montaggio Archie Marshek
Musiche Elmer Bernstein
Scenografia Albert Nozaki, Hal Pereira, Walter H. Tyler
Costumi Edith Head, John Jensen, Ralph Jester
Trucco Wally Westmore
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

I bucanieri (The Buccaneer) è un film in Technicolor e in VistaVision del 1958 diretto da Anthony Quinn, il solo film che l'attore firmò come regista.

Cecil B. DeMille doveva curare questa nuova versione de I filibustieri, suo film del 1938, ma si ammalò. Così affidò la regia al genero (Quinn all'epoca era sposato con Katherine DeMille), che nel film precedente aveva sostenuto la parte di Beluche, mentre come produttore scelse il suo vecchio amico Henry Wilcoxon, attore in numerosi suoi film e già aiuto-regista. DeMille supervisionò il lavoro di entrambi e apparve nel film in un prologo di presentazione.

Douglass Dumbrille apparve in ambedue le versioni: nel primo film, nel ruolo del governatore William Claiborne, nel secondo, nelle vesti di un funzionario del porto.

Il film ottenne una nomination all'Oscar per i migliori costumi.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Ambientato nel 1812 a New Orleans, dove si fronteggiano inglesi e americani in guerra. Il generale Andrew Jackson trova aiuto nella flotta messa insieme dal pirata Jean Lafitte, ravveduto dall'amore per una dama aristocratica: Lafitte aiuta a sbaragliare gli inglesi in mare, ottenendo in cambio la libertà per sé e per i suoi uomini. Ma questi avevano abbordato anche una nave americana: Jackson comunque mantiene la promessa e non arresta il pirata, che può andarsene, solo e con la sua nave.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema