I Turbolenti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I Turbolenti è un quartetto comico-cabarettistico italiano, nato nel 1998 a Milano. Cresciuti a "La Corte dei miracoli" di Milano di Renato Converso, storico cabaret di Milano, hanno poi frequentato i laboratori teatrali di Zelig e Scaldasole. Nel 2002 nasce la collaborazione con la prima edizione di Colorado che continua tuttora.

Un'esibizione di due componenti del gruppo a Genova nel settembre 2009

Componenti[modifica | modifica sorgente]

I componenti del gruppo a partire dalla sua fondazione sono:

  • Enzo Polidoro, (Milano, 31 luglio 1967). È la spalla del quartetto, detto Fiorenzo. Ha iniziato i suoi studi all'ISEF per poi concluderli al "Centro Teatro Attivo". Interpreta "Joe Colica", lottatore di wrestling con problemi intestinali, e il maestro di salsa Orazio Salsero.
  • Gianluca Impastato, (Milano, 21 novembre 1971). Interpreta l'enologo Chicco D'Oliva (ispirato a Paolo Lauciani, il sommelier della rubrica "Gusto" del Tg5) e Mariello Prapapappo, "Uomo dei misteri".
  • Gianluca Fubelli, nome d'arte "Scintilla", (Roma, 9 aprile 1973). Ex odontotecnico, ha frequentato per un anno la L.I.I.T. (Lega Italiana di Improvvisazione Teatrale) e un workshop sul clown con Claudio Miconi. Interpreta il "Pupo Secchione" Fubelli, il sex symbol "Romolo Prinz" e Giulio Cesare. È il comico "di peso" del gruppo. Ha uno spiccato accento romano.
  • Stefano Vogogna, noto anche come Steve o Studdarello, (Milano, 10 maggio 1971). Ha seguito un workshop sul clown con Claudio Miconi, ha frequentato la L.I.I.T. per un anno e la C.T.A. (Centro Teatro Attivo) per un altro anno, senza grandi risultati. Interpreta il flautista Steve Stranamore.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Nascono nell'ottobre del 1998, sulla base dell'esperienza dei membri in studi di mimo, clownerie e improvvisazione teatrale. Iniziano ad esibirsi presso locali milanesi, realizzando una gag basate su personaggi quotidiani e tormentoni.

Nel settembre del 2000 vincono il Festival Nazionale del Cabaret di Torino. Nel gennaio 2001 partecipano alla manifestazione BravoGrazie a S.Vincent; intanto, nel 2000/2001 prendono parte alla trasmissione "Lista D'attesa" su Telenova e Italia9network. Nello stesso anno sono su Happy Channel con "Presi Diretti".

Nel luglio 2002 vincono il premio della critica al Premio Charlot di Paestum, entrando poi a far parte del cast di Colorado Cafè a Milano con Diego Abatantuono e rimanendo tra gli ospiti fissi nelle successive edizioni televisive su Raisat Show e Italia Uno. Nel 2004 tengono una tournée teatrale con lo spettacolo "Gli artificieri", seguito nel 2005/2006 da "Uno è Di Troppo". In teatro portano anche gli spettacoli "Tutto crudo", "Andiamo via".

Nel 2005 compaiono in Paperissima Sprint su Canale 5 e a Il gioco dei 9 su Italia 1. Nel 2006 hanno recitato nel film Eccezzziunale... veramente - Capitolo secondo... me con Diego Abatantuono, nei panni di quattro tifosi Milanisti.

Nello stesso anno prendono anche parte a Il flauto magico di Wolfgang Amadeus Mozart, con dialoghi di Alessandro Baricco, la regia di Oskaras Korsunovas e la direzione di Fabio Bondi.

Tra il 2005 e il 2009 entrano a far parte del cast di Guida al Campionato.

Nel 2008 portano nei teatri lo spettacolo "Siamo poveri di mezzi". Gianluca Fubelli recita inoltre nella sit-com Don Luca c'è con Luca Laurenti, mentre Gianluca Impastato interpreta il Dottor Impastato in "Medici Miei" sit-com di Italia 1 con Enzo Iacchetti e Giobbe Covatta. Enzo Polidoro insieme ad Andrea Viganò invece vara il progetto teatrale di "ShowQQuadro caos in mostra" con la super visione del clown americano Jango Edwards.

Dal 22 novembre 2009 conducono il programma "Il Filmaccio", in onda tutte le domeniche alle 23.00 su Comedy Central (canale 117 di Sky), affiancati dalla pornostar Michelle Ferrari.

Il 31 ottobre 2010 festeggiano un traguardo importante, le 100 puntate di Colorado, essendo gli unici comici ad aver partecipato al programma sin dal suo esordio su Italia 1 nel 2003.

Nel 2011 debuttano nella commedia a teatro con " Comedia Blues, storie di comici di wisky e di rapine" scritta appositamente per loro da Matteo Monforte e Lazzaro Calcagno che ne cura anche la regia.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]