Gli Antenati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da I Flintstones)
Gli Antenati
serie TV cartone
Flintstones.jpg
Titolo originale The Flintstones
Autori
Regia Charles A. Nichols
Studio Hanna-Barbera
Musiche Hoyt S. Curtin, Ted Nichols, Will Schaefer
Rete ABC
1ª TV 30 settembre 1960 – 1º agosto 1966
Episodi 166 (completa)
Durata ep. 30 min
Reti italiane
1ª TV it. 30 agosto 1963

Gli Antenati (nome originale The Flintstones, noto in Italia, a partire dagli anni novanta, anche semplicemente come I Flintstones) è un cartone animato della Hanna-Barbera ambientato nell'Età della pietra. Automobili a propulsione "pedestre", enormi sauri volanti come aeroplani, animali vari impiegati alla stregua di elettrodomestici, sono alcune delle trovate che hanno fatto degli Antenati una delle serie animate più amate e lungamente programmate di tutti i tempi.

I protagonisti sono Fred Flintstone, la moglie Wilma e gli amici Barney Rubble e sua moglie Betty che vengono puntualmente coinvolti in esilaranti avventure nelle quali gli elementi del mondo moderno sono "anticipati" con soluzioni spesso fantasiose oltre ogni limite. Bedrock, la tranquilla città nella quale vivono i Flintstones ed i loro amici, è infatti all'avanguardia in ogni campo: è dotata di aeroporto, centri commerciali, banche, alberghi e soprattutto di bowling e drive-in.

Origini e trama[modifica | modifica sorgente]

I Flintstone parodiavano in parte un famoso spettacolo televisivo dell'epoca dal titolo The Honeymooners, interpretato da Jackie Gleason e Art Carney. Il cartone animato era un'allegoria della società americana degli anni sessanta ma ambientata nella immaginaria città di Bedrock, nell'età della pietra.

In una versione alternativa della preistoria de "I Flintstones", i dinosauri, le tigri dai denti a sciabola, i mammut convivono con gli uomini delle caverne, che invece fanno largo utilizzo di tecnologie simili a quelle attuali ma basate sull'utilizzo di vari animali. Inoltre guidano automobili fatte di pietra o legno, e che si muovono grazie ai piedi dei conducenti.

Fonte di gran parte dell'umorismo della serie è proprio il modo in cui gli animali vengono impiegati per ovviare all'assenza delle moderne tecnologie. All'interno delle macchine fotografiche vi sono uccelli che fanno un disegno dei soggetti fotografati con pietra e scalpello; piccoli mammut sono nascosti sotto i lavelli e usati come tritarifiuti; gli aeroplani consistono in giganteschi pterodattili sul cui dorso sono sistemati i sedili per i passeggeri; gli ascensori sono mossi dai brontosauri; piccoli volatili sulle automobili fungono da clacson, e la serie continua quasi all'infinito. Spesso questi animali sfruttati e stanchi si rivolgono direttamente allo spettatore lamentandosi di cosa gli tocca fare per vivere.

L'essere ambientato nell'età della pietra permise poi una serie di innumerevoli gag che si basavano sul massiccio utilizzo del termine "rock" (pietra) nei nomi di celebrità: "Gary Granite" (Cary Grant), "Stony Curtis" (Tony Curtis), "Rock Hudstone" (Rock Hudson), "Ann-Margrock" (Ann-Margret), "Alvin Brickrock" (Alfred Hitchcock) o "Perry Masonary" (Perry Mason).

Vi sono altri riferimenti ad altre serie televisive: in un episodio compaiono due vicini che sono la parodia di Samantha e Darrin, i protagonisti del serial "Vita da strega"; in un altro ("I macabri vicini") compare una versione preistorica della Famiglia Addams.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

  • Fred Flintstone - Irascibile, poco sveglio ma spesso dotato d'intuizioni brillanti, innamoratissimo di Wilma e della loro piccola figlia Ciottolina (Pebbles). Accanito giocatore di bowling. Celeberrimo il suo grido di battaglia: "YABBA-DABBA-DOO". È invece inventato in Italia il pur celebre cavallo di battaglia di Fred, la frase "Wilma, dammi la clava!", con cui il cavernicolo intenderebbe fare giustizia sommaria: Fred non pronuncia mai questa frase in nessuno dei 166 episodi della serie classica (1960-1966), ma solo nel primo lungometraggio.[1]
  • Wilma Flintstone - Adorabile e determinata moglie di Fred, ottima cuoca, abilissima nel cucinare o bruciare bistecche di brontosauro.
  • Barney Rubble - Il grande e fedele amico di Fred, simile nei tratti (sembrerebbe quasi un Fred piccolo, salvo il biondo dei capelli che si contrappone al nero della capigliatura di Fred) e, a volte, nei ruoli a Stan Laurel: sempre un po' stranito, è un buontempone amante delle macchine sportive, a volte però le sue intuizioni, senza che lui se ne renda perfettamente conto, salvano l'amico Fred dai guai in cui si era cacciato. Marito di Betty e padre di Bam Bam. A differenza di Fred, è più fine, educato e dotato di autocontrollo.
  • Betty Rubble - Moglie di Barney, amica intima di Wilma con la quale condivide pettegolezzi e shopping, nonché le avventure nelle quali finiscono i consorti.
  • Dino - Il cucciolo di compagnia (più precisamente uno Snorkasauro) di Fred, implacabile rullo compressore quando si tratta di fare le feste al padrone, implacabile divoratore di bistecche altrui.
  • Ciottolina - figlia di Fred e Wilma, in molti episodi chiamata Pebbles come nella versione originale.
  • Bam Bam - figlio adottivo di Barney e Betty (nome originale Bamm-Bamm), dalla forza enorme.

Episodi[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi de Gli Antenati.

Sequenza di apertura[modifica | modifica sorgente]

Ogni episodio de "I Flintstones" si apre con una breve sequenza, che dura da pochi secondi a un massimo di un minuto o due, che viene trasmessa prima dei titoli di testa. Per le prime tre stagioni della serie questa sequenza prendeva alcune scene dell'episodio, utilizzandole come "anteprima", ma senza mai svelare del tutto la storia o il finale della puntata in questione. Dalla quarta stagione in poi, la maggior parte di queste sequenze vennero realizzate con materiale creato appositamente.

Il tema musicale[modifica | modifica sorgente]

« Flintstones, meet the Flintstones,

They're a modern stoneage family.
From the town of Bedrock,
They're a page right out of history.... »

(da Meet the Flintstones)

La famosissima sigla "Meet the Flintstones" non fu introdotta nella serie prima della terza stagione, anche se diverse versioni della melodia portante erano state usate come musica di sottofondo in diversi episodi. La sua prima comparsa come canzone fu nei primi anni '60 in un disco de "Gli antenati". Il tema d'apertura delle prime due stagioni si chiama "Rise and Shine", ed era priva di una parte cantata. Nella prima stagione la sigla di apertura vedeva Fred girare per la città a bordo della sua auto, passare da un sarto dove ritirava un vestito e arrivare a casa dove sedutosi sulla poltrona accendeva la televisione.

Il testo di "Meet the Flintstones" fu scritto da Hanna-Barbera in persona.

Film e successive serie TV[modifica | modifica sorgente]

La serie venne chiusa nel 1966.

Nel 1966 uscì negli Stati Uniti Un uomo chiamato Flintstone (The Man Called Flintstone), un musical parodia dei film di spionaggio sullo stile di 007, distribuito dalla Warner Home Video. Uscì in Italia nel maggio 1968.

La serie televisiva ebbe nuova vita negli anni '70 in alcuni film animati destinati direttamente alla televisione. In questi e nelle altre serie animate ("The Peebles and Bamm-Bamm Show", in italiano “I figli degli antenati”), Ciottolina e Bamm-Bamm sono adolescenti; vengono apportati vari cambiamenti rispetto alla serie originale. In altri film invece vengono dipinte realtà alternative rispetto a quelle della serie: per esempio in un film in cui Fred e Barney sono due agenti di polizia, oppure in un altro in cui tutti i personaggi sono dei bambini, o in un altro ancora in cui gli Antenati incontravano gli eroi Marvel, oppure nel 1987 viene prodotto il lungometraggio animato I Pronipoti incontrano gli Antenati (titolo originale The Jetsons Meet The Flintstones), in cui compaiono anche i personaggi della serie televisiva animata I Pronipoti, sempre di Hanna & Barbera.

Negli ultimi anni, gli Antenati sono diventati anche i protagonisti in carne ed ossa di due film commedia: I Flintstones (titolo originale The Flintstones) del 1994 ed il suo prequel I Flintstones in Viva Rock Vegas (titolo originale The Flintstones in Viva Rock Vegas) del 2000, distribuiti dalla Universal Pictures.

Controversie[modifica | modifica sorgente]

Negli anni sessanta le serie televisive statunitensi erano fortemente dipendenti dai loro sponsor. Nel caso degli Antenati, lo sponsor era la marca di sigarette Winston.

In una memorabile pubblicità dell'epoca si vedevano Fred e Barney rilassarsi, mentre le rispettive mogli facevano le faccende di casa, fumando le Winston e recitando il jingle[2] ("Le Winston hanno il buon sapore che le sigarette dovrebbero avere!"). Non essendoci all'epoca molta informazione relativamente ai danni dovuti al tabagismo (studi inequivocabili in merito comparvero solo negli Anni Ottanta) non era inusuale assistere a réclame del genere, e Gli Antenati all'epoca della loro trasmissione erano indirizzati a un target composto anche di adulti, come avviene oggi per I Simpson. Nel 1963 arrivò nella serie Ciottolina, e fu decisa la sostituzione degli spot con altri in cui gli Antenati comparivano intenti a bere i succhi di frutta Welch.

In un episodio de I Simpson viene trasmesso un episodio "d'epoca" di "Grattachecca e Fichetto" che è una parodia della pubblicità degli Antenati impegnati a fumare, episodio che appare quasi incomprensibile per gli italiani, in quanto questa sorta di intermezzi, nelle trasmissioni Rai e in quelle delle altre reti, non vennero mai trasmessi.

Animali preistorici presenti[modifica | modifica sorgente]

Nel cartone ogni animale preistorico presente sostituisce sempre qualcosa. Per esempio i Mammut, grazie alle loro proboscidi, vengono usati come doccia o aspirapolvere, ma anche i salvadanai sono a forma di mammuth. In un episodio Wilma nomina lo Stegosauro e il Triceratopo. Le gru sono sostituite dai classici brontosauri (nome allora di uso corrente per gli Apatosauri).

"I Flintstones" nella pubblicità in Italia[modifica | modifica sorgente]

Come altre serie animate, ad esempio Gatto Silvestro o I Pronipoti, anche "Gli Antenati" sono stati utilizzati nella pubblicità televisiva durante gli Anni Sessanta e Settanta. La serie, intitolata "O Neocid o mosche" pubblicizzava l'insetticida "Neocid Floreale" e andò in onda su Carosello dal 1965 al 1971.

Il cartone animato fu realizzato prima da Toni e Nino Pagot, e, in seguito, dai fratelli Gavioli.

La serie ha reso celebre la frase "Wilma, dammi la clava!" che concludeva regolarmente ogni episodio, insieme con lo slogan "Wilma, dammi il Neocid!"

Apparizioni in altre serie[modifica | modifica sorgente]

Fred Flintstone compare in un episodio della serie Le tenebrose avventure di Billy e Mandy: la serie si svolge ai giorni nostri e Fred viene trovato ibernato e scongelato facendolo ritornare alla vita. Inoltre Barney e Betty Rubble compaiono in un episodio de Il laboratorio di Dexter, in cui i due sono amici dei genitori di Dexter.

Fred Flintstone compare in un episodio de I Griffin, quando, insieme alla moglie Wilma sono da un avvocato per divorziare.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Questa frase compare come tormentone negli episodi di Carosello che impiegavano "Gli Antenati". La serie si intitolava "O Neocid o mosche". Vedi anche Gli Antenati nella pubblicità in Italia.
  2. ^ "Winston tastes good like a cigarette should!", Jingle sulle Winston su Youtube

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

animazione Portale Animazione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di animazione