I 4 imperatori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

1leftarrow.pngVoci principali: One Piece, Personaggi di One Piece.

I 4 imperatori
gruppo
I 4 imperatori nella seconda parte della storia; da sinistra: Barbanera, Kaido, Big Mom e Shanks il rosso
I 4 imperatori nella seconda parte della storia; da sinistra: Barbanera, Kaido, Big Mom e Shanks il rosso
Universo One Piece
Nome orig. 四皇 (Yonkō)
Lingua orig. Giapponese
Autore Eiichiro Oda
Editore Shueisha
Editore it. Star Comics
Formazione

I 4 imperatori (四皇 Yonkō?) è il nome dato a quattro pirati nella serie manga ed anime One Piece del mangaka Eiichiro Oda.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La ciurma di Cappello di Paglia viene a conoscenza dell'esistenza dei quattro imperatori a Water Seven, quando vi ritornano dopo avere salvato Nico Robin dal CP9. A parlarne loro è il viceammiraglio Monkey D. Garp, nonno di Rufy[1]. Il marine, infatti, accenna al nipote e ai suoi compagni l'esistenza di tale forza, presente solo nel Nuovo Mondo, e che è in equilibrio con le altre due grandi forze del mondo, il Quartier Generale della Marina e la Flotta dei 7: si dice che se l'equilibrio tra queste tre forze venisse a cadere, l'intero assetto del mondo sarebbe a rischio. Alcuni membri (o ex-membri) della Flotta dei 7 in passato hanno combattuto contro alcuni degli imperatori: Gekko Moria con Kaido, Crocodile con Barbabianca e Drakul Mihawk per lungo tempo è stato rivale di Shanks, e tra i due c'è ancora una sorta di amicizia. Altri membri della Flotta, invece, hanno buoni rapporti con gli imperatori, sebbene il loro ruolo imporrebbe loro di contrastarli: ad esempio, Jinbe è un alleato di Barbabianca, mentre Donquijote Doflamingo svolge affari illegali con Kaido. Shanks e Barbabianca sono entrambi memori della vecchia era della pirateria, quella vissuta ventidue anni prima dell'inizio della storia, prima della morte di Gol D. Roger.

Il primo imperatore a fare la sua comparsa è Shanks il rosso, che visitò il villaggio natale di Rufy dieci anni prima dell'inizio della storia, ma in quel momento non si sapeva che esistessero persone con un così grande potere e che Shanks fosse uno di loro. Il secondo imperatore mostrato è Edward Newgate (detto Barbabianca), l'unico uomo che sia mai riuscito a battersi alla pari con Gol D. Roger, e per questo viene più volte definito l'uomo più forte del mondo ed il pirata più vicino allo One Piece. Dopo la morte dello stesso Barbabianca il suo posto nel gruppo viene preso da Marshall D. Teach (detto Barbanera), suo ex-sottoposto e principale responsabile della sua morte. L'ultimo imperatore comparso è Charlotte Linlin (detta Big Mom), ma questo personaggio rimane al momento ancora molto misterioso. Altrettanto misterioso è Kaido, l'unico imperatore a non essere ancora apparso nella storia.

Secondo Eustass Kidd, la morte di Barbabianca e lo sbilanciamento delle tre grandi forze avrebbe portato il caos nel mondo intero: infatti, alcune delle isole che si trovavano sotto la protezione del grande pirata (come quella di Foodvalten) furono subito attaccate da bande di pirati subito dopo la morte di Newgate a Marineford.

Forza ed abilità[modifica | modifica sorgente]

I 4 imperatori sono in assoluto i pirati più forti del mondo di One Piece e come tali, a capo delle rispettive ciurme, dominano la seconda parte della Rotta Maggiore, conosciuta come Nuovo Mondo, come dei sovrani; sono, inoltre, le persone più vicine al titolo di Re dei pirati. Costituiscono, con la Marina e la Flotta dei 7, uno dei tre grandi poteri che equilibrano il mondo di One Piece, tuttavia non sono un organo costituito da precise regole o limitazioni.

Ogni imperatore sembra avere una flotta numerosa e membri eccezionali, oltre che numerosi alleati. Vivono come se fossero davvero degli imperatori, facendo quello vogliono e dando ordini alle persone che li circondano. Il Governo mondiale li considera la minaccia più grande proveniente dai pirati escludendo, quindi, l'armata rivoluzionaria guidata da Monkey D. Dragon. Sono talmente potenti che solo l'unione delle altre due forze riesce a mantenere l'equilibrio nel mondo.

Il Governo mondiale teme moltissimo che gli imperatori entrino in contatto tra loro, come dimostra la grande apprensione delle più alte cariche governative e della Marina quando Shanks riesce a superare il posto di blocco militare usato per impedirgli di entrare in contatto con Barbabianca[2]. Anche una guerra tra due di loro è classificabile come crisi e come evento di eccezionale rarità: la mossa di Shanks per impedire a Kaido di confrontarsi con Barbabianca ha provocato lo stupore fra gli uomini della Marina.

Generalmente hanno un enorme carisma e spesso sono un esempio per le persone che incontrano: Shanks è colui che ha ispirato Monkey D. Rufy a diventare un pirata e Barbabianca riesce a farsi rispettare da tutti i suoi sottoposti (in primis Portuguese D. Ace) non come qualcuno a cui obbedire ma come un padre. Inoltre la loro influenza è talmente elevata che con una sola frase le scorribande che accadevano sull'isola degli uomini-pesce finirono, avendo Barbabianca posto la sua protezione su quest'isola.

Struttura[modifica | modifica sorgente]

I quattro imperatori sono i seguenti:

Shanks[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Shanks.

Shanks è il primo imperatore ad apparire nella storia. Da ragazzo è stato membro della ciurma del Re dei pirati Gol D. Roger, sotto il quale era compagno di Bagy il Clown. Nel primo capitolo del manga salva la vita a Monkey D. Rufy, perdendo il braccio sinistro in uno scontro con un mostro marino, e gli dona il suo cappello di paglia, diventando il modello di riferimento del ragazzo di gomma. Ha un ruolo molto importante anche nella battaglia di Marineford.

Kaido[modifica | modifica sorgente]

Kaido
Nome orig. カイドウ (Kaidōu)
Lingua orig. Giapponese
Soprannome

Il Signore degli Animali[3]

1ª app.
  • Manga: Solo nominato
  • Anime: Solo nominato
Sesso Maschio

Kaido (カイドウ Kaidōu?) viene definito da Trafalgar Law "la creatura più forte del mondo" (この世における最強生物 Kono yo ni okeru saikyō seibutsu?)[4]. Come spiegato dallo stesso Law, è a capo di un'enorme armata di possessori di frutti del diavolo Zoo-Zoo artificiali, e per questo motivo è noto col soprannome "Il Signore degli Animali" (百獣 Hyakujū?)[5]. Egli sconfisse Gekko Moria nel Nuovo Mondo[6] a causa della debolezza dei subordinati di quest'ultimo (almeno stando a quanto dice lo stesso Moria). Proprio per questo Moria voleva ai suoi ordini un esercito di zombie, non soggetti a debolezze fisiche, per potersi vendicare di Kaido. Un pirata afferma che i due erano allo stesso livello[7], ma potrebbe essere errato, in quanto Kaido sconfisse l'esercito di Gekko Moria e quest'ultimo diverso tempo prima della narrazione.

Pare che Kaido abbia tentato di bloccare Barbabianca all'entrata nel Nuovo Mondo[8], apparentemente per farlo desistere dal proposito di soccorrere Portuguese D. Ace. Con questo gesto entra in un conflitto indiretto con Newgate, e viene a scontrarsi con Shanks il rosso[8], il quale decide di affrontarlo per far sì che Barbabianca raggiunga Marineford. La battaglia tra i due è terminata, in quanto Shanks è intervenuto nella battaglia di Marineford il giorno dopo, ma non si conosce l'esito dello scontro.

Durante i fatti di Punk Hazard, si viene a scoprire che compra da Donquijote Doflamingo gli Smiles prodotti da Caesar Clown e che viene preso di mira da Trafalgar Law, che pianifica di rovesciarne il potere alleandosi con Monkey D. Rufy[4]. Stando a quanto dicono Caesar e Law, Kaido possiede un esercito costituito da più di cinquecento uomini tutti in possesso dei poteri di uno Smile[9]. Sempre secondo Law, Kaido possiede una forza tale da poter sconfiggere con facilità Doflamingo che, quindi, teme la reazione dell'imperatore[10].

Charlotte Linlin[modifica | modifica sorgente]

« Mi chiedo se saremo in grado di spiegare la situazione. È un mostro che distruggerebbe un'intera nazione per delle caramelle. »
(Il Ministro della Sinistra riguardo Big Mom[11])
Charlotte Linlin[12]
Nome orig. シャーロット (Shārotto Rinrin)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 651
  • Anime: Episodio 571
Voce orig. Toshiko Fujita
Sesso Femmina

Charlotte Linlin[12] (シャーロット Shārotto Rinrin?), nota soprattutto come Big Mom (ビッグ・マム Biggu Mamu?), viene nominata per la prima volta da Eustass Kidd alla fine della battaglia di Marineford. Come suggerito dall'appellativo "Big", è una donna enorme che sembra avere un appetito pantagruelico, arrivando addirittura a divorare i propri sottoposti[13] pur di saziarsi. Sembra conoscere Monkey D. Garp[14]. Ama moltissimo i dolci: ne è talmente ossessionata da offrire protezione solo alle isole che siano in grado di pagare un tributo in grandi quantità di dolciumi e non esita a distruggere quelle che non riescono a tenere fede al patto[15]. Sembra avere una concezione capitalistica del mondo, come intuisce Pappagu[16]. Ritiene che i pirati non debbano accettare compromessi di nessun tipo: infatti rifiuta seccamente di attendere due settimane per i dolciumi dell'isola degli uomini-pesce, malgrado l'enorme quantità di tesori offertale[15]. I membri della sua ciurma si rivolgono a lei chiamandola "Mamma".

Dopo la morte di Barbabianca, è lei a proteggere l'isola degli uomini-pesce chiedendo in cambio, ogni mese, dieci tonnellate di dolciumi, al contrario del leggendario pirata che offrì gratuitamente la sua protezione all'isola in nome dell'amicizia con re Nettuno. A causa di un equivoco, Monkey D. Rufy mangia tutte le caramelle che le erano destinate e, poiché lei non vuole sentire ragione, Rufy si addossa le responsabilità. La donna, colpita dal suo atteggiamento, lo sfida ad entrare nel Nuovo Mondo, ma Rufy, per nulla intimorito, le risponde che non teme il confronto con lei, dichiarandole guerra ed affermando che prenderà il controllo dell'isola degli uomini-pesce.

Marshall D. Teach[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Marshall D. Teach.

Noto anche come Barbanera, Teach era stato ammesso nella Flotta dei 7, dopo la cattura di Portuguese D. Ace, in sostituzione di Crocodile. Dimessosi da questa carica, è divenuto, in seguito agli avvenimenti di Marineford, uno dei 4 imperatori al posto di Barbabianca[17], morto proprio per mano di Teach e della sua ciurma nel corso della battaglia.

Membri precedenti[modifica | modifica sorgente]

Edward Newgate[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Edward Newgate.

Noto soprattutto come Barbabianca, è il secondo imperatore a comparire ed è capitano della ciurma di Barbabianca. Viene più volte definito "l'uomo più forte del mondo" e come l'unico che sia mai stato in grado di battersi alla pari con Gol D. Roger. Muore durante la battaglia di Marineford e il suo posto come imperatore viene preso da Barbanera, suo ex-sottoposto e principale responsabile della sua morte.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Manga di One Piece, volume 45, capitolo 432
  2. ^ Manga di One Piece, volume 45, capitolo 433
  3. ^ Manga di One Piece, capitolo 696
  4. ^ a b Manga di One Piece, capitolo 697
  5. ^ Manga di One Piece, capitolo 696
  6. ^ Manga di One Piece, volume 47, capitolo 456
  7. ^ Manga di One Piece, volume 50, capitolo 483
  8. ^ a b Manga di One Piece, volume 55, capitolo 533
  9. ^ "Manga di One Piece, capitolo 689"
  10. ^ "Manga di One Piece, capitolo 698"
  11. ^ Manga di One Piece, capitolo 650
  12. ^ Manga di One Piece, volume 62, capitolo 610
  13. ^ Manga di One Piece, Capitolo 651, pagina 9
  14. ^ Manga di One Piece, Capitolo 651, pagina 14
  15. ^ a b Manga di One Piece, Capitolo 651, pagina 10
  16. ^ Manga di One Piece, Capitolo 610,
  17. ^ Manga di One Piece, Capitolo 650

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

One Piece Portale One Piece: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di One Piece