I-Empire

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I-Empire

Artista Angels & Airwaves
Tipo album Studio
Pubblicazione 1 novembre 2007(Guarda pubblicazioni)
Durata 57 min : 22 s
Dischi 1
Tracce 12
Genere Alternative rock[1]
Space rock[2]
Etichetta Geffen Records
Suretone Records
Produttore Tom DeLonge
Registrazione 2007 - Jupiter Sound
Angels & Airwaves - cronologia
Album precedente
(2006)
Album successivo
(2010)

I-Empire è il secondo album del gruppo alternative rock statunitense Angels & Airwaves. La data di pubblicazione mondiale è stata il 1 novembre 2007, solo per download digitale. L'album fu pubblicato su CD il 5 novembre nel Regno Unito e il 6 novembre in Nord America.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Gli Angels & Airwaves iniziarono a lavorare su I-Empire all'inizio del 2007. È il primo album registrato al Jupiter Sound (Macbeth's Studio).

In un'intervista del 20 maggio 2007 di Alternative Radio, la band annunciò che l'album era completo al 60-70% e che sarebbe uscito in ottobre o novembre. DeLonge affermò che l'album è la continuazione del primo; We Don't Need to Whisper parla della rinascita, mentre I-Empire della vita dopo la rinascita.

In un articolo del 30 maggio di Kerrang!, DeLonge dichiarò che il nome dell'album sarà I-Empire, ed affermò:

(EN)
« This is as exciting as rock 'n' roll gets! »
(IT)
« L'album è eccitante come le emozioni che ti regala il rock 'n' roll! »
(parte dell'intervista di Kerrang!)

Nel concerto del 29 luglio 2007 dell'Everybody Hurts Tour, gli Angels & Airwaves suonarono quattro canzoni dell'album: "Secret Crowds", "Sirens", "Lifeline", e "Everything's Magic", ed una set acustica che comprende "Everything's Magic", "The Gift", "Good Day", "Do It for Me Now" e "The Adventure". Queste canzoni furono messe su Internet illegalmente come la prima versione dell'album.

La cover dell'album è stata disegnata dall'artista Drew Struzan, che disegnò anche quelle di Star Wars e Harry Potter.

Nella sua prima settimana l'album vende 66.000 copie, a differenza di We Don't Need to Whisper che ne aveva vendute 127.000[3]. Nella sua seconda settimana vende 22.000 copie. Fino al maggio 2009 l'album ha venduto 255.000 copie negli Stati Uniti e 500.000 copie di vendite mondiali.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Tutti i brani sono stati scritti da Tom DeLonge, David Kennedy, Matt Wachter e Atom Willard.

  1. Call to Arms - 5:05
  2. Everything's Magic - 3:51
  3. Breathe - 5:33
  4. Love Like Rockets - 4:50
  5. Sirens - 4:19
  6. Secret Crowds - 5:02
  7. Star of Bethlehem - 2:07
  8. True Love - 6:08
  9. Lifeline - 4:15
  10. Jumping Rooftops - 0:45
  11. Rite of Spring - 4:22
  12. Heaven - 6:38

Tracce bonus[modifica | modifica sorgente]

  1. It Hurts (Live from Del Mar) – 4:21 (UK, Indie)
  2. The Adventure (Live from Del Mar) – 5:18 (Indie)
  3. The Gift (Acoustic) – 3:48 (iTunes Bonus Edition)
  4. The Adventure (Acoustic) – 3:18 (Target Bonus Edition)
  5. Good Day (Acoustic) – 2:46 (Target Bonus Edition)
  6. Everything's Magic (Acoustic) – 3:04 (Best Buy)
  7. Do It for Me Now (Acoustic) – 3:46 (Best Buy)

Singoli[modifica | modifica sorgente]

Pubblicazioni[modifica | modifica sorgente]

Paese Data di pubblicazione
Mondo 1 novembre 2007
Korea 5 novembre 2007
Regno Unito
Stati Uniti 6 novembre 2007
Canada

Classifiche[modifica | modifica sorgente]

Album[modifica | modifica sorgente]

Anno Nazione Classifica Posizione
2007 U.S. Billboard 200 9
2007 Australia ARIA Album Chart 35
2007 UK UK Albums Chart 29
2007 Irlanda Ireland Album Chart 70

Singoli[modifica | modifica sorgente]

Anno Singolo Classifiche di Billboard Posizione[4]
2007 "Everything's Magic" Modern Rock Tracks 11
Pop 100 92

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Stephen Thomas Erlewine, Recensione sull'album I-Empire, All Music Guide. URL consultato il 7 giugno 2009.
  2. ^ Evan Sawdey, Recensione sull'album I-Empire, PopMatters. URL consultato il 7 giugno 2009.
  3. ^ Katie Hasty, Jay-Z Leapfrogs Eagles, Britney For No. 1 Debut, Billboard. URL consultato il 7 giugno 2009.
  4. ^ Chart dei singoli dell'album I-Empire, All Music Guide. URL consultato il 7 maggio 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]