Hypselodoris picta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Doride dipinto
Hypselodoris picta.jpg
Hypselodoris picta
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Mollusca
Subphylum Conchifera
Classe Gastropoda
Sottoclasse Opistobranchia
Ordine Nudibranchia
Sottordine Doridacea
Superfamiglia Eudoridoidea
Famiglia Chromodorididae
Genere Hypselodoris
Specie H. picta
Nomenclatura binomiale
Hypselodoris picta
Schultz, 1836
Sinonimi

Chromodoris cantrainii (Bergh, 1879)
Chromodoris elegans (Cantraine, 1835)
Chromodoris valenciennesii (Cantraine, 1841)
Doris calcarae (Vérany, 1846)
Doris elegans (Cantraine, 1835)
Doris nardi (Vérany, 1846)
Doris picta (Schultz, 1836)
Doris scacchi (delle Chiaje, 1841)
Doris valenciennesii (Cantraine, 1841)
Glossodoris edenticulata (K. White, 1952)
Glossodoris picta (Schultz, 1836)
Glossodoris valenciennesii (Cantraine, 1841)
Glossodoris webbi (d'Orbigny, 1839)
Goniodoris elegans (Cantraine, 1835)
Hypselodoris edenticulata (White, 1952)
Hypselodoris elegans (Cantraine, 1835)
Hypselodoris lajensis (Troncoso, García & Urgorri, 1998)
Hypselodoris tema (Edmunds, 1981)
Hypselodoris valenciennesi (Cantraine, 1841)
Hypselodoris webbi (d'Orbigny, 1839)
Polycera webbi (d'Orbigny, 1839)

Sottospecie

Il doride dipinto (Hypselodoris picta Schultz, 1836) è una specie del genere Hypselodoris, appartenente alla famiglia degli Chromodorididae dei molluschi nudibranchia. Originariamente fu ascritto al genere Doris.

Sinonimi e sottospecie[modifica | modifica sorgente]

Le varie sottospecie di H. picta sono tuttora oggetto di studio, e la loro validità tassonomica è talvolta dubbia. La grande varietà di colore di questo nudibranco hanno fatto sì che vi siano stati attribuiti svariati nomi nel corso degli anni.

Col nome di Goniodoris elegans stata descritta per la prima volta da François Joseph Cantraine, naturalista e malacologo belga (Ellezelles, 1 dicembre 1801 - Gent, 22 dicembre 1868), nel 1835.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Colore del corpo variabile da azzurro a viola, giallo o verde, con macchie gialle irregolari. Ha sei sottospecie diverse. Fino a 20 centimetri di lunghezza. La forma più diffusa è quella di colore azzurro-blu con macchie e linee gialle.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Si nutre della spugna Dysidea fragilis o di quelle del genere Ircinia.

Habitat e distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Oceano Atlantico occidentale e orientale, Mar Mediterraneo su fondali duri fino a 50 metri di profondità. Atlantic - west atlantic from Florida to Brazil, Caribbean; east Atlantic from Spain to West Africa, Mediterranean.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Gary R. McDonald, University of California Santa Cruz, Nudibranch Systematic Index, University of California Santa Cruz (PDF) in Institute of Marine Sciences, 29 luglio 2006.
  • Egidio Trainito, Nudibranchi del Mediterraneo. Guida al riconoscimento dei molluschi opistobranchi, 2005ª ed., Milano, Il Castello, 2005, ISBN 88-8039-438-X.
  • (EN) Troncoso, J. S., F. J. García, V. Urgorri, Anatomical data on a rare Hypselodoris picta (Schultz, 1836) (Gastropoda, Doridacea) from the coast of Brazil with description of a new subspecies in Bulletin of Marine Science, nº 63, 1998, pp. 133-141, ISSN 00074977.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

molluschi Portale Molluschi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di molluschi