Hypophthalmichthys molitrix

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Carpa argentata
Hypophthalmichthys molitrix Hungary.jpg
Carpa argentata,Hypophthalmichthys molitrix
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Osteichthyes
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Neopterygii
Infraclasse Teleostei
Superordine Ostariophysi
Ordine Cypriniformes
Sottordine Cyprinoidea
Famiglia Cyprinidae
Genere Hypophthalmichthys
Specie H. molitrix
Nomenclatura binomiale
Hypophthalmichthys molitrix
Linnaeus, 1758
Sinonimi

Abramocephalus microlepis,
Hypophthalmichthys microlepis

Nomi comuni

Temolo russo

La carpa argento o temolo russo (Hypophthalmichthys molitrix) è un pesce d'acqua dolce della famiglia Cyprinidae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questa specie è originaria dell'Estremo Oriente (Cina meridionale e Siberia sudorientale) ed è stata introdotta da molti anni in Europa.
Vive in acque ferme o poco correnti, ricche di piante acquatiche e di fitoplancton, di cui si nutre. È frequente nei laghi, dove non si avvicina quasi mai alle sponde, vivendo soprattutto nelle acque aperte.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di un pesce molto caratteristico, con corpo appiattito lateralmente e pinne ampie. La caratteristica più notevole consiste nella bocca, che è molto ampia e rivolta verso l'alto e negli occhi, che sono inseriti molto in basso, vicino alla bocca. Le squame sono piccolissime. Sul ventre è presente una carena di squame dure.
Ilcolore è verdastro argenteo su dorso e fianchi e argentato sul ventre, le pinne sono chiare.
Raggiunge e supera il metro di lunghezza per un peso che può superare i 25 kg.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Si ciba esclusivamente di fitoplancton che filtra attraverso le branchiospine.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Avviene nella tarda primavera, epoca in cui gli esemplari risalgono i corsi d'acqua e depongono uova pelagiche (caso molto raro nei pesci d'acqua dolce) che si schiudono dopo circa una settimana. Una femmina può deporre diverse centinaia di migliaia di uova.
La riproduzione avviene in natura solo nel suo areale d'origine, in Europa la specie non riesce a deporre le uova in maniera efficace e la sua persistenza nelle acque libere (al pari che quella dell'amur) dipende esclusivamente dalle immissioni.

Pesca[modifica | modifica sorgente]

È spesso oggetto di acquacoltura, soprattutto in Cina e nell'Europa orientale. Viene spesso immessa anche nei laghetti per la pesca sportiva e viene catturata con le tecniche del carpfishing e della pesca a fondo utilizzando esche vegetali come impasti, mais e boilies. Le carni sono buone, simili a quelle della carpa.

Specie affini[modifica | modifica sorgente]

La carpa macrocefala o carpa testa grossa (Hypophthalmichthys nobilis o Aristichthys nobilis) è molto simile alla carpa argentata (con la quale è spesso confusa) per quanto riguarda i caratteri biologici e morfologici, si può distinguere per le pinne, la bocca e gli occhi più grandi e per il colore più variegato che da sui toni del bruno, oltre che per le pinne scure. Anche questo pesce è stato introdotto in Europa.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Stefano Porcellotti, Pesci d'Italia, Ittiofauna delle acque dolci Edizioni PLAN 2005
  • Bruno S., Maugeri S. Pesci d'acqua dolce, atlante d'Europa, Mondadori 1992
pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci