Hydnum rufescens

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Hydnum rufescens
Hydnum Rufescens Italy.jpg
Hydnum rufescens
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Phylum Basidiomycota
Classe Basidiomycetes
Ordine Cantharellales
Famiglia Hydnaceae
Genere Hydnum
Specie H. rufescens
Nomenclatura binomiale
Hydnum rufescens
Schaeff.
Nomi comuni

Steccherino, Spinarolo

Caratteristiche morfologiche
Hydnum rufescens
Cappello umbellato disegno.png
Cappello umbellato
Teeth icon.png
Imenio aculei
Adnate gills icon2.svg
Lamelle adnate
Yellow spore print icon.png
Sporata gialla
Bare stipe icon.png
Velo nudo
Virante icona.svg
Carne virante
Saprotrophic ecology icon.png
Saprofita
Commestibile con riserva icona.png
Commestibile con riserva

L'Hydnum rufescens o Hydnum umbilicatum è un fungo molto apprezzato e ricercato della famiglia delle Hydnaceae al pari del congenere Hydnum repandum, con cui viene spessissimo confuso.
È conosciuto ai più con l'appellativo volgare di "steccherino" o di "spinarolo", per via degli aculei presenti sotto il cappello.

Descrizione della specie[modifica | modifica sorgente]

Cappello[modifica | modifica sorgente]

Da 3 a 10 cm, raramente anche più grande; spesso circolare ma a volte irregolare, convesso e poi piano oppure ondulato; con cuticola liscia di colore giallo-ocra, aranciato, finanche rosso chiaro.

Aculei[modifica | modifica sorgente]

Fitti, fragili, adnati al gambo; a volte decorrenti per un tratto brevissimo.

Gambo[modifica | modifica sorgente]

Da 2 a 8/10 cm, slanciato, qualche volta tozzo, pieno; bianco candido da giovane, più spesso di colore giallo-arancio.

Carne[modifica | modifica sorgente]

Bianca, soda, fragile, anche molto friabile; di colore bianco oppure leggermente carnicino, ingiallente.

  • Odore: gradevole, fungino.
  • Sapore: dolce, con retrogusto amarognolo più marcato rispetto al congenere H. repandum.

Spore[modifica | modifica sorgente]

Bianco-crema in massa, ellissoidali.

Habitat[modifica | modifica sorgente]

In genere fruttifica solitario, ma non di rado è gregario e forma piccoli gruppi; molto raramente forma i cosiddetti cerchi delle "streghe", anche di numerosissimi gruppi.
Estate-autunno, anche in tardo autunno; sia in boschi di aghifoglie che di latifoglie.

Commestibilità[modifica | modifica sorgente]

Commestibile ottimo ma richiede una lunga cottura, come l'H. repandum.
Poco cotto può risultare indigesto e causare gastralgie oppure problemi intestinali, come diarrea o meteorismo di poca rilevanza.

Si presta bene alla conservazione sott'olio.

Specie simili[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Numerose le opinioni circa la commestibilità dellH. rufescens; alcuni testi lo giudicano un discreto commestibile a causa dell'amarezza, altri invece lo reputano eccellente. La cosa certa è che richiede una cottura e pulizia adeguata, avendo cura di eliminare tutti gli aculei dell'imenio. Taluni lo considerano, al pari dellHydnum repandum, un fungo pesante e di difficile digestione.

Nomi comuni[modifica | modifica sorgente]

  • Falso galletto
  • Carpignolo o carpignolo rosso
  • Gallinaccio
  • Spinarolo
  • Spinet
  • Steccherino
  • Steccherino aranciato

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

dal latino rufescens = tendente al rosso, per il colore del cappello di tonalità più o meno vinate.

micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia