Windham Rotunda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Husky Harris)
Bray Wyatt
Fotografia di {{{nome}}}
Nome Windham Lawrence Rotunda
Ring name Alex Rotundo
Duke Rotundo
Axel Mulligan
Husky Harris
Bray Wyatt
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Brooksville, Florida
23 maggio 1987
Altezza 192 cm
Peso 133 kg
Allenatore FCW Staff
Debutto 2009
Federazione WWE
Progetto Wrestling

Windham Lawrence Rotunda (Brooksville, 23 maggio 1987) è un wrestler statunitense.

È sotto contratto con la WWE, dove lotta con il ringname Bray Wyatt, leader della Wyatt family.

Precedentemente, quando faceva parte del Nexus, ha lottato con il ringname Husky Harris. Insieme al fratello minore Taylor Rotunda, successivamente noto come Bo Dallas, ha detenuto i FCW Florida Tag Team Championship per due volte.

World Wrestling Entertainment/WWE[modifica | modifica wikitesto]

Florida Championship Wrestling (2009-2010)[modifica | modifica wikitesto]

Rotunda debutta nella FCW, federazione di sviluppo della WWE, nell'aprile 2009, vincendo, con il ring name di Alex Rotundo prima, Duke Rotundo poi. Vince il suo primo titolo il 23 giugno 2009, si tratta dell'FCW Florida Tag Team Championship, assieme a suo fratello Bo Dallas, battendo Kris Logan e Justin Gabriel. Perderà il titolo il 19 novembre contro i Dudebusters (Trent Baretta, Curt Hawkins e Caylen Croft).

NXT e membro del Nexus (2010-2011)[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Nexus (wrestling).
Harris come parte del Nexus nel dicembre 2010

Rotunda, con il ring name di Husky Harris debutta nella seconda stagione di WWE NXT, con Cody Rhodes come suo pro. Perde il suo primo match contro MVP e Percy Watson. Si dimostra un heel quando attacca il commentatore Michael Cole. Appare a Raw per la prima volta in 6-man tag team match, vincendo. Evita un paio di volta l'eliminazione, arrivando sempre ultimo. Viene eliminato definitivamente il 17 agosto assieme a Percy Watson, e se ne andrà con una rissa che coinvolgerà MVP, Kaval e Kofi Kingston.

Harris fa una determinante apparizione a Hell in a Cell, assieme a Michael McGillicutty, facendo vincere Wade Barrett ai danni di John Cena. continuano ad attaccare il bostoniano, fino a che Barrett non decide di farli entrare nel Nexus. Perdono un tag team match contro Cena e Randy Orton, ma entrano lo stesso nella stable per decisione di Barrett. Nella puntata di WWE SmackDown! del 5 novembre Husky Harris, David Otunga, Michael McGillicutty, Heath Slater e Justin Gabriel vengono sconfitti da Alberto Del Rio, Big Show, Kofi Kingston, Edge e Kane. A WWE Survivor Series, Barrett licenzia Cena per non averlo incoronato WWE Champion e Cena è costretto ad andarsene. Cena continua però a picchiare gli altri membri del Nexus fra cui Harris. Nella puntata di Raw del 6 dicembre, Il Nexus lancia un ultimatum a Wade Barrett: o farà riassumere Cena o sarà fuori dal Nexus. Wade Barrett fa riassumere John Cena che inizia una vera e propria spedizione punitiva contro il Nexus. Picchia prima McGillicutty, poi Slater, poi ancora Gabriel e Harris. In una puntata di Raw, Cena batte anche David Otunga e a WWE TLC batte Wade Barrett. Sempre a WWE TLC, Husky Harris interferisce nel match valido per i WWE Tag Team Championship fra i suoi compagni Heath Slater & Justin Gabriel e Santino Marella & Vladimir Kozlov: anche se Harris riesce nell'intento di danneggiare gli avversari, McGillicutty sbaglia e viene visto dall'arbitro che chiude il match per squalifica. Husky Harris si ripresenta insieme agli altri membri del Nexus nella puntata di Raw del 27 dicembre, offrendo una tregua a John Cena; Cena rifiuta e il Nexus lo assale. In questa aggressione Harris colpisce con la sua Running Senton John Cena. Dopo ciò, CM Punk arriva nel ring e si mette la fascia del Nexus, entrando a far parte del gruppo come leader dato che Wade Barrett dopo la sconfitta di WWE TLC è stato cacciato dalla stable. Nella puntata di Raw del 10 gennaio, Husky Harris dimostra di essere degno di far parte del "nuovo Nexus" capitanato da CM Punk resistendo a diversi colpi tirati dagli altri membri della stable con una cintura per pantaloni. Nella puntata di Raw del 17 gennaio, Husky Harris insieme a Michael McGillicutty e David Otunga prova ad attaccare John Cena ma in aiuto del bostoniano arrivano Santino Marella e Vladimir Kozlov che scacciano così i tre del Nexus. Nella puntata di Raw del 24 gennaio, Husky Harris e Michael McGillicutty sconfiggono Santino Marella e Vladimir Kozlov in un tag team match. Nella puntata di Raw del 24 gennaio, CM Punk, leader del Nexus affronta Wade Barrett, leader del Corre nel main event con John Cena come arbitro speciale. La stipulazione sanciva che se uno dei due avesse perso, sarebbe stato fuori dalla lista dei partecipanti al Royal Rumble Match così come tutti i membri delle rispettive stable. Il match finisce in doppia squalifica per eccessiva volgarità ma il GM misterioso annulla il verdetto della stipulazione e ammette tutti i membri delle due stable alla Royal Rumble. Husky Harris partecipa alla Royal Rumble 2011: entrato col numero 9, viene eliminato da The Great Khali dopo diversi minuti. Nell'episodio di Raw del 31 gennaio, Harris e McGillicutty non riescono a conquistare i WWE Tag Team Championship contro i campioni Marella & Kozlov. Successivamente viene colpito dal Punt Kick di Randy Orton. Poco dopo arriva la notizia che Husky Harris si è infortunato e sarà fuori dalla scene per qualche mese. Husky Harris, dopo il Punt Kick subito da Randy Orton a Raw, è stato rispedito nella Florida Championship Wrestling, per affinare ulteriormente le sue capacità nel ring.

Florida Championship Wrestling (2011-2012)[modifica | modifica wikitesto]

Husky Harris è stato rimandato in FCW per riprendere la sua crescita verso il main roster. C'è un cambio di personaggio e di nome per lui: ora si fa chiamare Axel Mulligan. Questo come omaggio al nonno, Hall Of Famer, Blackjack Mulligan. Il suo nuovo character è preso come spunto da Lord Humongous, personaggio del film Mad Max: The Road Warrior. Harris veste in jeans e con una maglietta dei Misfits. La sua mossa finale è la Stunner. Esordisce con questa gimmick sconfiggendo prima Ricardo Rodriguez e poi Monty Lynch. Dopo due apparizioni, ritorna col nome di Husky Harris e partecipa ad un Fatal 4-Way insieme a Bo Rotundo, Michael McGillicutty e Brett DiBiase, match che viene vinto da quest'ultimo. Nei tapings FCW del 7 aprile, Husky Harris sconfigge Xavier Woods mentre in quelli del 28, batte Johnny Curtis. Il 2 giugno, ottiene un'altra vittoria ai danni di Lucky Cannon. Nei tapings del 30 giugno, Husky Harris sconfigge Monty Lynch. Il 16 luglio, all'FCW Summer SlamaRama, Harris perde un 6-man tag team match insieme a Dean Ambrose e Leo Kruger contro Seth Rollins, Hunico e Bo Rotundo. Nei tapings del 21 luglio, Husky Harris riforma per una sera il tag team con suo fratello Bo Rotundo e i due sconfiggono la coppia formata da Damien Sandow e Lucky Cannon. Nei tapings dell'11 agosto, Husky Harris perde contro Conor O'Brian. Nei tapings del 1º settembre, Harris partecipa al torneo per decretare il nuovo campione FCW: riesce a qualificarsi per la finale sconfiggendo Big E. Langston ma poi perde il Fatal 4-Way che assegnava il titolo in favore di Leo Kruger. Successivamente, riesce a vincere un Triple Treath Match che includeva anche Damien Sandow e Dean Ambrose e diventa il primo sfidante al titolo FCW, che però non riesce a conquistare, perdendo per sottomissione contro il campione Leo Kruger. Al Tampa Show di novembre, vince un Survival Match a 4 uomini che comprendeva anche Leo Kruger, Antonio Cesaro e Damien Sandow. Il 15 dicembre, batte il suo rivale Richie Steamboat in un Bullrope Match. Nei tapings del 12 gennaio, batte Colin Cassady. Il 2 febbraio, Rotundo e Harris sconfiggono Brad Maddox & Briley Pierce, conquistando i titoli di coppia FCW per la seconda volta, a distanza di quasi 3 anni dal loro precedente regno. Successivamente difendono i titoli contro Alexander Rusev e Antonio Cesaro. Nei tapings del 23 febbraio, perde uno Scramble Match che decretava il primo sfidante al titolo FCW in favore di Seth Rollins. Al Lake City Show del 3 marzo, batte Kassius Ohno e Damien Sandow in un Triple Treath. Nei tapings del 15 marzo, Harris e Rotundo perdono i titoli di coppia contro Corey Graves e Jake Carter. Nove giorni dopo, al Tampa Show, batte Jiro e, al Lakeland Show, perde un No-Title Match insieme a suo fratello contro coloro che gli avevano sottratto le cinture. Nei tapings del 4 aprile, batte Aiden English. Nei tapings del 26 aprile, Harris si presenta come Bray Wyatt, con una gimmick da redneck ispirata al film Cape Fear, alleandosi con Eli Cottonwood ed esordisce sconfiggendo Benicio Salazar.

The Wyatt Family (2012-2014)[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi The Wyatt Family.
La Wyatt Family

Il personaggio di Bray Wyatt ha debuttato in FCW nel mese di aprile del 2012, alleandosi inizialmente con Eli Cottonwood. Con la nuova gimmick Rotunda ritorna a NXT, programma che lo vide protagonista nel 2010 come Husky Harris, presentandosi con un'entrata bizzarra e sconfiggendo Aiden English dopo aver dominato per tutto il match. Nella puntata del 7 novembre, Wyatt ritorna dopo essere stato infortunato per due mesi circa presentando la sua stable, la Wyatt Family, e il suo primo membro, Luke Harper, che sconfigge Jason Jordan. Wyatt ha combattuto il suo primo match dal ritorno dall'infortunio nella puntata di NXT del 21 febbraio 2013, sconfiggendo Yoshi Tatsu; ha invece subìto la sua prima sconfitta nella puntata di NXT del 2 maggio per mano di Chris Jericho. Wyatt e la Family (ora arricchita con l'ingresso di Erick Rowan) hanno quindi cominciato una faida con Corey Graves e Kassius Ohno; Wyatt ha sconfitto il primo nella puntata di NXT del 22 maggio e la settimana successiva ha eliminato entrambi nel corso di una 18-man battle royal per determinare il number one contender per l'NXT Championship, anche se è stato poi eliminato da Adrian Neville.

Dalla puntata di Raw del 27 maggio, la WWE ha cominciato a mandare in onda alcuni promo che promuovevano l'imminente debutto della Wyatt Family[1]; queste scene, in particolare, mostravano la Wyatt Family in un bosco con Rowan che indossava un maschera da pecora[2][3]. Nella puntata di Raw dell'8 luglio, la Wyatt Family ha fatto il suo debutto aggredendo Kane[4], per continuare i propri attacchi contro R-Truth, Justin Gabriel e la 3MB (Drew McIntyre, Heath Slater e Jinder Mahal), mentre inviava una serie di messaggi criptici a Kane chiedendogli di "seguire le poiane"[5][6]. Al ritorno di Kane nella puntata di Raw del 29 luglio, la Family lo ha ancora una volta attaccato dopo il suo match contro Daniel Bryan; Wyatt ha poi avvertito Kane di fare attenzione quando si fa chiamare il "demone preferito del diavolo"[7]. Kane ha poi sfidato Wyatt a un Ring of Fire match per SummerSlam[8] e il 18 agosto, a seguito delle interferenze di Harper e Rowan, Wyatt ha vinto. Dopo il match, i due hanno infierito sullo sconfitto gettandogli i gradoni d'acciaio sulla testa mentre Wyatt guardava dalla sua sedia a dondolo[9].

Bray Wyatt

Wyatt inizia poi una breve rivalità con Kofi Kingston, affrontandolo e sconfiggendolo a Battleground. «Uno dopo l'altro» afferma dopo il match «cadranno tutti». In seguito, Wyatt attaccherà anche The Miz, che verrà attaccato anche da Harper e Rowan a Hell in a Cell; a questo punto ci sarà il ritorno di Kane, che attaccherà sia gli scagnozzi di Wyatt che The Miz. Nella puntata di Raw del 29 ottobre, la Wyatt Family attacca prima Daniel Bryan e più tardi CM Punk, entrambi colpiti da una Sister Abigail del leader della Family; durante questi attacchi, Wyatt afferma «Il diavolo mi ha detto di fare questo», facendo ipotizzare che la famiglia sia guidata da qualcuno. Nella puntata di Raw del 4 novembre Luke Harper affronta CM Punk perdendo; Daniel Bryan accorrerà in aiuto di Punk per aiutarlo durante l'attacco della Wyatt Family. La rivalità continuerà ancora per qualche settimana fino a quando non viene sancito un tag team match tra Harper e Rowan contro Punk e Bryan che si terrà a Survivor Series. Al pay-per-view la Wyatt Family perde contro il team formato da CM Punk e Daniel Bryan. Nelle puntate a seguire Bray Wyatt inciterà Bryan ad unirsi alla Family, ottenendo però un rifiuto; a TLC, Daniel Bryan viene sconfitto in un 3 vs 1 handicap match dalla The Wyatt Family.

Bray Wyatt a WrestleMania XXX

Nell'ultima puntata di Raw del 2013, Daniel Bryan affronta in un Gauntlet Match i tre membri della Family, riuscendo a sconfiggere Harper e Rowan ma vincendo solo per squalifica contro Bray; quest'ultimo, assieme agli altri due, attaccherà poi Bryan, chiedendogli per un'ultima volta se volesse entrare nella Family. Bryan sorprendentemente risponde di sì annunciando il suo ingresso nella famiglia; Wyatt lo colpisce allora con la Sister Abigail e lo conduce con sé fuori dal ring. Alla Royal Rumble 2014 sconfigge a sorpresa Daniel Bryan e, poco dopo, fa perdere il match a John Cena e lo attacca. Alla Elimination Chamber Wyatt, insieme a Erik Rowan e Luke Harper, sconfigge lo Shield e, durante l'Elimination Chamber match, interferisce colpendo John Cena con la Sister Abigail. Nelle puntate di Raw e SmackDown successive, Bray Wyatt e la sua famiglia hanno continuato a perseguitare John Cena, il che portò al match a Wrestlemania XXX, dove Bray Wyatt viene sconfitto. Nella puntata di Raw del 28 aprile, Wyatt continua la sua "distruzione psicologica" su Cena mettendogli contro anche i bambini. Nella puntata di Smackdown precedente Extreme Rules, la Wyatt Family batte The Usos e Sheamus in un Six-man tag team match. A Extreme Rules Wyatt sconfigge John Cena in uno Steel Cage match per poi affrontarlo ancora una volta a Payback, perdendo in un Last Man Standing match. Nella puntata di SmackDown del 13 giugno sconfigge Dean Ambrose qualificandosi al Money in the Bank Ladder match valevole per il vacante WWE World Heavyweight Championship. La notte successiva, a Raw, la Wyatt Family attacca il rientrante Chris Jericho iniziando una faida con quest'ultimo. Wyatt tuttavia perde contro Jericho a Battleground, ma si prende la sua rivincita a SummerSlam e pone fine al feud tra i due vincendo uno Steel Cage Mach nella puntata di Raw dell'8 settembre.

Competizione singola e faida con Dean Ambrose (2014-presente)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un brevissimo feud con Big Show, Bray smette per un po' di apparire negli incontri e inizia a mandare in onda brevi filmati in cui accenna a una separazione imminente della Wyatt Family, affermando che Luke Harper ed Erick Rowan "sono stati liberati". Fa il suo ritorno sugli schermi ad Hell in a Cell apparendo nella gabbia durante il main event della serata, Dean Ambrose contro Seth Rollins, regalando la vittoria a quest'ultimo dopo aver aggredito il "Lunatic Fringe". Nell'edizione di SmackDown del 14 novembre batte Sin Cara, ma nella stessa serata attacca Dean Ambrose nel backstage eseguendo ai suoi danni una Sister Abigail sul muro.

Al successivo pay-per-view, Survivor Series, Wyatt vince per squalifica contro Ambrose, dopo che questi lo colpisce con una sedia; il Lunatic Fringe infierirà su di lui con altre sedie e tavoli, ma Wyatt si vendicherà la sera successiva, a Raw, interferendo nel match tra Ambrose e Luke Harper valido per l'Intercontinental Championship, i due si attaccano a vicenda show dopo show, e così viene introdotto un match tra i due nel prossimo pay-per-view WWE TLC: Tables, Ladders & Chairs in un TLC match

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Oltre al fratello minore Taylor, Windham ha molti parenti wrestler: suo nonno materno è Blackjack Mulligan, suoi zii materni Barry e Kendall Windham ed è figlio di Mike Rotunda, meglio conosciuto come I.R.S.

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Bray Wyatt esegue la Sister Abigail su Big E

Mosse finali[modifica | modifica wikitesto]

Come Bray Wyatt

Come Axel Mulligan

Come Husky Harris

Mosse caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Soprannomi[modifica | modifica wikitesto]

  • "The Army Tank with a Ferrari Engine"
  • "The Eater Of Worlds"

Musiche d'ingresso[modifica | modifica wikitesto]

  • "We Are One" dei 12 Stones (25 ottobre 2010-31 gennaio 2011; usata come parte del Nexus)
  • "Broken out in love"/"Live in Fear" di Mark Crozer (FCW/WWE; 22 aprile 2012-presente)

Condotta in pay-per-view[modifica | modifica wikitesto]

2011

2013

2014

Condotta a WrestleMania[modifica | modifica wikitesto]

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Florida Championship Wrestling

Pro Wrestling Illustrated

  • Feud of the Year (2010) - Nexus vs WWE
  • Most Hated Wrestler of The Year (2010) - come membro del Nexus
  • tra i 500 migliori wrestler singoli nella PWI 500 (2014)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ James Caldwell, RAW NEWS: HBK & Hart cameos, Axel beats top star, Wyatt Family intro, Punk's return, Hunter status, two title matches, World Title, Kidd returns with new look post-Raw, more, Pro Wrestling Torch, 27 maggio 2013. URL consultato il 28 maggio 2013.
  2. ^ Anthony Benigno, Raw Five-Point Preview: July 8, 2013: All in the family in WWE. URL consultato il 9 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 9 luglio 2013).
    «Theories and speculation have abounded as to what the backwoods madman Bray Wyatt’s mission is and where his family fits into the equation.».
  3. ^ Justin James, JAMES'S WWE NXT REPORT 7/3 - WEEK 53: Bo Dallas defends NXT Title, Women's Tourney continues, Mason Ryan in Pro Wrestling Torch. URL consultato il 9 luglio 2013.
  4. ^ James Caldwell, RAW NEWS: Vickie "fired" as Raw authority figure & replacement named, Wyatts debut, final MITB PPV hype, RVD, Lesnar, more in Pro Wrestling Torch. URL consultato il 9 luglio 2013.
  5. ^ CALDWELL'S WWE RAW RESULTS 7/15 (Hour 2): The Wyatts Week 2, Rhodes Scholars explode.
  6. ^ CALDWELL'S WWE MAIN EVENT RESULTS 7/17: Complete "virtual-time" coverage of Wyatts finding more victims, Fandango vs. Christian, Divas tag match.
  7. ^ CALDWELL'S WWE RAW RESULTS 7/29 (Hour 3): Cena vs. Ryback tables main event, Bryan vs. Kane, Wyatts, McMahons to give Bryan a "corporate make-over?".
  8. ^ CALDWELL'S WWE RAW RESULTS 8/5 (Hour 2): Cena responds to Bryan, Shield appears, Punk vs. Axel match.
  9. ^ CALDWELL'S WWE SSLAM PPV RESULTS 8/18 (Hour 1): Ongoing "virtual-time" coverage of live PPV - World Title match, Ring of Fire match, clean-shaven Rhodes vs. Sandow, more.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]