Husayn al-Shafi'i

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ḥusayn Maḥmūd Ḥasan al-Shāfiʿī

Ḥusayn Maḥmūd Ḥasan al-Shāfiʿī, spesso trascritto Hussein el-Shafei (in arabo: حسين محمود حسن الشافعي; 2 febbraio 191818 novembre 2005), è stato un politico egiziano.

È stato un componente dei quattordici Liberi Ufficiali che nel luglio del 1952 assunsero il potere in Egitto, avviando la caduta della Corona e l'istituzione della Repubblica.

Servì da vicepresidente sotto due diversi Capi di Stato: Gamal Abdel Nasser e Anwar al-Sadat. Appartenente all'arma di Cavalleria, era nato a Tanta e si era diplomato allAccademia Militare Egiziana nel 1938. Nominato nel nuovo regime repubblicano ministro della Guerra nel 1954, fu anche ministro del Lavoro e degli Affari Sociali durante il breve periodo di fusione con la Siria. Divenne vicepresidente sotto Gamal Abdel Nasser nel 1961.

Mentre era ministro degli Affari Sociali, al-Shāfiʿī introdusse un sistema di assicurazioni sociali giudicato a quel tempo radicale, incluso il diritto per le vedove alla pensione di reversibilità. La sua campagna "Inverno di Carità" provvide ad assolvere i bisogni di base degli Egiziani più poveri.

Anwar al-Sadat nominò al-Shāfiʿī suo vicepresidente nel 1971, facendogli succedere Hosni Mubarak nell'aprile del 1975.

Mubarak partecipò nel 2005 ai funerali di Stato di al-Shāfiʿī.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia online[modifica | modifica wikitesto]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie