Hunter Stockton Thompson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hunter Stockton Thompson

Hunter Stockton Thompson (Louisville, 18 luglio 1937Woody Creek, 20 febbraio 2005) è stato un giornalista e scrittore statunitense.

È famoso per aver creato il cosiddetto gonzo journalism, uno stile di scrittura che combina il giornalismo convenzionale, le impressioni personali e gli artifici narrativi del racconto per produrre un personale punto di vista sugli avvenimenti e le situazioni.

Pseudonimi[modifica | modifica wikitesto]

Thompson spesso fa riferimento a sé stesso come "Raoul Duke", "Dr. Gonzo" o "Dr. Duke"[1]. Ha ricevuto quest'ultimo titolo (dottore in teologia) per corrispondenza dalla Chiesa della Nuova Verità negli anni sessanta. A lui è ispirato il personaggio di Zio Duke della striscia a fumetti Doonesbury di Garry Trudeau.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Agli inizi Thompson è stato giornalista sportivo per diverse riviste. Ha lavorato per Rolling Stone dalla fine degli anni Sessanta e per tutti i settanta e ha pubblicato diversi libri e numerosi articoli. Lo stile dei reportage di Thompson mescola i fatti alle sue esperienze stupefacenti, ne è un esempio Paura e disgusto a Las Vegas: pubblicato nel 1971, è un resoconto del viaggio che Thompson fece (insieme al suo avvocato Oscar Zeta Acosta) per seguire dapprima la Mint 400, una corsa motociclistica nel deserto, e successivamente i lavori della conferenza antidroga dell'Associazione nazionale dei procuratori distrettuali. In realtà, Thompson e Acosta si mettono alla ricerca del Sogno Americano a Las Vegas, con l'aiuto di notevoli quantità di LSD, etere, stramonio, mescalina e numerose altre droghe. A tale vicenda è ispirato il film Fear and Loathing in Las Vegas (tradotto in italiano con il titolo Paura e delirio a Las Vegas), girato nel 1998 da Terry Gilliam, con Johnny Depp nel ruolo dello stesso Thompson e Benicio del Toro in quello del suo avvocato.

Graffiti raffiguranti Hunter S. Thompson da giovane

Gli altri libri di Thompson includono Fear and Loathing on the Campaign Trail '72, un'antologia di articoli scritti per la rivista Rolling Stone durante la campagna elettorale del Presidente Richard Nixon e del suo avversario, il Senatore George McGovern, e Hell's Angels, un resoconto dei suoi viaggi con la famigerata banda motociclistica. Il suo ultimo libro, Kingdom of Fear, è un appassionato commento sulla morte del Secolo Americano. Thompson ha curato una rubrica, dal titolo Hey Rube, per l'edizione in linea una testata sportiva ESPN. Spesso ha intrapreso cicli di conferenze, una volta anche con John Belushi[senza fonte]. Thompson era un devoto simpatizzante delle armi da fuoco ed è risaputo che conservasse un deposito di polvere da sparo in cantina[senza fonte].

Una biografia di Thompson è rintracciabile anche nell'edizione italiana di Paura e disgusto a Las Vegas, tradotta da Sandro Veronesi, la quale contiene in appendice la Piccola Enciclopedia Psichedelica, un elenco di oltre 200 voci redatte da scrittori, registi, critici cinematografici e musicali, storici e giornalisti.

Thompson è morto con un colpo d'arma da fuoco nella sua abitazione presso Aspen, nel Colorado, il 20 febbraio 2005. Ufficialmente si tratta di suicidio; tuttavia Paul William Roberts, giornalista e amico dello scrittore, sostiene che sia stato ucciso. Roberts afferma infatti che Thompson gli aveva confidato, pochi giorni prima della morte, di lavorare a un'inchiesta sugli attentati dell'11 settembre 2001, che confermava la teoria secondo cui il governo americano sarebbe stato al corrente da tempo dei piani degli attentati ma avrebbe deciso di far sì che avvenissero per acquisire maggior potere. Roberts sostiene anche che lo stesso Thompson temesse che qualcuno lo uccidesse, facendolo passare per suicidio. Thompson inoltre è morto mentre era al telefono con la moglie, e la dinamica non sembra confermare l'ipotesi del suicidio[senza fonte]

Hunter Thompson aveva chiesto nel testamento che le sue ceneri venissero sparate nel cielo del Colorado. Johnny Depp, grande amico dello scrittore, organizzò una grande festa il 20 agosto 2005 durante la quale le ceneri di Thompson furono sparate in cielo con un cannone. "Hunter era un eroe e il mio migliore amico. Voglio che i suoi desideri siano esauditi", ha detto Depp in un'intervista[senza fonte].

Il Biografilm Festival di Bologna del 2008, tra gli altri, è stato dedicato anche allo scrittore.

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Insieme al vicino di casa Don Johnson scrisse una bozza del primo copione di un film, poi tramutato in serie TV (Nash Bridges), e riportava un poliziotto tossicodipendente, Nash, che deve incontrare la figlia di un gangster accompagnata dal suo partner latinoamericano. Thompson fa la sua apparizione nell'episodio pilota di Nash Bridges come pianista.

Il film Paura e delirio a Las Vegas è ispirato al quasi omonimo romanzo di Thompson Paura e disgusto a Las Vegas, in cui lo scrittore usa lo pseudonimo di Raoul Duke, mentre l'avvocato Oscar Zeta Acosta viene chiamato Dr. Gonzo.

Gli stessi personaggi erano già stati portati sul grande schermo nel 1980 rispettivamente da Bill Murray e Peter Boyle nella pellicola mai distribuita in Italia Where the Buffalo Roam, basata anch'essa sui testi dello stesso Thompson.

Un film tratto dal romanzo di Thompson Cronache del Rum (The Rum Diary) è stato più volte rimandato, finché nel 2011 l'attore statunitense Johnny Depp ha prodotto ed interpretato il film The Rum Diary - Cronache di una passione,[2] diretto da Bruce Robinson[3]. I diritti del libro erano stati acquistati dalla Infinitum Nihil, la casa di produzione di Depp, mentre l’adattamento per il cinema è stato affidato alla Warner Bros[4]. Johnny Depp è stato il primo attore a prendere parte al film nel ruolo del protagonista. In seguito anche Amber Heard è stata confermata nel ruolo di Chenault[5]. Aaron Eckhart, e il candidato all’Oscar Richard Jenkins hanno interpretato rispettivamente il ruolo di Sanderson, un proprietario terriero convinto che tutto abbia un prezzo, e quello di Lotterman, un responsabile del giornale in cui lavora Kemp[6].

Musica[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo indie-rock "The Killers" ha preso spunto da un suo commento in cui affermò che l'America stava crescendo "una generazione di ballerini" inserendo il verso "Are we human or are we dancer?" nel primo singolo estratto dal loro album "Day and age".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jann Wenner, Corey Seymour. "Gonzo: The Life and Work of Dr. Hunter S. Thompson". 2007. ISBN 978-0316005272
  2. ^ Johnny Depp nelle mani di Dante - Virgilio Cinema e TV
  3. ^ Johnny Depp News: Bruce Robinson On The Rum Diary
  4. ^ ]
  5. ^ Amber Heard sarà Chenault in The Rum Diary accanto a Johnny Depp
  6. ^ Aaron Eckhart e Richard Jenkins si aggiungono al cast di The Rum Diary

Bibliografia in inglese[modifica | modifica wikitesto]

  • Better Than Sex: Confessions of a Political Junkie
  • Fear and Loathing: On the Campaign Trail 72
  • Fear and Loathing in America The Brutal Odyssey of an Outlaw Journalist 1968-1976
  • Fear and Loathing in Las Vegas, A Savage Journey to the Heart of the American Dream
  • Fear and Loathing in Las Vegas, and Other American Stories
  • The Fear and Loathing Letters
  • Generation of Swine: Tales of Shame and Degradation in the 80's
  • The Great Shark Hunt: Strange Tales From a Strange Time
  • Hell's Angels: A Strange and Terrible Saga
  • Kingdom of Fear: Loathsome Secrets of a Star-Crossed Child in the Final Days of the American Century
  • The Proud Highway: Saga of a Desperate Southern Gentleman, Vol. 1
  • The Rum Diary: The Long Lost Novel
  • Screwjack and Other Stories

Bibliografia in italiano[modifica | modifica wikitesto]

  • Paura e Disgusto a Las Vegas, una selvaggia cavalcata nel cuore del sogno americano (Bompiani, 1996)
  • Hell's Angels (Shake edizioni, 1998)
  • Meglio del sesso, i mille modi per eleggere un presidente USA (Bompiani, 1999)
  • Meglio del sesso, confessioni di un drogato della politica (Baldini Castoldi Dalai, 2009)
  • Cronache del rum (Baldini Castoldi Dalai, 2007)
  • Screwjack (Baldini Castoldi Dalai, 2008)
  • Hell's Angels (Baldini Castoldi Dalai, 2008)
  • Hey Rube - Sport violenti, la dottrina di Bush e la spirale discendente dell'idiozia. Storia moderna dalla pagina dello sport (Fandango, 2009)
  • Paure, deliri e la grande pesca allo squalo (Baldini Castoldi Dalai, 2010)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 109030443 LCCN: n50008356