Hungarian Rhapsody: Queen Live in Budapest '86

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hungarian Rhapsody: Queen Live in Budapest '86
Artista Queen
Tipo album Live
Pubblicazione 5 novembre 2012
Durata 90 min c.ca
Genere Pop rock
Rock
Hard rock
Arena rock
Etichetta Island/Universal
Produttore Jim Beach, László Hegedüs
Registrazione 27 luglio 1986 al Népstadion di Budapest
Formati DVD, Bluray, CD e digital download
Certificazioni
Dischi d'oro Ungheria Ungheria[1]
(Vendite: 2.000+)
Discografia dei Queen - cronologia
Album successivo
Videografia dei Queen - cronologia
Album precedente
(2009)
Album successivo
Hungarian Rhapsody: Queen Live in Budapest '86
Titolo originale Varázslat - Queen Budapesten
Lingua originale inglese, ungherese
Paese di produzione Ungheria
Anno 1987
Durata 90 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,37:1
Genere documentario, musicale
Regia János Zsombolyai
Produttore George Mihály
Produttore esecutivo Jim Beach, László Hegedüs
Casa di produzione MAFILM Dialóg Filmstúdió, Queen Films Ltd.
Fotografia Elemér Ragályi
Montaggio Katalin Kabdebó, Teri Losonci, Mari Miklós, Mariann Pálfia, Zsuzsa Pósán
Effetti speciali Erzsébet György, Géza Németh, András Szobrász
Interpreti e personaggi

Hungarian Rhapsody: Queen Live in Budapest '86 (Varázslat - Queen Budapesten) è un film del 1987 diretto da János Zsombolyai. È un documentario musicale ed è la registrazione contenente parte del concerto dei Queen svoltosi durante il Magic Tour, al Népstadion di Budapest il 27 luglio 1986.

Pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Il concerto uscì inizialmente direct-to-video nel 1987 su VHS, con il titolo Queen Live in Budapest, ma la riproduzione di tale VHS era accelerata, facendo suonare la musica un semitono più in alto. Il film è poi uscito nei cinema di tutto il mondo il 20 settembre 2012, restaurato e rimasterizzato in alta definizione, correggendo i difetti dell'edizione VHS ma ritagliando il film in 16:9.[2] In Italia è uscito invece il 20 novembre, in un'unica data. Il 5 novembre 2012 il film è stato distribuito in DVD e Blu-ray in 5 diverse edizioni:

  • DVD, standard edition: comprendente solo il DVD contenente il film.
  • DVD, deluxe edition: comprendente il DVD del film e il doppio CD contenente la registrazione audio integrale del concerto, rimasterizzata in digitale
  • Bluray, standard edition: comprendente solo il Bluray contenente il film.
  • Bluray, deluxe edition: comprendente il Bluray del film e il doppio CD contenente la registrazione audio integrale del concerto, rimasterizzata in digitale
  • digital download: solo per la registrazione audio del concerto.

I brani Another One Bites the Dust, Impromptu (qui intitolata Looks Like It’s Gonna Be A Good Night), (You're So Square) Baby I Don't Care e Hello Mary Lou (Goodbye Heart), effettivamente eseguiti in quella serata sono stati inclusi unicamente nella versione CD e download digitale[3]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Era la prima volta che la band suonava in un paese dell'est europeo, cantando anche un brano locale: "Tavaszi Szel Vizet Araszt". La scaletta delle canzoni suonate è la stessa del Magic Tour. È presente anche una cover di Tutti Frutti, abitualmente suonata dalla band in tutti i concerti della tournée. Durante il film vengono mostrati anche 4 brevi filmati di qualche minuto riguardanti ciascuno un membro della band.

  • Tra a Kind of Magic e l'improvvisazione vocale si vede un video di Freddie che arriva a Budapest in barca insieme agli altri membri della band e poi si reca insieme all'amica Mary Austin, con la quale ebbe una relazione tra il '70 e il '76[4] in un negozio di quadri, in cui vuole fare acquisti. Subito dopo si vede il frontman della band alle prove sul palco bere un alcolico del luogo (che per lui sembra essere molto forte) e provare la sua improvvisazione vocale e il brano locale Tavaszi Szel Vizet Araszt che eseguirà al concerto, sempre di fronte all'amica.
  • Durante Brighton Rock viene mostrato un brevissimo filmato di Brian May che prima rilascia autografi in un parco, poi lo si rivede in un locale ed infine si prepara ad un giro in mongolfiera, che, alla fine del filmato, porta a termine.
  • Al termine di Tutti Frutti, si vede uno spezzone riguardante John Deacon che passeggia in una via della città e si ferma prima al tavolo di un bar con alcuni turisti, presentandosi, e scherzando con loro dicendo che si tratta di una "Candid Camera", e poi a chiacchierare con una bambina.
  • Al termine di Crazy Little Thing Called Love viene passato un breve filmato riguardante Roger Taylor che gareggia ai Go-kart.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Edizione standard (DVD e Bluray)[modifica | modifica wikitesto]

  1. One Vision
  2. Tie Your Mother Down
  3. In The Lap of the Gods
  4. Seven Seas of Rhye
  5. Tear It Up
  6. A Kind of Magic
  7. Under Pressure
  8. Who Wants to Live Forever
  9. I Want to Break Free
  10. Guitar Solo (Brighton Rock)
  11. Now I'm Here
  12. Love of My Life
  13. Tavaszi Szel Vizet Araszt
  14. Is This the World We Created... ?
  15. Tutti Frutti
  16. Bohemian Rhapsody
  17. Hammer to Fall
  18. Crazy Little Thing Called Love
  19. Radio Ga Ga
  20. We Will Rock You
  21. Friends Will Be Friends
  22. We Are the Champions
  23. God Save the Queen

Durata: 90 minuti c.ca

contenuti bonus: A Magic Year (documentario): 25 minuti c.ca

Edizione Deluxe[modifica | modifica wikitesto]

  • Disco 1 (DVD o Bluray: contenente il film)
  • Dischi 2 e 3 (CD: "The Original 1986 Concert")
CD 1
  1. One Vision - 5:36
  2. Tie Your Mother Down - 4:41
  3. In The Lap Of The Gods... Revisited - 2:17
  4. Seven Seas Of Rhye - 1:41
  5. Tear It Up - 1:47
  6. A Kind Of Magic - 8:21
  7. Under Pressure - 3:50
  8. Another One Bites The Dust - 4:57
  9. Who Wants To Live Forever - 3:59
  10. I Want To Break Free - 3:33
  11. Looks Like It’s Gonna Be A Good Night (Impromptu) - 3:38
  12. Guitar Solo (Brighton Rock) - 7:24
  13. Now I'm Here - 5:59
CD 2
  1. Love Of My Life - 4:36
  2. Tavaszi Szel Vizet Araszt - 2:16
  3. Is This The World We Created…? - 2:32
  4. (You’re So Square) Baby I Don’t Care - 1:28
  5. Hello Mary Lou (Goodbye Heart) - 2:24
  6. Tutti Frutti - 3:36
  7. Bohemian Rhapsody - 5:30
  8. Hammer To Fall - 5:07
  9. Crazy Little Thing Called Love - 4:53
  10. Radio Ga Ga - 6:12
  11. We Will Rock You - 3:02
  12. Friends Will Be Friends - 2:01
  13. We Are The Champions - 3:52
  14. God Save The Queen - 1:21

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (HU) Adatbázis - Arany- és platinalemezek - 2012, Mahasz. URL consultato il 19 aprile 2012.
  2. ^ Queen Live in Budapest '86 su Filmup.com
  3. ^ Press Release: Hungarian Rhapsody DVD/Blu-ray/CD and Download Release
  4. ^ vedere sezione vita privata di Freddie Mercury, wikipedia

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]