Hugo Sperrle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hugo Sperrle
Hugo Sperrle nel 1940 con le mostrine da feldmaresciallo della Luftwaffe
Hugo Sperrle nel 1940 con le mostrine da feldmaresciallo della Luftwaffe
7 febbraio 1885 - 2 aprile 1953
Nato a Ludwigsburg
Morto a Landsberg am Lech
Dati militari
Paese servito Germania Germania
Forza armata Reichswehr
Wehrmacht
Arma Luftstreitkräfte
Luftwaffe
Grado feldmaresciallo
Guerre prima guerra mondiale
guerra civile spagnola
seconda guerra mondiale
Comandante di Legione Condor
Luftflotte 3
Decorazioni Croce spagnola in oro con diamanti[1]
Spilla di pilota e navigatore in oro con diamanti[2]

[3]

voci di militari presenti su Wikipedia

Hugo Sperrle (Ludwigsburg, 7 febbraio 1885Landsberg am Lech, 2 aprile 1953) è stato un militare tedesco della Luftwaffe, feldmaresciallo durante la seconda guerra mondiale.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Hugo Sperrle entrò nell'esercito tedesco nel 1903 e combatté la prima guerra mondiale in qualità di pilota della Luftstreitkräfte. Terminato il conflitto ricoprì vari incarichi nel Reichswehr ma nel 1933 fu trasferito alla neonata Luftwaffe per implementare la sua struttura. Generalmajor dal 1934, Sperrle comandò la Legione Condor in Spagna durante il 1936 e il 1937, anno in cui fu promosso General der Flieger.

Un anno dopo divenne il comandante della Luftflotte 3 (3ª flotta aerea) basata a Monaco di Baviera che guidò nella campagna di Francia dal maggio al giugno 1940, quando fu avanzato al rango di feldmaresciallo. Mentre era in preparazione l'operazione Seelöwe Sperrle consigliò varie volte di distruggere preventivamente la RAF inglese, difatti la Luftflotte 3 fu l'unità maggiormente impiegata nella battaglia d'Inghilterra.

Fallita la battaglia contro Churchill a Sperrle fu ordinato di assumere il comando di tutti i reparti aerei dispiegati in Africa settentrionale. Nel 1944 diventò comandante in capo della Luftwaffe per quello che riguardava il fronte occidentale, ma la netta superiorità numerica degli Alleati gli impedì di conseguire successi, tanto che fu sollevato dal comando il 23 agosto[4] dello stesso anno.

Accusato di crimini di guerra, risultò assolto da tutti i capi d'imputazione nel 1948.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Croce di Ferro di I classe - nastrino per uniforme ordinaria Croce di Ferro di I classe
Croce di Ferro di II classe - nastrino per uniforme ordinaria Croce di Ferro di II classe
Cavaliere dell'Ordine Reale di Hohenzollern con spade - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine Reale di Hohenzollern con spade
Cavaliere dell'Ordine al merito militare del Württemberg - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine al merito militare del Württemberg
Cavaliere di II Classe dell'Ordine del Leone di Zähringen - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di II Classe dell'Ordine del Leone di Zähringen
Cavaliere dell'Ordine al merito militare del Württemberg - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine al merito militare del Württemberg
Croce di Cavaliere della Croce di Ferro - nastrino per uniforme ordinaria Croce di Cavaliere della Croce di Ferro
Cavaliere di I Classe dell'Ordine di Federico - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di I Classe dell'Ordine di Federico

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Detentori della Croce spagnola in oro con diamanti in axishistory.com. URL consultato il 9 ott 2010.
  2. ^ (EN) Detentori della Spilla di pilota e navigatore in oro con diamanti in axishistory.com. URL consultato il 9 ott 2010.
  3. ^ (EN) Hugo Sperrle in britannica.com. URL consultato il 9 ott 2010.
  4. ^ (EN) Luftflotte 3 in axishistory.com. URL consultato il 9 ott 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 13402632 LCCN: n87836429