Hugo Conte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hugo Conte
Dati biografici
Nome Hugo Néstor Conte
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 197 cm
Peso 90 kg
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex Schiacciatore)
Ritirato 2007 - giocatore
Carriera
Giovanili
1975-1980 GEBA
Squadre di club
1980-1982 Ferro Carril Oeste Ferro Carril Oeste
1982-1983 AS Cannes AS Cannes
1983-1984 Pallavolo Parma Pallavolo Parma
1984-1986 Falchi Ugento Falchi Ugento
1986-1987 Ferro Carril Oeste Ferro Carril Oeste
1987-1990 Pallavolo Catania Pallavolo Catania
1990-1993 Pallavolo Modena Pallavolo Modena
1993-1994 Cuneo VBC Cuneo VBC
1994-1995 Gonzaga Milano Gonzaga Milano
1995-1998 Pallavolo Catania Pallavolo Catania
1998-2000 Ferro Carril Oeste Ferro Carril Oeste
2000-2001 Pallavolo Parma Pallavolo Parma
2001-2003 Rojas Scholem Rojas Scholem
2003-2005 Swiss Monteros Swiss Monteros
2005-2006 Club de Amigos Club de Amigos
2006-2007 GEBA
Nazionale
1980-2002 Argentina Argentina
Carriera da allenatore
2007-2009 Pallavolo Catania Pallavolo Catania 1° All.
2009-2010 Zinella Bologna Zinella Bologna 1° All.
2010-2011 Pallavolo Pineto Pallavolo Pineto 1° All.
2011-2012 Volley Cavriago Volley Cavriago 1° All.
Palmarès
Transparent.png Giochi olimpici
Bronzo Seul 1988
Transparent.png Campionato mondiale
Bronzo Argentina 1982
Statistiche aggiornate al 13 aprile 2011

Hugo Néstor Conte (Buenos Aires, 14 aprile 1963) è un allenatore di pallavolo ed ex pallavolista argentino.

Giocava nel ruolo di schiacciatore.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Fin da piccolo pratica diversi sport fra cui il calcio, la pallacanestro e il nuoto, ma a 12 anni inizia a praticare la pallavolo, iniziando a giocare nel GEBA. Nel 1980 passa al Ferro Carril Oeste e nel maggio dello stesso anno ha esordito con la nazionale argentina.

Nel 1982, con la nazionale, vince la medaglia di bronzo ai mondiali in compagnia di giocatori come Waldo Kantor, Daniel Castellani, Jon Uriarte e Raul Quiroga, nello stesso anno passa all'AS Cannes, squadra con cui vince il campionato francese. Nel 1984 partecipa per la prima volta alle Olimpiadi dove, pur arrivando 6º, viene premiato come miglior muro della manifestazione.

Nella stagione 1983-1984 approda in Italia giocando per Parma e, da qui in poi, a parte un breve ritorno in Argentina nella stagione 1986-1987, resterà nel campionato italiano fino al 1998 quando tornerà in Argentina per altre due stagioni prima di ritornare per l'ultima volta, come giocatore, in Italia, a Parma.

Durante la sua permanenza nel campionato italiano ha ricevuto diversi riconoscimenti tra cui il Trofeo Gazzetta come miglior giocatore del campionato italiano nel 1988, nel 1990 e nel 1991, vince anche due volte il premio come Miglior Straniero. A livello di club vince una Coppa dei Campioni nel 1984, con Parma, e un campionato Serie A2 nel 1996 con Catania.

Durante il suo terzo, e ultimo, ritorno in Argentina vince tre volte il campionato argentino, una volta con il Rojas Scholem, una volta con il Swiss Medical Monteros, una volta con il Club de Amigos. Nella sua ultima stagione da giocatore vince la coppa di Serie A2 argentina, nella stessa squadra in cui milita il figlio, Facundo.

Con la sua nazionale ha vinto due medaglie di bronzo, una ai campionati mondiali del 1982, e l'altra ai giochi olimpici del 1988. Nel 1999, dopo una pausa durata quasi 10 anni, torna in nazionale insieme ad un'altra stella della cosiddetta Generazione dell'82, Waldo Kantor. Nonostante questo l'Argentina perde tutte le partite delle final Six di World League. Nel 2000 gioca la sua terza, e ultima, Olimpiade riuscendo ad arrivare incredibilmente quarto e battendo il Brasile ai quarti di finale. Nel 2002 abbandona definitivamente la nazionale argentina.

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Dopo il ritiro intraprese la carriera di allenatore. Nel 2007 si trasferisce in Italia insieme al figlio Facundo, guidando la Pallavolo Catania nell'ultima fase del campionato Serie B1 e per le successive due stagioni in Serie A2. Nella stagione 2009-2010 passa alla Zinella Bologna riuscendo a portare la squadra al secondo posto nella regular-season perdendo però la semifinale dei playoff. Il 14 gennaio 2011 viene ingaggiato dalla Pallavolo Pineto non riuscendo però ad evitare la retrocessione della squadra a fine campionato. Per la stagione successiva viene ingaggiato dal Volley Cavriago.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

1982-83
2001-02, 2004-05, 2005-06
1983-84
1995-96
2006-07

Nazionale (competizioni minori)[modifica | modifica sorgente]

Premi individuali[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]