Hubert van Eyck

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Hubert van Eyck (Maaseik, 1366 circa – Gand, 18 settembre 1426) è stato un pittore fiammingo.

Fratello di Jan van Eyck, svolse l'attività di pittore insieme ad esso. Artista del quale non conosciamo quasi alcuna opera, ma figura di cui molti studiosi sottolineano l'importanza sia per la formazione del fratello, sia per l'evoluzione della cultura fiamminga.

Le opere[modifica | modifica wikitesto]

La sua unica opera conosciuta è il polittico dell'Adorazione dell'Agnello Mistico, opera ultimata nel 1432 dal fratello dopo la sua morte, come possiamo dedurre dalla lunga iscrizione dipinta sulla parte inferiore della cornice esterna dell'opera che informa che «il pittore Hubert van Eyck, di cui non si è mai trovato maggiore, iniziò questo lavoro, e il fratello Jan, secondo nell'arte, lo portò a compimento, su incarico di Josse Vijd, che il sei maggio [1432] lo affidò alle vostre cure.»

A Hubert vengono attribuite la parti dall'impostazione più arcaica, come i pannelli centrali dell'Adorazione dell'Agnello mistico, del Dio Padre, della Vergine e di San Giovanni evangelista. In realtà la sua figura resta avvolta nel mistero ed alcuni sono arrivati anche a dubitarne l'esistenza: non si conoscono infatti altre sue opere, per questo la definizione del suo stile o di un corpus attributivo è estremamente problematica e basata solo su supposizioni.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pierluigi De Vecchi ed Elda Cerchiari, I tempi dell'arte, volume 2, Bompiani, Milano 1999. ISBN 88-451-7212-0

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 84033564 LCCN: n50048854