Hubert Curien

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Hubert Curien (Cornimont, 30 ottobre 1924Loury, 6 febbraio 2005) è stato un fisico francese.

Figura centrale nella politica scientifica europea, fu presidente del CERN da 1994 al 1996, primo presidente dell'Agenzia Spaziale Europea dal 1981 a 1984, secondo presidente dell'Academia Europæa.

Curien è stato ministro della ricerca della Francia dal 1984 al 1986 e dal 1988 al 1993. E' stato ammesso fra i membri dell'Accademia delle scienze francese nel 1994.[1]

È stato inoltre presidente della Fondazione di Francia dal 1998 al 2000.

L'Agenzia Spaziale Europea, la NASA e il Comitato per la Ricerca Spaziale hanno deciso di dedicare a suo nome il sito di atterraggio su Titano della sonda Cassini-Huygens, dal marzo 2007 conosciuto come "Mémorial Hubert-Curien".[2]

Il programma di scambi scientifici bilaterali del Ministero degli Esteri francese, attivo in oltre sessanta Paesi e prima conosciuto come "Programmes d'actions intégrées" o PAI, è stato ribattezzato "Partenariats Hubert-Curien" o PHC.

Contributi selezionati[modifica | modifica wikitesto]

  • 1995 - Big Instruments and Big Programmes for Research: Where is the Limit?, Eindhoven: Technische Universiteit Eindhoven. OCLC 68879293
  • 1998 -Dictionnaire des sciences de la terre: continents, océans, atmosphère (con Yves Gautier, redattore). Parigi: Encyclopædia Universalis, Albin Michel. ISBN 978-2-226-10094-8

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Decreto del 9 febbraio 1994
  2. ^ Huygens piattaforma, Curien

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Joseph, Anthony Fulbert Mignot e François Murat, First European Congress of Mathematics: Paris, July 6-10, 1992., Basel: Birkhäuser, 1992 ISBN 978-3-7643-2798-9

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 39397904 LCCN: n88660830