Howard University

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Howard University
Founders Library, Howard University.jpg
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Città Washington DC
Soprannome Bison
Motto Veritas et Utilitas
Fondazione 2 marzo 1867
Tipo privata
Rettore Richard Allyn English
Presidente Addison Barry Rand
Colori Rosso, Bianco, Blu
              
Sito web www.howard.edu
 

La Howard University è un'università privata storicamente nera e fin dalla sua fondazione aperta a tutti senza distinzione di sesso, religione e razza[1], che si trova a Washington DC (Stati uniti).
Il nome dell'università è stato dato in onore del Major General Oliver Otis Howard, eroe e filantropo[2].

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

L'Università di Howard è nata con atto istitutivo nel 1867 e gran parte del suo finanziamento è anticipato da dotazione, donazioni private, e tasse universitarie. Uno stanziamento annuale del Congresso amministrato dal Segretario degli Interni, ha finanziato la scuola. Oggi è membro del "Thurgood Marshall College Fund"[3] ed è parzialmente finanziata dal Governo federale degli Stati Uniti che concede circa 235 milioni di dollari ogni anno [4].

La Howard ha graduate schools[5] in:

oltre ai programmi per undergraduates[5].

Il corrente numero degli iscritti (anno 2003) è di circa 11 0000, di cui 7 000 undergraduates.

La partita di football di studenti ed ex studenti dell'università è uno degli eventi annuali più importanti di Washington. Per la sua dedizione alla professionalità e serietà nella preparazione la Howard ha il soprannome di "Harvard nera"[6] (il soprannome è usato anche da altre università).
L'università ha avuto un ruolo importante nella storia degli Stati Uniti e nel movimento per i diritti civili negli Stati Uniti in numerose occasioni.

Alain LeRoy Locke, direttore del dipartimento di filosofia e primo afroamericano studente della "Rhodes Scholarship" [7], autore del libro "The New Negro" (pubblicato nel 1925, sulla condizione degli afroamericani negli Stati Uniti), che ha contribuito allo sviluppo della Harlem Renaissance [8].
Ralph Bunche, il primo Premio Nobel per la pace vinto da un discendente africano, è stato presidente del Dipartimento di Scienze politiche[9].
Stokely Carmichael, conosciuto anche come Kwame Ture, studente nel Dipartimento di Filosofia e nella scuola di Teologia della Howard University coniò il termine Black Power e lavorò nella Contea di Lowndes in Alabama come attivista nella richiesta del diritto di voto per la gente di colore[10].
Lo storico Rayford Logan diresse il Dipartimento di storia[11].

Edward Franklin Frazier dal 1934 ha diretto il Dipartimento di Sociologia[12].

Sterling Allen Brown diresse il Dipartimento di Inglese dal 1929 e rimase in rapporto con l'università per quasi sessanta anni [13].

Il giovane Thurgood Marshall, laureato alla Lincoln University, volle iscriversi alla University of Maryland School of Law, ma gli fu detto che non sarebbe stato accettato a causa della politica di segregazione razziale della scuola. Marshall si iscrisse allora alla scuola di legge della Howard University. Lì studiò sotto la guida di Charles Hamilton Houston, laureato alla Harvard Law School (facoltà dell'Università Harvard) e avvocato leader nei diritti civili che allora era preside della scuola di Giurisprudenza della Howard. Houston prese Marshall sotto la sua protezione e tra i due nacque un'amicizia che durerà per il resto della vita di Houston.
La Howard University fu il luogo dove Marshall e il suo team di collaboratori provenienti da tutta la nazione prepararono le argomentazioni per il processo che rappresenta una pietra miliare per la nazione: Brown c/ Board of Education (lett.: Brown contro l'ufficio scolastico) [14].

L'edificio principale dell'università nel 1900

Nel 1918 tutte le scuole secondarie dell'università sono state abolite e l'intero piano di studi è stato cambiato.
Il Four-year college[15] venne diviso in due periodi di due anni: Junior College[16] e Senior Schools.
Ventitré nuovi insegnanti furono aggiunti alla facoltà durante la riorganizzazione del 1918 e il 1923.
Un edificio con refettorio e aule per il dipartimento di Economia domestica venne costruito nel 1921 per un costo di 301 000 $. Una serra è stata costruita nel 1919.
La Howard Hall venne rinnovata e fu realizzato un dormitorio femminile: molti miglioramenti furono realizzati nel campus.
J. Stanley Durkee, l'ultimo presidente bianco, fu nominato nel 1918[17].

Nel 1965 il presidente degli Stati Uniti Johnson parlando ai laureandi della Howard, espose i suoi progetti per una legislazione sui diritti civili e avallò una forte affirmative action per combattere gli effetti di anni di segregazione delle persone di colore della nazione dalle opportunità di affermazioni economiche[18]. Nel 1989 la Howard attirò l'attenzione nazionale quando gli studenti protestarono per la nomina di Lee Atwater, presidente del Comitato nazionale del partito repubblicano statunitense, a nuovo membro del Consiglio universitario.
Studenti attivisti disturbarono la celebrazione del 122º anniversario dell'università e infine occuparono l'edificio dell'amministrazione[19].
Entro pochi giorni Atwater e il presidente della Howard, Dr. James Edward Cheek, rassegnarono le dimissioni.
Nell'aprile 2007 il presidente del consiglio di facoltà richiese l'estromissione del Presidente della Howard, H. Patrick Swygert, dicendo che la scuola era in una situazione di crisi ed era tempo di porre fine a "un'intollerabile situazione di incompetenza e disfunzione ai più alti livelli". Questo è accaduto sulla scia di numerose critiche all'università e alla sua direzione.
Una verifica della National Science Foundation condannò la direzione della Howard per la gestione di varie sovvenzioni federali per la ricerca[20].
L'Istituto di infermieristica si trovò di fronte al rischio di perdere l'abilitazione all'attività professionale e di essere posto in prova per la seconda volta a causa di carenze del programma di addestramento[21].

La facoltà di Giurisprudenza
(foto: 31 agosto 2008)
Presidenti della Howard University
1867 Charles B. Boynton
1867 – 1869 Byron Sunderland (1819 – 1901)
1869 – 1874 Oliver Otis Howard
1875 – 1876 Edward P. Smith
1877 – 1889 Rev. William Weston Patton (1821 - 1889)
1890 – 1903 Jeremiah Eames Rankin
1903 – 1906 John Gordon, ministro presbiteriano bianco
1906 – 1912 Wilbur Patterson Thirkield
1912 – 1918 Stephen M. Newman (1918 – 1926)
1918 – 1926 James Stanley Durkee
1926 – 1960 Mordecai Wyatt Johnson, primo presidente di colore
1960 – 1969 James M. Nabrit, Jr.[22]
1969 – 1989 James Edward Cheek
1990 – 1994 Franklyn G. Jenifer
1994-1995 Joyce A. Ladner
1995 – 2008 H. Patrick Swygert
2008 – attuale Sidney A. Ribeau

In analoghe difficoltà si trovarono gli istituti di Scienze collegate alla salute (Allied Health Science), Terapia fisica, Assistenza medica.

Inoltre i programmi di pratica medica post-laurea (residency programs) ricevettero una valutazione molto sfavorevole da parte dell'Accreditation Council for Graduate Medical Education (ACGME)[23].

Swygert annunciò nel maggio del 2007 che si sarebbe dimesso dalla direzione della Howard nel giugno 2008[20].

Il 7 maggio 2008 la Howard annunciò la nomina di Sidney Ribeau dell'Università di Stato di Bowling Green (Bowling Green è una città dell'Ohio) alla direzione della Howard[24].

Il Campus[modifica | modifica sorgente]

L'università possiede una emittente televisiva. Nell'immagine la sede della Howard University Television nel campus
(foto del 19 agosto 2008)

Grandi miglioramenti, aggiunte e modifiche all'università sono state apportate dopo la Prima guerra mondiale.
Nuovi edifici sono stati costruiti sotto la direzione dell'architetto Albert Cassell[25]:

  • L'armeria, 1925
  • L'edificio Baldwin, 1951
  • L'edificio della chimica, 1936
  • Il collegio di medicina, 1927
  • Il dormitorio femminile Crandall, 1931
  • Il refettorio, 1922
  • Il dormitorio maschile Douglas, 1936
  • La biblioteca dei fondatori, 1937
  • Il dormitorio femminile Frazier
  • Il "Greene Stadium" e il campo di Football, 1926
  • La casa dei presidenti
  • Il dormitorio femminile Truth
  • L'edificio Wheatley
  • La palestra femminile

Didattica[modifica | modifica sorgente]

Schools e colleges[modifica | modifica sorgente]

Centri di ricerca[modifica | modifica sorgente]

Il Centro di ricerche Moorland-Spingarn[modifica | modifica sorgente]

Il Moorland-Spingarn Research Center (MSRC) è riconosciuto come uno degli archivi più grandi e più completi del mondo per la documentazione della storia e cultura delle persone di discendenza africana presenti in Africa, nelle Americhe e in altre parti del mondo.
Essendo una delle principali strutture di ricerca della Howard University, il MSRC raccoglie conserva e rende disponibili per la ricerca una ampia gamma di risorse sulla storia delle persone di colore.
L'MCRS prende il nome da Jesse Edward Moorland (1863 - 1939) ex alunno e fiduciario della Howard e da Arthur Barnette Spingarn (1878-1971) colto bibliofilo.

Nel 1914 Moorland donò la sua collezione di circa 3.000 libri, opuscoli e altri oggetti storici all'università...

"... perché è in un luogo in America dove la biblioteca più grande e migliore su questo argomento (le persone di colore e la schiavitù) dovrebbe essere realizzata. È anche il luogo dove i nostri giovani che hanno l'attitudine allo studio dovrebbero avere il diritto di avere una biblioteca completa su questo argomento".

Il consiglio di amministrazione della Howard creò la "Moorland Foundation, a Library of Negro Life" che venne collocata in una sezione speciale dell'edificio della nuova biblioteca, donato da Andrew Carnegie poco tempo prima.
Nel 1946 la Moorland Foundation acquistò la biblioteca privata di Spingarn dove è conservata come: "The Arthur B. Spingarn Collection of Negro Authors"[39].
La collezione contiene molte rare edizioni e molto spazio è dedicato agli scrittori afrocubani, afrobrasiliani e haitiani.

Attività studentesche[modifica | modifica sorgente]

Pubblicazioni[modifica | modifica sorgente]

Il Journal of Negro Education (JNE) è una rivista tra le più antiche dedicata alle problematiche delle persone di colore. Iniziò le pubblicazioni nel 1932.

Redattori capo della rivista
The Journal of Negro Education
1932 - 1963 Charles H.Thompson, Ph.D
1963 - 1970 Walter G. Daniel
1969 - 1973 Earle H. West
1973 - 1978 Charles A. Martin
1978 - 1992 Faustine C. Jones-Wilson
1993 - 2001 Sylvia T. Johnson
2001 - 2004 Rc Saravanabhavan
2004 - 2008 Frederick D. Harper
2008 - attuale Ivory A. Toldson

Organizzazioni studentesche[modifica | modifica sorgente]

Fondatori e membri della Phi Beta Sigma (1914) alla Howard

Molte associazioni studentesche (principalmente universitarie) nel Nord America si chiamano "fraternities" e "sororities" (dal latino: frātĕr, fratello, e sŏrŏr, sorella) e sono riservate rispettivamente a studenti e studentesse. Ne esistono però di maschili, femminili e miste chiamate "frats". Il nome delle associazioni in genere è costituito da due o tre lettere greche (iniziali del motto). Questo ha portato all'uso anche del termine "Greek" per definire tali organizzazioni.

La Howard è la sede di tutte le nove "Greeks" che fanno parte del National Pan-Hellenic Council (sigla: NPHC; è una organizzazione delle nove storiche associazioni studentesche afroamericane internazionali.

Organizzazioni studentesche fondate alla Howard University:

  • "Alpha Kappa Alpha" (ΆΚΆ) - Associazione femminile (sorority) fondata nel 1908
  • "Omega Psi Phi" (ΩΨΦ) - Associazione maschile (fraternity) fondata nel 1911
  • "Delta Sigma Theta" (ΔΣΘ) - La più numerosa sorority per afroamericani[40]; fondata nel 1913
  • "Phi Beta Sigma" (ΦΒΣ) - Fraternity fondata nel 1914
  • "Zeta Phi Beta" (ΖΦΒ) - Sorority fondata nel 1920

Sport e atletica[modifica | modifica sorgente]

I vari team fanno parte del Mid-Eastern Athletic Conference che è membro della National Collegiate Athletic Association (NCAA).

Persone illustri della Howard University[modifica | modifica sorgente]

Ex alunni[modifica | modifica sorgente]

L'Università di Howard ha concesso più di 99 318 titoli di studio nei suoi 140 anni di storia.
Tra gli ex alunni più noti:

Nome Attività
W.E.B. Du Bois Attivista politico, storico, saggista, editore e poeta
Paul Laurence Dunbar Poeta
William H. Hastie Primo afroamericano governatore delle Isole Vergini americane e giudice della corte d'appello degli Stati Uniti
Thurgood Marshall Il primo afro-americano giudice della Corte Suprema degli Stati Uniti
Ossie Davis Attore, regista e attivista politico
Edward Brooke Primo afroamericano eletto al Senato degli Stati Uniti
Marion Mann Medico e patologa
Finn Carling Scrittore norvegese
David Dinkins Politico statunitense, primo sindaco di New York afro-americano
LaSalle Leffall Chirurgo; primo afroamericano presidente dell'Albo statunitense dei chirurghi; primo afroamericano presidente della American Cancer Society
Toni Morrison Scrittrice premio Nobel per la letteratura
Amiri Baraka Poeta, scrittore e critico musicale
Roberta Flack Cantante
Roland Burris Eletto al Senato degli Stati uniti nel posto lasciato libero da Barack Obama
Percival Broderick Deputato, Primo ministro della Jamaica
Smokey Robinson Nel maggio 2006 l'università gli conferì il doctorate honoris causa in musica
Stokely Carmichael Attivista trinidadiano-statunitense
Sharon Pratt Kelly Prima donna afroamericana eletta sindaco in una grande città statunitense
Haile Gerima Regista etiope
Phylicia Rashad Attrice e produttrice cinematografica
Debbie Allen Danzatrice, coreografa, attrice. Come produttrice-regista della popolare serie televisiva A Different World ("attinse dalle sue esperienze nella vita universitaria [alla Howard] per riportare in modo più accurato nella sitcom la vita sociale e politica nei campus di colore")
Isaiah Washington Attore
Shaka Hislop Ex calciatore trinidadiano di ruolo portiere
Richard Smallwood Artista di musica gospel
Taraji P. Henson Attrice e cantante
Tracie Thoms Attrice
Lance Gross Attore (Tyler Perry's House of Payne)
Shai Quartetto vocale Rhythm and blues/Soul a cappella degli anni novanta (il loro maggiore successo If I Ever Fall In Love fu realizzato nell'università)

Note[modifica | modifica sorgente]

Michelle Obama alla Howard University (11 febbraio 2009)
  1. ^ (EN) American Anti-Slavery and Civil Rights Timeline
  2. ^ (EN) A Short History of the Howard University College of Medicine
  3. ^ (EN) Thurgood Marshall College Fund
  4. ^ (EN) Bilancio del Dipartimento dell'educazione statunitense del 2006 e le stime di spesa per gli anni 2007 e 2008
  5. ^ a b Gli studi universitari negli Stati Uniti non hanno una esatta corrispondenza con quelli italiani. Si può ritenere in modo molto approssimativo che:
    undergraduate corrisponda allo studio e alla nostra laurea triennale
    graduate corrisponda alla laurea magistrale
    postgraduate corrisponda alle specializzazioni post-laurea
  6. ^ (EN) Washington Post
  7. ^ (EN) Rhodes Scholarship
  8. ^ (EN) Alain LeRoy Locke
  9. ^ (EN) Biografia di Ralph Bunche su nobelprize.org
  10. ^ (EN) Stokely Carmichael su www.trinicenter.com
  11. ^ (EN) Rayford Logan su CBS Interactive Inc.
  12. ^ (EN) Edward Franklin Frazier su National Association of Social Workers
  13. ^ (EN) Sterling Allen Brown (biblioteca della Howard University)
  14. ^ (EN) Thurgood Marshall su Center for History and New Media, George Mason University
  15. ^ Il four-year college corrisponde, in modo approssimativo, alla laurea triennale italiana. Vedi la voce "Bachelor" negli Stati Uniti e (EN) The U.S.- Italy Fulbright Commission
  16. ^ Lo studio di due anni in un College è un corso di studi che dà diritto al titolo di Associate of Arts o Associate of Science
  17. ^ (EN) Librarian of Congress
  18. ^ (EN) President Lyndon B. Johnson's: Commencement Address at Howard University: "To Fulfill These Rights" June 4, 1965 (Lyndon Baines Johnson Library and Museum)
  19. ^ (EN) Saying No to Lee Atwater su Time
  20. ^ a b (EN) Howard University su "The Washington Post"
  21. ^ (EN) Howard faculty demand new president... articolo di Dianne Hayes (CBS Interactive Inc.)
  22. ^ (EN) James M. Nabrit, Jr James M. Nabrit, Jr. su University of Kansas
  23. ^ (EN) Criticism of Howard University Hospital residency programs raises questions - Noteworthy news: the latest news from across the country - Statistical Data Included (CBS Interactive Inc.)
  24. ^ Articolo del Washington Post
  25. ^ (EN) Albert I. Cassell & The Founders Library: A Brief History
  26. ^ (EN) College of Arts and Sciences
  27. ^ (EN) School of Business
  28. ^ (EN) John H. Johnson School of Communications
  29. ^ (EN) College of Dentistry
  30. ^ (EN) School of Divinity
  31. ^ (EN) School of Education
  32. ^ (EN) College of Engineering, Architecture & Computer Sciences
  33. ^ (EN) Howard University Graduate School
  34. ^ (EN) School of Law
  35. ^ (EN) College of Medicine
  36. ^ (EN) College of Pharmacy, Nursing & Allied Health Sciences
  37. ^ (EN) School of Social Work
  38. ^ (EN) (MS)2 Middle School of Mathematics and Science
  39. ^ (EN) Reprinted from Library Quarterly, vol. 58, no. 2, pp. 143-163. The University of Chicago.
  40. ^ (EN) "Delta Sigma Theta" su "Frost Illustrated"

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]