How Sweet to Be an Idiot

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
How Sweet to Be an Idiot
Artista Neil Innes
Tipo album Studio
Pubblicazione 1973
Durata 37:56
Dischi 1
Tracce 11
Genere Pop rock
Etichetta United Artists Records
Registrazione marzo-luglio 1973
Neil Innes - cronologia
Album precedente

How Sweet to Be an Idiot è il primo album solista del cantante inglese Neil Innes rilasciato nel 1973.

L'album venne rilasciato anche in America sotto il titolo di Re-Cycled Vinyl Blues nel 1994. L'album venne fatto come tributo al deceduto Ollie Halsall, che morì nel 1992.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A[modifica | modifica wikitesto]

  1. Prologue - 0:49
  2. Momma Bee - 2:47
  3. Immortal Invisible - 4:04
  4. Topless A-Go-Go - 4:08
  5. Feel No Shame - 6:12

Lato B[modifica | modifica wikitesto]

  1. How Sweet to Be an Idiot - 2:45
  2. Dream On - 3:04
  3. L'Amour Perdu - 2:10
  4. Song For Yvonne - 2:52
  5. This Love of Ours - 2:57
  6. Singing a Song Is Easy - 5:08

Tracce Re-Cycled Vinyl Blues[modifica | modifica wikitesto]

  1. Re-Cycled Vinyl Blues - 3:33
  2. Angelina - 2:50
  3. Come Out Into the Open - 3:42
  4. Prologue - 0:51
  5. Momma Bee' - 2:54
  6. Lie Down and Be Counted - 3:09
  7. Immortal Invisible - 4:12
  8. Age of Desperation - 2:34
  9. Topless A-Go-Go - 4:04
  10. Feel No Shame - 6:24
  11. How Sweet to Be an Idiot - 2:51
  12. Dream On - 3:05
  13. L'Amour Perdu - 2:17
  14. Song for Yvonne - 2:57
  15. This Love of Ours - 3:04
  16. Fluff on the Needle - 5:36
  17. Singing a Song Is Easy - 5:04
  18. Bandwagon (Live) - 4:31

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]