Hovhannes-Smbat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hovhannes-Smbat
Re di Armenia
Re di Ani
Bagrotuniflagx.jpg
In carica 1020 - 1041
Predecessore Gagik I
Successore Ashot IV Qadj
Nome completo Hovhannes I - Smbat III
Morte 1041
Casa reale Bagratidi
Padre Gagik I
Madre Katramides di Siounie
Figli Erkat

Hovhannes-Smbat, in armeno: Հովհաննես-Սմբատ Գ, detto il Pacifico (... – 1041), è stato un sovrano armeno del Regno di Armenia. Era un membro della famiglia armena dei Bagratidi.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Alla sua morte succedette a suo padre, che era riuscito a far fallire i progetti di annessione dell'imperatore bizantino Basilio II, ma i figli non si mostrarono all'altezza del padre. Il suo fratello cadetto Ashot IV Qadj si rivoltò, impadronendosi dei distretti del nordest del Regno (1021). Senaquerim-Hovhannes Arçrouni, re di Vaspurakan, approfittandosene del fatto che svolgeva il ruolo di arbitro tra i due fratelli, assunse la posizione predominante in Armenia.

In seguito, il re georgiano Giorgio I d'Abkhazia invase il Regno, conquistò la città di Ani e imprigionò il re. Questo fu liberato solo in seguito alla cessione di parecchie piazzeforti e riconoscendo il protettorato dell'Abkhazia.

Il re Giorgio I decise poi di conquistare la provincia bizantina di Taik e Smbat dovette fornirgli truppe. Furono sconfitti da Basilio II e per ricevere il perdono dell'imperatore, nel 1022 Smbat dovette sottoscrivere un trattato con il quale il suo Regno sarebbe ritornato all'Impero Bizantino dopo la sua morte. Il re di Vaspourakan prese un'analoga decisione e il suo Regno fu annesso nel 1022. Hovhannes visse circa altri venti anni, morendo nel 1041[1].

Da un precedente matrimonio (il nome della sposa non è stato tramandato) ebbe un figlio di nome Erkat, morto prima del 1022. Si risposò nel 1032 con una figlia di Basilio Argiro, nipote dell'imperatore Romano III Argiro, ma non ebbe figli da questo secondo matrimonio.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Secondo René Grousset, che cita Matteo di Edessa, morì nel 490 del calendario armeno (11 marzo 1041 - 10 marzo 1042 del calendario cristiano).

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) F. Macler, Armenia, The Kingdom of the Bagratides, The Cambridge Ancient History, vol. IV, p. 162
  • (FR) René Grousset, L'Empire du Levant : Histoire de la Question d'Orient, Paris, Payot, coll. « Bibliothèque historique », 1949 (réimpr. 1979), 648 p. (ISBN 2-228-12530-X), p. 152-156.
  • (FR) René Grousset, Histoire de l’Arménie des origines à 1071, Paris, Payot, 1947 (réimpr. 1973, 1984, 1995, 2008), 644 p., p. 541-547 & 556-568.
  • (FR) Cyrille Toumanoff, Manuel de généalogie et de chronologie pour le Caucase chrétien (Arménie, Géorgie, Albanie), p. 109.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Re di Armenia Successore
Gagik I 1020 - 1041 Ashot IV Qadj