House of Yes: Live from House of Blues

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il filmato del concerto, vedi House of Yes (video).
House of Yes: Live from the House of Blues
Artista Yes
Tipo album Live
Pubblicazione 25 settembre 2000
Durata 1 h : 51 min : 36 s
Dischi 2
Tracce 15
Genere Rock progressivo
Etichetta Eagle Records/Beyond Music
Produttore  
Registrazione 31 ottobre 1999
Yes - cronologia
Album precedente
(2000)
Album successivo
(2001)

House of Yes: Live from House of Blues è un album doppio dal vivo del gruppo progressive Yes.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

L'album fu registrato alla House of Blues di Las Vegas durante il tour promozionale dell'album The Ladder (1999). House of Yes: Live from House of Blues fu pubblicato anche come DVD, e fu ben accolto dalla critica e dai fan degli Yes.

Billy Sherwood, che aveva suonato nel tour, aveva già abbandonato il gruppo quando House of Yes fu pubblicato. Il tastierista Igor Khoroshev fu licenziato subito dopo, in seguito a una controversa faccenda di molestie sessuali.

Fra i brani con motivi di interesse particolari si possono segnalare una versione di Owner of a Lonely Heart in cui l'assolo di chitarra originariamente di Trevor Rabin è affidato alle tastiere di Khoroshev, mentre il chitarrista Steve Howe aggiunge in coda un proprio assolo originale; e una versione di Roundabout particolarmente energica, con coda di jamming in chiave blues.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Disco 1[modifica | modifica wikitesto]

  1. Yours Is No Disgrace (Jon Anderson/Chris Squire/Steve Howe/Tony Kaye/Bill Bruford) - 13:04
  2. Time And A Word (Jon Anderson/David Foster) - 0:58
  3. Homeworld (The Ladder) (Jon Anderson/Steve Howe/Billy Sherwood/Chris Squire/Alan White/Igor Khoroshev) - 9:45
  4. Perpetual Change (Jon Anderson/Chris Squire) - 10:49
  5. Lightning Strikes (Jon Anderson/Steve Howe/Billy Sherwood/Chris Squire/Alan White/Igor Khoroshev) - 5:07
  6. The Messenger (Jon Anderson/Steve Howe/Billy Sherwood/Chris Squire/Alan White/Igor Khoroshev) - 6:39
  7. Ritual - Nous Sommes Du Soleil (Jon Anderson/Chris Squire/Steve Howe/Rick Wakeman/Alan White) - 0:59
  8. And You And I (Jon Anderson; temi di Bill Bruford/Steve Howe/Chris Squire) - 11:25
    1. Cord Of Life
    2. Eclipse (Jon Anderson/Bill Bruford/Steve Howe)
    3. The Preacher The Teacher
    4. Apocalypse

Disco 2[modifica | modifica wikitesto]

  1. It Will Be A Good Day (The River) (Jon Anderson/Steve Howe/Billy Sherwood/Chris Squire/Alan White/Igor Khoroshev) - 6:29
  2. Face To Face (Jon Anderson/Steve Howe/Billy Sherwood/Chris Squire/Alan White/Igor Khoroshev) - 5:32
  3. Awaken (Jon Anderson/Steve Howe) - 17:35
  4. Your Move/I've Seen All Good People (Jon Anderson/Chris Squire) - 7:28
  5. Cinema (Jon Anderson/Chris Squire/Alan White/Trevor Rabin/Tony Kaye) - 1:58
  6. Owner Of A Lonely Heart (Jon Anderson/Chris Squire/Trevor Rabin/Trevor Horn) - 6:04
  7. Roundabout (Jon Anderson/Steve Howe) - 7:43

House of Yes: Live from House of Blues (Eagle EAGCD158) non entrò nelle classifiche di vendita.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock progressivo