Hotel des Bains

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hotel des Bains
Hotel des Bains 01.jpg
Ubicazione
Stato Italia Italia
Località Lido di Venezia
Indirizzo Lungomare Guglielmo Marconi 17
Informazioni
Condizioni completato
Inaugurazione 1900
Uso commerciale
Realizzazione
Architetto Raffaello e Francesco Marsich
 

L'Hotel des Bains è uno storico hotel del Lido di Venezia, sito al n. 17 del lungomare Guglielmo Marconi.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Già nella seconda metà dell'ottocento il Lido di Venezia si era andato affermando come stazione balneare di livello europeo: nel 1872 era stata costituita la Società Civile Bagni Lido, i cui impianti furono premiati per la loro modernità all'Esposizione nazionale di Torino del 1884.

Proprio di fronte a questi impianti sorse nel 1900 l'Hotel Des Bains che, insieme all'Hotel Excelsior, edificato otto anni dopo, fu determinante per l'urbanizzazione dell'isola.

Progettato e realizzato in un sobrio stile Liberty dai fratelli veneziani Raffaello e Francesco Marsich, l'edificio si compone di un corpo centrale a sei piani e da due corpi laterali a cinque piani, immersi in un parco ricavato da un bosco secolare ricco di molteplici varietà di piante, che costituiva l'argine naturale della spiaggia.

Già dall'inizio dotato di illuminazione elettrica, acqua potabile, ghiacciaie, telefoni, ascensori, bagni privati e frigoriferi, il complesso venne inaugurato con grande sfarzo il 5 luglio 1900. Già negli anni 1905-1906 l'albergo fu ampliato conglobando una palazzina esterna, mentre negli anni successivi era prevista la realizzazione di un tunnel che doveva congiungere, sotto la laguna, il Lido con Venezia. Largo 10 metri e lungo 3 km, avrebbe dovuto ospitare tram e pedoni, tubature dell'acqua, cavi telegrafici, telefonici e posta pneumatica. L'ingresso dell'Italia nel conflitto mondiale fece fallire il progetto, per il quale erano già stati trovati dei finanziamenti da parte di alcune banche inglesi.

Nel 1915 il Des Bains fu costretto a chiudere a causa della guerra: fu asportato il contatore dell'acqua, le finestre e gli ingressi furono sbarrati e un solo custode fu lasciato a vigilare l'enorme struttura. A luglio del 1916 un incendio, divampato per cause imprecisate, distrusse l'albergo in poche ore nonostante l'intervento di numerosi volontari, proprio a causa della mancanza d'acqua, ma già nel 1919 l'edificio fu ripristinato.

Hotel des Bains 02.jpg

L'assetto attuale dell'albergo è dovuto agli interventi operati tra il 1924 e il 1926. Contrariamente a quanto avvenuto durante gli anni 1915-1918, durante il secondo conflitto mondiale il Des Bains rimase aperto. Dopo l'8 settembre 1943 gli ufficiali tedeschi lo requisirono per farne un circolo ricreativo e minarono, per timore di uno sbarco delle forze alleate, sia la spiaggia che la parte del parco rivolta a nord.

L'albergo subì un ulteriore danno il 4 novembre 1966, quando un'eccezionale ondata di maltempo provocò una mareggiata che distrusse le capanne, le strutture balneari e allagò i sotterranei dell'albergo trasportando sabbia e detriti. Dopo essere decaduto e chiuso, fu adibito a set cinematografico per il film Morte a Venezia nel 1971 il regista italiano Luchino Visconti.

Nel 1997 il regista Anthony Minghella vi girò alcune scene de Il paziente inglese, film vincitore di nove Oscar.

Il 19 febbraio 2008 un incendio è divampato al suo interno senza provocare danni.

L'albergo fa parte della catena Starwood Hotels, comprende 158 camere doppie, 14 singole e 19 suites. Gli arredi e i decori rispettano i disegni dell'epoca in cui l'albergo fu costruito, soprattutto in alcune sale comuni arredate in stile decò.

Fra i personaggi importanti che hanno soggiornato al suo interno, lo scrittore premio Nobel per la letteratura Thomas Mann, che vi ambientò il racconto La morte a Venezia, il coreografo russo Sergej Pavlovič Djagilev, che vi morì nel 1929, la giornalista statunitense Elsa Maxwell, lo scià di Persia Reza Pahlevi, il re Farouk d'Egitto.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Elaine Denby: Grand Hotels: Reality and Illusion ISBN 1-86189-121-0
  • Lina Urban: Hotel Des Bains: un secolo di vita, Centro Internazionale della Grafica, Venezia, 2000.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]