HotSpot

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'area dove un provider di accesso per rete wireless consente di collegarsi, vedi Hotspot (WLAN).

HotSpot è la macchina virtuale Java sviluppata e mantenuta da Oracle, una delle più usate al mondo. Il termine hot spot in informatica indica le porzioni di codice eseguito molto spesso, in genere perché all'interno di cicli che lo chiamano numerose volte con piccole variazioni. Questa macchina virtuale infatti cerca di aumentare la velocità di esecuzione del bytecode convertendolo al volo in istruzioni assembly native della macchina fisica su cui si sta eseguendo l'applicazione.

In genere per ottenere un aumento significativo delle prestazioni è sufficiente compilare in questo modo solo alcune parti critiche del programma, gli hot spot, appunto.

Piattaforme supportate[modifica | modifica wikitesto]

HotSpot è supportata ufficialmente per i sistemi Windows, Linux e Solaris, con architetture IA-32, X86-64 e SPARC, quest'ultima solo per Solaris, che come SPARC è stato sviluppato da Sun Microsystem, la stessa azienda che ha prodotto HotSpot prima di essere acquisita da Oracle.

Esistono dei porting non ufficiali per Mac OS X e Unix

Il termine 'HotSpot viene utilizzato anche nel disegno di Cursori File (*.cur) per indicare quale pixel del cursore disegnato, effettua l'evento "click del mouse".

informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica