Homo erectus soloensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Homo erectus soloensis
Stato di conservazione: Preistorico
Immagine di Homo erectus soloensis mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
(clade) Euarchonta
Ordine Primates
Sottordine Haplorrhini
Infraordine Simiiformes
Parvordine Catarrhini
Superfamiglia Hominoidea
Famiglia Hominidae
Genere Homo
Specie H. erectus
Sottospecie H. e. soloensis
Nomenclatura trinomiale
Homo erectus soloensis
Oppenoorth, 1932
Nomi comuni

Uomo di Solo

L'Homo erectus soloensis, comunemente detto Uomo di Solo e in passato classificato come Homo sapiens soloensis, è ora considerato generalmente come una sottospecie dell'Homo erectus, un ominide preistorico.

Ritrovamenti[modifica | modifica wikitesto]

I primi resti di questo particolare ominide sono stati rinvenuti nel sito di Ngadong, un villaggio lungo il fiume Solo (da cui il nome), sull'isola indonesiana di Giava.

La sua morfologia era simile a quella dell'Homo erectus, ma la sua cultura era insolitamente avanzata.[1]. Ciò confuta quelle teorie, finora ritenute valide, che facevano l'Homo erectus ancora poco progredito in termini di linguaggio e innovazione. In base agli utensili ritrovati e alla struttura minuta, fu classificato inizialmente come una sottospecie di Homo sapiens (chiamata Javanthropus): benché di corporatura più minuta, era però in grado di fabbricare utensili complessi e fu ritenuto l'antenato dei moderni aborigeni australiani. Studi più approfonditi hanno elaborato la classificazione attuale e escluso quest'ultima ipotesi.[2] L'analisi di 18 crani provenienti da Sangiran, Trinil, Sambungmacan e Ngandong, permettono di comprendere lo sviluppo cronologico dal periodo Bapang-AG al Ngandong.[3]

I paleontologi ritengono che l'H. e. soloensis, nonostante l'estinzione delle altre sottospecie di Homo erectus avvenuta circa 400.000 anni fa, riuscì a sopravvivere sino a 50.000 anni fa nell'isola di Giava, quando fu probabilmente soppiantato dalle popolazioni locali di Homo sapiens.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ngandong (Emuseum@Minnesota State University, Mankato)
  2. ^ Peter Brown: Recent human evolution in East Asia and Australasia. Philosophical Transactions of the Royal Society of London, Biological Sciences, Vol. 337, 235-242, 1992
  3. ^ Kaifu, Y; Aziz, F; Indriati, E; Jacob, T; Kurniawan, I; Baba, H, Cranial morphology of Javanese Homo erectus: new evidence for continuous evolution, specialization, and terminal extinction in Journal of human evolution, vol. 55, nº 4, Oct 2008, pp. 551–80, DOI:10.1016/j.jhevol.2008.05.002, ISSN 0047-2484, PMID 18635247.
  4. ^ Latest Homo erectus of Java: Potential Contemporaneity with Homo sapiens in Southeast Asia

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi