Home recording

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Con il termine Home recording si indica uno studio di registrazione in ambito casalingo, o comunque non professionale. La sua popolarità è in continua crescita grazie all'aumento di dispositivi di registrazione (analogici e digitali) ad un prezzo accessibile anche ai non professionisti.

Equipaggiamento di un Home recording Studio[modifica | modifica wikitesto]

Un Home recording studio si basa principalmente su una DAW (Digital Audio Workstation), che spesso è composta da un computer (Microsoft Windows o Apple Macintosh), e vari strumenti acustici o sintetizzati, al contrario della tradizionale consolle.

Per poter registrare in un Home recording studio la strumentazione minima si basa su un'interfaccia audio, microfoni e un software di registrazione. Esistono molti marchi che producono dispositivi audio per ogni esigenza, per esempio la registrazione di una voce o di una chitarra. Con l'aiuto di sequencer professionali come Ableton Live, Cubase, Reaper, Sonar, ecc. , si può minimizzare la necessità di possedere grandi dispositivi audio esterni, come consolle per il missaggio e tastiere.

Scheda audio[modifica | modifica wikitesto]

Questo componente è il cuore del sistema, insieme al Pc. La scheda audio è infatti una periferica che converte l'audio analogico di microfoni, strumenti musicali o sorgenti analogiche in digitale (ADC). Spesso è affidato allo stesso strumento il dovere di convertire le elaborazioni digitali del Pc in analogico, per mezzo di monitor o cuffie. La risoluzione della scheda audio varia di caso in caso, ma la più diffusa è di 24 Bit a 44 100 Hz.

Una domanda comune che ci si pone è il perché la risoluzione di entrata sia così alta, se poi l'audio dei comuni CD è a soli 16 bit. La risposta è semplice: il Pc, nel produrre effetti audio, mixare le varie tracce ed eseguire molti altri compiti che un editor permette, ha un certo margine di errore che provoca un notevole ribasso della qualità finale. Per questo motivo gli studi di registrazione professionali adottano risoluzioni molto più alte, come di 24 Bit 192 000 Hz e oltre.

Spesso nelle schede più accessoriate alcuni canali sono dotati di alimentazione phantom, utilizzata con Microfoni a condensatore.

L'outboard[modifica | modifica wikitesto]

Con il termine outboard si intende ciò che sta fuori, ovvero ciò che non è presente nella scheda audio e non si può riprodurre con il PC per ottenere un risultato di livello professionale. Di questa categoria fanno parte ad esempio i preamplificatori a valvole, i box D.I.

Software[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]