Home Sweet Home-Bittersweet Symphony

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Home Sweet Home-Bittersweet Symphony
Home Sweet Home-Bittersweet Symphony.png
Screenshot del video
Artista Limp Bizkit
Tipo album Singolo
Pubblicazione 2005
Durata 03 min: 51 s
Dischi -
Tracce -
Genere Nu metal
Etichetta Geffen Records
Produttore Limp Bizkit
Registrazione 2005
Limp Bizkit - cronologia
Singolo precedente
(2005)
Singolo successivo

"Home Sweet Home-Bittersweet Symphony", nota anche come Bittersweet Home oppure come '"I guess I'm a dreamer"', è il titolo di una canzone dei Limp Bizkit. Si tratta di un inedito dalla loro raccolta Greatest Hitz (2005).

La canzone[modifica | modifica sorgente]

Pubblicata come singolo alla fine del 2005, mescola 'Home Sweet Home' dei Mötley Crüe e 'Bitter Sweet Symphony' dei Verve. È l’unica canzone inedita del Greatest Hitz, insieme a 'Why' e 'Lean On Me', ed è la terza cover registrata dai Limp Bizkit (le altre sono 'Behind Blue Eyes' dei Who, e 'Faith' di George Michael).

Il video[modifica | modifica sorgente]

Il video (incluso nel disco singolo in formato CD-ROM) riunisce spezzoni di vecchi clip dei Limp Bizkit, ma anche riprese da concerti e dietro le quinte. All’inizio si vede una ripresa dallo spazio, con la videocamera che gira intorno alla Terra in un satellite. Poco dopo viene inquadrata Jacksonville, la città dei Limp, da lì un medley con tutte le migliori immagini della loro carriera.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Home Sweet Home/Bittersweet Symphony
  2. Head for the Barricade
  1. Home Sweet Home/Bittersweet Symphony (CD-ROM Track)
Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal