Home (film 2008)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Home - Casa dolce casa?
Home film 2008.jpg
I protagonisti del film
Titolo originale Home
Lingua originale francese
Paese di produzione Francia, Svizzera, Belgio
Anno 2008
Durata 98 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia drammatica
Regia Ursula Meier
Sceneggiatura Ursula Meier, Antoine Jaccoud, Raphaëlle Valbrune, Gilles Taurand, Olivier Lorelle, Alice Winocour
Distribuzione (Italia) Teodora Film
Fotografia Agnès Godard
Montaggio François Gédigier, Nelly Quettier, Susana Rossberg
Scenografia Ivan Niclass
Interpreti e personaggi

Home è un film del 2008 diretto da Ursula Meier.

È stato presentato nella Settimana Internazionale della Critica del 61º Festival di Cannes[1] ed ha ottenuto tre candidature ai Premi César 2009 per la migliore fotografia, la migliore scenografia e la migliore opera prima.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La vita di una famiglia, composta da madre, padre e tre figli, scorre tranquilla e allegra nella loro isolata casa di campagna, situata a pochi metri da un'autostrada mai terminata. Ma la loro quiete viene interrotta da una notizia che speravano non dovesse mai arrivare: la strada verrà ultimata ed aperta al traffico in brevissimo tempo. Ciò accade e in pochi giorni l'autostrada viene invasa da migliaia di automobili. È la fine della serenità di questa famiglia; la confusione e il frastuono provocano il caos all'interno della loro casa, portando Marthe, la madre, ad un esaurimento nervoso, mentre Judith, la figlia più grande, fugge di casa. Il clima familiare si fa soffocante e Michel, il padre, decide di assecondare la moglie e tutti insieme prendono una decisione drastica e al tempo stesso suicida: barricarsi in casa, murando porte e finestre e isolandosi di fatto dal mondo. Ma proprio quando sembra che la situazione diventi una tragedia e la famiglia sia condannata a morte per asfissia, è proprio la madre che abbatte una delle porte e permette all'aria di entrare. Il padre e i figli minori, senza uno scopo apparente, si allontanano a piedi dalla casa, seguendo il sole.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è uscito nelle sale francesi il 29 ottobre 2008, nelle sale italiane il 30 gennaio 2009.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

  • Straziante e divertente esordio della Meier, fondando su una metafora spazio-temporale. Caso raro di una favola paradossale con un intreccio compatto e imprevedibile. Commento del dizionario Morandini che assegna al film tre stelle su cinque di giudizio.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) 47e Selection de la Semaine de la Critique 2008, semainedelacritique.com. URL consultato il 12 luglio 2011.
  2. ^ Il dizionario Morandini 2011, pag 686

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema