Holographic Versatile Disc

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Logo del Holographic Versatile Disc
Struttura Holographic Versatile Disc
1. Laser verde lettura/scrittura (532 nm)
2. Laser rosso per la posizione (650 nm)
3. Dati olografici
4. Strato in policarbonato
5. Stato in polimeri (strato contenente i dati)
6. Strato distanziale
7. Stato riflettente del laser verde
8. Strato di allumino, riflette il laser rosso
9. Base trasparente
P. PIT

L'Holographic Versatile Disc (HVD) è una memoria olografica che si prefigge di arrivare a contenere fino a 6 TB di informazioni.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il disco, della stessa dimensione di un CD o DVD, impiega una tecnologia di memorizzazione olografica, in cui due laser, uno verde ed uno rosso, collimano in un singolo raggio. Il laser verde legge i dati codificati come frange di interferenza laser da uno strato vicino alla superficie del disco, mentre il laser rosso è usato come raggio di riferimento e per leggere servo-informazioni da un regolare strato in alluminio vicino al fondo, simile a quello dei normali CD. Le servo-informazioni sono usate per monitorare la posizione della testina del lettore rispetto al disco, come per le informazioni di titolo, traccia e settore di un convenzionale Hard disk. Sui CD o sui DVD queste servo-informazioni sono sparse tra i dati.

Uno strato a specchio dicroico, posto tra i dati olografici e le servoinformazioni, riflette il laser verde lasciandosi attraversare dal laser rosso. Questo previene le interferenze che verrebbero causate dalla rifrazione del laser verde sui solchi delle servoinformazioni ed è un passo avanti rispetto ai vecchi dispositivi di memorizzazione olografica, che soffrivano di troppe interferenze, o di totale mancanza delle servoinformazioni, un problema che li rendeva incompatibili con le contemporanee tecnologie dei lettori CD e DVD.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Gli HVD hanno una frequenza di trasferimento di 1 Gbit/s (125 MB/s). Sony, Philips, TDK, Panasonic e Optware prevedono tutte di realizzare dischi di capacità di 1 TB nel tardo 2016, mentre la Maxell prevede per il 2017 di lanciare dischi dalla capacità di 500 GB e una frequenza di trasferimento di 20 MB/s. Questi dischi hanno la capacità di contenere fino a 6 TB di informazioni.

Oggi[modifica | modifica sorgente]

Nonostante lo standard HVD sia stato approvato e pubblicato il 28 giugno 2007, nessuna compagnia ha ancora realizzato dischi HVD.

Holography System Development Forum[modifica | modifica sorgente]

L'Holography System Development Forum (HSD Forum; precedentemente HVD Alliance) è una coalizione di aziende col comune scopo di fornire un forum industriale per discussioni tecniche e test riguardanti i vari aspetti della progettazione e produzione di dischi HVD

Sono anche coinvolti alcuni membri della Blu-ray Disc Association e dell'HD DVD Promotion Group

A luglio/agosto 2009, L'HSD Forum comprende queste aziende:

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]