Hoi An

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Hoi An
distretto
Hội An
Hoi An – Stemma
Hoi An – Veduta
Dati amministrativi
Stato Vietnam Vietnam
Regione Nam Trung Bo
Provincia Quang Nam
Territorio
Coordinate 15°53′N 108°20′E / 15.883333°N 108.333333°E15.883333; 108.333333 (Hoi An)Coordinate: 15°53′N 108°20′E / 15.883333°N 108.333333°E15.883333; 108.333333 (Hoi An)
Superficie 61,47 km²
Abitanti 121 716 (2008)
Densità 1 980,09 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orario UTC+7
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Vietnam
Hoi An
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO Flag of UNESCO.svg
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Hoi An, Città antica
(EN) Hoi An Ancient Town
Trieu Chau Assembly Hall.jpg
Tipo architettonico
Criterio C (ii) (v)
Pericolo Non indicato
Riconosciuto dal 1999
Scheda UNESCO (EN) Scheda
(FR) Scheda

Hội An è una città del Vietnam centrale situata a 30 km a sud di Da Nang. È conosciuta dai mercanti europei come Faifo.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La città ebbe il più grande porto del sud-est asiatico durante il I secolo, e fu nota con il nome di Lâm Ấp Phố (Città dei Champa).

La precedente città portuale dei Champa, situata presso l'estuario del Thu Bon, fu un importante centro di commercio vietnamita durante il XVI ed il XVII secolo, quando giapponesi e cinesi provenienti da varie provincie, olandesi ed Indiani vi si insediarono. In questo periodo di commercio con la Cina la città venne chiamata Hai Pho (Città sul mare) in vietnamita. In origine Hai Pho era una città divisa, trovandosi lungo il "ponte giapponese", e venne usato come insediamento dai giapponesi (XVI e XVII secolo). Il ponte (Chùa cầu) è un'unica struttura coperta costruita dai giapponesi, l'unico ponte coperto con una pagoda buddhista su ogni lato.

La città era nota a francesi e spagnoli come Faifo, e con un nome simile a portoghesi ed olandesi. Sono state proposte numerose teorie sull'origine del nome. Alcuni studiosi sostengono che derivi dal termine "hải-phố" (海浦) che significa "città del mare", mentre secondo altri è un semplice diminutivo di Hội An-phố (會安浦), "la città di Hoi An", che divenne "Hoi-pho", e poi "Faifo".[1]

Spiaggia di Hoi An

Nel 1999 la città vecchia venne dichiarata patrimonio dell'umanità dall'UNESCO, come esemplare ben conservato di porto commerciale sud-orientale tra il XV ed il XIX secolo, ed i cui edifici mostrano una fusione unica di tradizione locale ed influenza straniera.

Hội An è tuttora una città piccola, ma attrae numerosi turisti, anche per essere ben attrezzata per i viaggiatori con zaino e sacco a pelo. I vari turisti approfittano anche dell'arte locale e dei vestiti su misura, venduti a prezzo ridotto rispetto agli standard occidentali.[2] Molti cybercafe, bar e ristoranti sono stati aperti lungo il fiume.

Hoi An è famosa anche per il suo Cao lầu secolare a base di noodles.

È stata anche la prima città a cristianizzarsi e tra i vari missionari, nel XVI secolo, giunse Alexandre de Rhodes un francese che ideò l’alfabeto quoc ngu derivato dal latino e utilizzato tuttora nelle lingua scritta vietnamita.

Musei[modifica | modifica sorgente]

Edificio nel quartiere antico di Hoi An

La città ospita numerosi piccoli musei che mettono in mostra la storia della regione, soprattutto fatta di ceramica:

  • Museo della cultura Sa Huynh
  • Museo del commercio della ceramica

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Chen, Chingho. Historical Notes on Hội-An (Faifo). Carbondale, Illinois: Center for Vietnamese Studies, Southern Illinois University at Carbondale, 1974. p10
  2. ^ Vietnam bu Nick Ray, Wendy Yanagihara [1] pp.242-3

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]