Hirundo tahitica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Rondine del Pacifico
Hirundo tahitica.jpg
Hirundo tahitica
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Passerida
Superfamiglia Sylvioidea
Famiglia Hirundinidae
Genere Hirundo
Specie H. tahitica
Nomenclatura binomiale
Hirundo tahitica
Gmelin, 1789

La rondine del Pacifico o rondine di collina (Hirundo tahitica Gmelin, 1789) è un piccolo uccello passeraceo della famiglia delle rondini.[2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

HirundoTahiticaGould.jpg

Si tratta di una piccola rondine di 13 cm. Ha il dorso azzurro, le ali e la coda di colore più bruno, la faccia e la gola rosse e il ventre color cenere. Si differenzia dalla rondine dei fienili e dalla strettamente imparentata Hirundo neoxena per la coda più breve e meno forcuta[3][4].

Biologia[modifica | modifica sorgente]

La rondine del Pacifico costruisce un nido a forma di coppa, con pallottole di fango raccolte col becco, sotto scogliere o costruzioni umane, come edifici, ponti o gallerie. Il nido viene foderato con materiale più soffice e la covata varia tra le due e le tre uova, ma in Sri Lanka possono essere perfino quattro. Nel comportamento è simile agli altri insettivori aerei, come le altre rondini e i rondoni, con i quali non ha però alcuna parentela. È una veloce volatrice e si nutre di insetti, specialmente mosche, mentre è in volo[4].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Nidifica nelle regioni tropicali dell'Asia meridionale, dall'India meridionale e dallo Sri Lanka fino all'Asia sud-orientale e alle isole del Pacifico meridionale. Esclusi alcuni spostamenti stagionali locali, si tratta di una specie stanziale. Questo uccello vive lungo le coste, ma si sta diffondendo notevolmente verso le foreste dell'interno[4].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Hirundo tahitica in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2013.2, IUCN, 2013.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Hirundinidae in IOC World Bird Names (ver 4.1), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 26 settembre 2013.
  3. ^ Richard Grimmett, Inskipp, Carol; Inskipp, Tim, Pocket Guide to Birds of the Indian Subcontinent, London, Christopher Helm Publishers Ltd, 2002. ISBN 0713663049.
  4. ^ a b c Angela K Turner, Rose, Chris, Swallows & martins: an identification guide and handbook, Houghton Mifflin, 1989. ISBN 0-395-51174-7.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • Hirundo tahitica in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.
uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli