Hirschfeldia incana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Senape canuta
Hirschfeldia incana.jpg
Hirschfeldia incana
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Capparales
Famiglia Brassicaceae
Genere Hirschfeldia
Specie H. incana
Classificazione APG
Ordine Brassicales
Famiglia Brassicaceae
Nomenclatura binomiale
Hirschfeldia incana
(L.) Lagr.-Foss.
Sinonimi

Sinapis incana L.
Brassica adpressa Boiss.
Brassica incana
Erucastrum incanum (L.) Koch

La Senape canuta (Hirschfeldia incana (L.) Lagr.-Foss.) è una pianta della famiglia delle Brassicacee, diffusa nel bacino del Mediterraneo. È l'unica specie del genere Hirschfeldia, strettamente imparentato con il genere Brassica.[1]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

È una specie nativa del bacino del Mediterraneo che è stata introdotta in varie parti del mondo, divenendo talora infestante.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Ha un aspetto molto simile a Brassica nigra, ma raggiunge generalmente una altezza minore.[3]
Le foglie, lobate, con nevature parallele, formano una ampia rosetta basale e sono ricoperte da una fine pubescenza.

Usi[modifica | modifica wikitesto]

In Sicilia, dove è conosciuto come sinapu, è tradizionalmente utilizzato in gastronomia come condimento per pasta e carni, caratterizzato da un sapore intenso ed amarostico[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Warwick, S., et al. Guide to Wild Germplasm of Brassica and Allied Crops (tribe Brassiceae, Brassicaceae). 2nd Edition. Agriculture & Agri-Food Canada.
  2. ^ PIER Weeds of the Pacific.
  3. ^ Identification: B. nigra v. H. incana
  4. ^ Pesto di Sinapu

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Botanica