Hippotragus equinus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Antilope roana
Hippotragus equinus.jpg
Hippotragus equinus
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Artiodactyla
Famiglia Bovidae
Sottofamiglia Hippotraginae
Genere Hippotragus
Specie H. equinus
Nomenclatura binomiale
Hippotragus equinus
(É. Geoffroy Saint-Hilaire, 1803)
Sottospecie
  • H. e. equinus
  • H. e. bakeri
  • H. e. cottoni
  • H. e. koba
  • H. e. langheldi
  • H. e. scharicus

L'antilope roana (Hippotragus equinus É. Geoffroy Saint-Hilaire, 1803) è un'antilope di savana diffusa in Africa Occidentale, Centrale, Orientale e Meridionale.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Misura circa un metro e mezzo al garrese e pesa intorno ai 250 chilogrammi. Chiamata così per il colore "roano" (un bruno tendente al rossastro), ha le regioni inferiori dai toni più chiari, mentre i sopraccigli, le guance e la faccia sono neri, più chiari nelle femmine. Presenta inoltre una breve criniera eretta, una barba di colore molto chiaro e prominenti narici rosse. Le corna sono anellate e nei maschi possono raggiungere un metro di lunghezza, mentre nelle femmine sono leggermente più corte. In ambo i sessi si inarcano lievemente all'indietro.

È molto simile nell'aspetto all'antilope nera e nelle zone dove gli areali si sovrappongono le due specie si possono facilmente confondere. I maschi di antilope nera, però, sono più scuri e il loro colore tende piuttosto al nero, invece che al bruno scuro.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

L'antilope roana è diffusa nelle aree boschive e nelle savane erbose, dove gli alberi lasciano il posto a distese d'erba sempre più vaste, come nel bioma a miombo delle zone lungo il corso centrale dello Zambesi.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Forma harem di cinque - quindici femmine guidate da un maschio dominante. Per il predominio di queste mandrie queste antilopi intraprendono generalmente combattimenti tra loro, colpendosi con le corna mentre poggiano sul terreno con le ginocchia.

Sottospecie[modifica | modifica wikitesto]

  • H. e. equinus É. Geoffroy Saint-Hilaire, 1803
  • H. e. bakeri Heuglin, 1863
  • H. e. cottoni Dollman e Burlace, 1928
  • H. e. koba Gray, 1872
  • H. e. langheldi Matschie, 1898
  • H. e. scharicus Schwarz, 1913

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) IUCN SSC Antelope Specialist Group 2008, Hippotragus equinus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi