Hippocampus ingens

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Hippocampus ingens
Hippocampus ingens.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Neopterygii
Infraclasse Teleostei
Superordine Acanthopterygii
Ordine Syngnathiformes
Famiglia Syngnathidae
Sottofamiglia Hippocampinae
Genere Hippocampus
Specie H. ingens
Nomenclatura binomiale
Hippocampus ingens
Girard, 1858
Sinonimi

Hippocampus ecuadorensis, Hippocampus gracilis, Hippocampus hildebrandi

Hippocampus ingens è un pesce osseo marino appartenente alla famiglia Syngnathidae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

endemico dell'Oceano Pacifico orientale da San Diego e la baia di San Francisco in California (negli Stati Uniti d'America) al Perù, incluso le Isole Galapagos. Vive in acque costiere, di solito sotto i 10 metri e occasionalmente fino a 60. Si trova prevalentemente tra le gorgonie[2].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Misura fino a 30 cm ed è uno dei cavallucci marini più grandi; l'aspetto è simile a quello degli altri Hippocampus[2].

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Come in tutti i Syngnathidae i ruoli sessuali sono invertiti. Le uova vengono custodite dal maschio all'interno di una sacca ventrale dove avviene la schiusa[2].

Predatori[modifica | modifica wikitesto]

È stato trovato nel contenuto dello stomaco di tonni pinna gialla e di tonni rossi[2].

Stato di conservazione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di una specie considerata come vulnerabile a causa della rarefazione di molte popolazioni. Le cause di minaccia sono soprattutto la cattura accidentale nelle reti per la pesca dei gamberi, le modificazioni dell'habitat e l'urbanizzazione costiera[1].

Acquariofilia[modifica | modifica wikitesto]

Può essere allevato in acquario ma la sua esportazione e importazione sono vietate dalla CITES[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Hippocampus ingens in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ a b c d e (EN) Hippocampus ingens in FishBase. URL consultato il 09/09/2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci