Hinode

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hinode
Immagine del veicolo
SOLAR-B artists concept.jpg
Rappresentazione grafica della sonda spaziale Hinode
Dati della missione
Proprietario Giappone JAXA
Stati Uniti NASA
Regno Unito PPARC
Numero di catalogazione 2006-041A
Esito missione in corso
Vettore ISAS MV
Luogo lancio Uchinoura, Giappone
Lancio 22 settembre 2006
Strumentazione
  • Telescopio ottico
  • Telescopio a raggi X
  • Spettrometro
Sito ufficiale
Raffigurazione grafica della sonda Hinode.

Hinode, chiamata inizialmente Solar B, è la navicella giapponese lanciata il 23 settembre del 2006 dalla Agenzia Spaziale Giapponese, in collaborazione con la NASA e il PPARC, per studiare il comportamento magnetico del Sole. La sonda spaziale segue la sonda Yohkoh ed è dotata di tre strumenti principali: il telescopio ottico, il telescopio a raggi X e lo spettrometro per l'ultravioletto estremo. I tre strumenti analizzano ciascun strato dell'atmosfera solare, dotati di diverse temperature, rivelando una cromosfera estremamente dinamica e turbolenta.

Usando il telescopio gruppi di ricerca della NASA hanno analizzato il Sole e individuato delle onde di Alfvén dimostrando che queste giocano un ruolo determinate nella formazione del vento solare e di burst di plasma che generano getti di raggi X ad alta energia.[1]

Strumenti[modifica | modifica sorgente]

  • Telescopio ottico (SOT), il telescopio solare con l'apertura più grande che si trova attualmente nello spazio. Composto da due parti principali (l'Optical Telescope Assembly - OTA e il focal plane package - FPP) è in grado di realizzare scatti ad una risoluzione angolare di 0,2 secondi d'arco. Un vettore magnetografico agganciato al telescopio traccia i campi magnetici generati dalle macchie solari.
  • Telescopio a raggi X (XRT) in grado di vedere il gas catturato nella presa magnetica delle macchie solari e, ancora più in alto fluttuante nell'atmosfera solare, la corona.
  • Spettrometro (EIS), uno strumento che può sintonizzare in specifiche linee spettrali emesse dagli ioni nell'atmosfera solare. Grazie all'effetto Doppler, gli astronomi possono tenere traccia dei movimenti del materiale solare.

Lunghezze d'onda coperte:

  • Ottico
  • Raggi X
  • Magnetometro
  • Settometro

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica sorgente]

  • Montatura : Riflettore Gregoriano
  • Diametro : 0.5 m
  • Lunghezza focale effettiva : 9.055 m

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Il Sole visto da Hinode, Le scienze, 7-12-2007. URL consultato l'11-12-2007.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

astronautica Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronautica