Himna Srba, Hrvata i Slovenaca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il cosiddetto Inno dei Serbi, dei Croati, degli Sloveni (Himna Srba, Hrvata i Slovenaca in Serbo e Croato - Himna Srbov, Hrvatov in Slovencev in Sloveno - Himna na Srbite, Hrvatite i Slovencite in Macedone), nacque dall'unione degli inni che costituivano l'antico Regno dei Serbi, dei Croati, degli Sloveni (in seguito Regno di Jugoslavia): Serbia, Croazia e Slovenia. Fu ufficialmente l'inno nazionale jugoslavo dal 1919 al 1941.

La composizione conteneva quattro strofe, la prima e l'ultima erano tratte dall'inno serbo Bože Pravde (Dio della Giustizia), la seconda dall'inno croato Lijepa naša domovino (La nostra bella Patria), mentre la terza strofa dall'inno storico sloveno (attualmente inno ufficiale delle Forze Armate della Repubblica di Slovenia) Naprej zastava slave (Vai avanti, bandiera della Gloria).

Il testo fu scritto da Jovan Ðorđević, Antun Mihanović e da Simon Jenko, mentre la musica fu arrangiata da Davorin Jenko e Josip Runjanin.

Testo ufficiale[modifica | modifica sorgente]

Bože pravde, ti što spase,
od propasti do sad nas,
čuj i od sad naše glase,
i od sad nam budi spas!

Lijepa naša domovino,
Oj junačka zemljo mila,
stare slave djedovino,
da bi vazda sretna bila!

Naprej zastava slave,
Na boj junaška kri!
Za blagor očetnjave
Naj puška govori!

Bože spasi, Bože hrani
Našeg Kralja i naš rod!
Kralja Petra, Bože hrani,
moli ti se sav naš rod.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica