Hexanchiformes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Hexanchiformes
Six-gill shark.jpg
Hexanchus griseus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Chondrichthyes
Sottoclasse Elasmobranchii
Ordine Hexanchiformes

L'ordine degli Hexanchiformes comprende 6 specie di squali, tra cui lo squalo manzo (Heptranchias perlo).

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome scientifico dell'ordine deriva dalle parole greche exa, sei + agko, strangolato + la parola latina forma.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Particolare della bocca di Heptranchias perlo

Tutte le specie dell'ordine sono contraddistinte da una sola pinna dorsale senza raggi, occhi senza membrana nittitante, 6-7 aperture branchiali. Le dimensioni variano di molto da specie a specie, dai 117 cm di lunghezza massima di Chlamydoselachus africana ai 482 cm di Hexanchus griseus.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Quest'ordine attualmente è composto da due famiglie per un totale di 6 specie. Tuttavia scienziati e archeologi hanno classificato in questo ordine numerose specie oggi estinte, ritrovate in forma fossile.

Hexanchiformes viventi[modifica | modifica wikitesto]

Hexanchiformes estinti[modifica | modifica wikitesto]

Dente fossile di Chlamydoselachus lawleyi
Notidanodon sp. fossile al Museo Geologico di Copenhagen
Denti fossili di Hexanciformes estinti (Weltonia ancistrodon e Notorynchus sp.)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci