Hero Factory

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hero Factory.jpg

Hero Factory è una serie creata dalla LEGO come linea di giocattoli dai 6 ai 16 anni.

È stata creata in sostituzione della serie Bionicle in quanto quest'ultima non otteneva nuovi profitti.[1] Hero Factory è completamente compatibile con Bionicle.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La trama attuale si concentra su due squadre di eroi: la squadra Alpha, composta da Preston Stormer, Dunkan Bulk e Jimi Stringer, e il Rookie Team, composta da William Furno, Natalie Breeze e Mark Surge. Questi ultimi sono di recente costruzione e cercano di dimostrare di essere degni della squadra Alpha.

Le serie sono le seguenti:

  1. Von Nebula
  2. Ordeal of Fire
  3. Savage Planet
  4. Breakout
  5. Brain Attack!
  6. Invasion from Below

Estate/Autunno 2010[modifica | modifica sorgente]

Gli eroi devono difendere Makuhero City e la galassia dal sinistro Von Nebula e dal suo malefico esercito composto da Rotor, Xplode (doppiogichista al servizio di Rotor e Von Nebula), Thunder, Corroder, Vapour e Meltdown. Dopo aver compiuto una parte della missione, Stormer viene trasformato in un essere praticamente impazzito, e attacca i propri compagni contro la sua volontà. Furno lo affronta e lo incoraggia a combattere il proprio ego per ritornare normale, poi Furno lo riporta alla base, e Stormer riceve un antidoto. Verrà successivamente scoperto che Von Nebula era Von Ness, che aveva tradito la Hero Factory dopo una missione (compiuta poi da Stormer stesso), lasciando il proprio leader Thresher a morire. Nello scontro finale, Stormer e Furno vedono che Von Ness è cambiato: la sua statura è aumentata, e possiede una doppia lancia con il potere di lanciare dei buchi neri. Dopo una dura battaglia, Stormer e Furno sconfiggono Von Nebula, mentre Bulk, Stringer, Breez e Surge catturano tutti i suoi uomini, e Furno viene riconosciuto come nuovo eroe ufficiale.

Inverno 2010/Primavera 2011[modifica | modifica sorgente]

Stormer, Furno,e Breez vengono ricostruiti in forme migliori, le versioni 2.0, perché nella precedente versione non erano abbastanza forti per combattere i Fire VIllians.vengono nuovamente mandati in missione in missione assieme a due nuovi componenti: Nathan Evo e Julius Nex. La missione consiste nel catturare i Fire Villians, comandati da Fire Lord. Nel climax della battaglia, Fire Lord, vedendo che i suoi scagnozzi sono stati sconfitti, assorbe tutto il carburante dal cuore della stazione rendendosi praticamente impossibile da battere. Fortunatamente, Surge guida il suo veicolo contro Fire Lord, cogliendolo di sorpresa e indebolendolo in modo che Stormer riesca a sconfiggerlo. Alla fine Surge ottiene l'aggiornamento nella versione 2.0, mentre Fire Lord e i suoi due scagnozzi vengono catturati.

Autunno 2011[modifica | modifica sorgente]

« Stormer,ci rivediamo! »
(Witch Doctor riconosce Stormer)

Gli eroi vengono ricostruiti nella versione 3.0 con poteri animali sul pianeta Selvaggio,dove dovranno battere Witch Doctor,un vecchio nemico di Stormer.

2012[modifica | modifica sorgente]

« Evasione! »

Grazie allo spirito di Von Nebula,i malvagi riescono ad evadere e tutti gli eroi vengono potenziati in 4.0.

Adattamenti[modifica | modifica sorgente]

Fumetti[modifica | modifica sorgente]

A Luglio 2010 la LEGO e la DC Comics hanno pubblicato la prima serie a fumetti degli eroi. Intitolata The Trials di Furno, è stata rilasciata per il download gratuito presso www.lego.com e segue la storia del protagonista esordiente William Furno nella sua prima missione.[2]

Serie televisiva[modifica | modifica sorgente]

Una miniserie televisiva di "Hero Factory", chiamata LEGO Hero Factory composta da quattro episodi di mezz'ora, è stata trasmessa in Danimarca ed in Norvegia dal 29 agosto 2010, su Cartoon Network.[3] Nei paesi in lingua inglese è andata in onda tra il 20 ed il 23 settembre 2010, su Nicktoons.[4]

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Qui sotto tutti i personaggi apparsi nella serie:[5]

2010[modifica | modifica sorgente]

  • Eroi (Alpha Team)
    • Preston Stormer
    • Natalie Breez
    • William Furno
    • Jimmy Stringer
    • Duncan Bulk
    • Mark Surge
  • Malvagi (squadra di Von Nebula)
    • Von Nebula / Von Nes
    • XPlode
    • Corroder
    • Vapour
    • Rotor
    • Meltdown
    • Thunder

2011[modifica | modifica sorgente]

  • Eroi
    • Preston Stormer 2.0
    • Natalie Breez 2.0
    • William Furno 2.0
    • Mark Surge 2.0
    • Nathan Evo 2.0
    • Julius Nex 2.0
  • Malvagi (Fire Villians)
    • Fire Lord
    • Jetbug
    • Nitroblast
    • Drilldozer
  • Eroi
  • Stormer 3.0
  • Rocka 3.0
  • Furno 3.0
  • Stringer 3.0
  • Bulk 3.0
  • Nex 3.0
  • Malvagi
  • Skorpio

• Raw-Jaw

Waspix(precedentemente Wasp) •Fangz(precedentemente NX)

2012[modifica | modifica sorgente]

Eroi[modifica | modifica sorgente]

  • Rocka 4.0
  • Stringer 4.0
  • Furno 4.0
  • Stormer XL 4.0
  • Surge 4.0
  • Evo 4.0
  • Nex 4.p
  • Bulk 4.0
  • Breez 4.0

Malvagi[modifica | modifica sorgente]

  • Speeda Deemon
  • Jawblade
  • Splitface
  • Black Phantom
  • Core Hunter

2013[modifica | modifica sorgente]

Eroi[modifica | modifica sorgente]

  • Furno Xl
  • Stormer
  • Surge
  • Evo
  • Breez
  • Rocka
  • Bulk
  • Jet Rocka

Malvagi[modifica | modifica sorgente]

  • Mano di chi?
  • Pyrox
  • Scarox
  • Ogrum
  • Bruizer
  • Aquagon
  • Dragon Bolt
  • Frost Beast

2014[modifica | modifica sorgente]

Eroi[modifica | modifica sorgente]

  • Stormer - Freeze Machine
  • Furno - Jet Machine
  • Breez
  • Evo - walker , XL Machine
  • Rocka - Stealth Machine

Malvagi[modifica | modifica sorgente]

splitter beast

flyer beast

jaw beast

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Bionicle - BZPower News, Reference and Discussion
  2. ^ http://cache.lego.com/upload/contentTemplating/HeroFactoryComics/otherfiles/download7471171B0F8C8805376DA983AA0A5901.pdf
  3. ^ WebCite query result
  4. ^ “Hero Factory” Mini-Series Event Starts Tonight on Nicktoons
  5. ^ LEGO Hero Factory | Brickset: LEGO set guide and database

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Giochi da tavolo Portale Giochi da tavolo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Giochi da tavolo